Bolzano
Accordo con la Provincia per Irap e per addizionale Irpef
Le Entrate di Bolzano rinnovano il protocollo d'intesa per la gestione congiunta dei tributi
Accordo con la Provincia per Irap e per addizionale Irpef
E' stata rinnovata oggi in Alto Adige per tutto il 2010 la convenzione tra l'Agenzia delle Entrate e la Provincia di Bolzano per la gestione dell'imposta regionale sulle attività produttive e dell'addizionale regionale Irpef. L' assessore provinciale alle Finanze, Roberto Bizzo e il Direttore provinciale dell'Agenzia delle Entrate, Goffredo Piscopo, hanno siglato lo specifico rinnovo.

Tra le prime in Italia, la Provincia di Bolzano ha affidato nel 2003 all'Agenzia delle Entrate la gestione dell'Irap, l'imposta regionale sulle attività produttive, che in Alto Adige rappresenta il tributo provinciale con il maggior gettito (317 milioni di Euro per l’anno 2009), coprendo circa il 5,8 % del bilancio complessivo provinciale. Nel servizio rinnovato con l'Agenzia delle entrate è compresa anche la gestione dell'addizionale regionale Irpef, che porta alle casse della Provincia circa 65 milioni di Euro.
 
La convenzione ha validità sino al 31 dicembre 2010 e prevede l'affidamento all'Agenzia delle Entrate - nelle sue sedi locali - del servizio di assistenza ai contribuenti, della liquidazione, dell'accertamento e della riscossione delle imposte, nonché della gestione del contenzioso e dei rimborsi. La Provincia attraverso il proprio Ufficio tributi mantiene le funzioni di indirizzo e di controllo sull'intero servizio.
pubblicato Mercoledì 10 Marzo 2010

I più letti

Pubblicata la circolare delle Entrate che illustra dettagliatamente la nuova disciplina di determinazione del reddito ai fini Irpef e Irap, risolvendo alcuni dubbi interpretativi
immagine generica illustrativa
Per ognuna delle misure tributarie contenute nell'ultima legge di bilancio vengono indicati il comma di riferimento, una breve descrizione, l'obiettivo, i destinatari e la decorrenza
immagine generica illustrativa
Prevista dalla legge di bilancio 2018, si applica alle spese sostenute a partire da quest'anno, anche nell'interesse dei familiari fiscalmente a carico. Necessario il certificato medico
Modificati i termini di presentazione delle dichiarazioni dei redditi e dell’Irap, nonché del modello 770. Ritoccate anche le date legate all’attività svolta dai Centri di assistenza fiscale
immagine generica illustrativa
Per consentire agli operatori di formulare i propri commenti, sono stati pubblicati, sul sito del Mef, gli schemi dei provvedimenti attuativi delle modifiche introdotte dal Dl 50/2017
Pubblicata la circolare delle Entrate che illustra dettagliatamente la nuova disciplina di determinazione del reddito ai fini Irpef e Irap, risolvendo alcuni dubbi interpretativi
Modificati i termini di presentazione delle dichiarazioni dei redditi e dell’Irap, nonché del modello 770. Ritoccate anche le date legate all’attività svolta dai Centri di assistenza fiscale
immagine generica illustrativa
Per ognuna delle misure tributarie contenute nell'ultima legge di bilancio vengono indicati il comma di riferimento, una breve descrizione, l'obiettivo, i destinatari e la decorrenza
immagine generica illustrativa
Prevista dalla legge di bilancio 2018, si applica alle spese sostenute a partire da quest'anno, anche nell'interesse dei familiari fiscalmente a carico. Necessario il certificato medico
Recepiscono le numerose e significative misure di semplificazione procedimentale introdotte lo scorso anno e sostituiscono quelle già approvate nel febbraio del 2015
Pubblicata la circolare delle Entrate che illustra dettagliatamente la nuova disciplina di determinazione del reddito ai fini Irpef e Irap, risolvendo alcuni dubbi interpretativi
Più tempo il prossimo anno per presentare i modelli Redditi, Irap e 770: scadenza unica al 31 ottobre. Slitta al 23 luglio il termine per consegnare il 730 ad un intermediario
Scatta dal 2019 l’obbligo di fatturazione elettronica anche tra soggetti privati; nasce l’imposta sulle transazioni digitali per le prestazioni di servizi effettuate tramite mezzi elettronici
Entrambe le misure agevolative connesse all’effettuazione di investimenti in beni materiali strumentali sono state prorogate di un anno dalla recente legge di bilancio
In caso di modifica ultrannuale, il credito risultante deve essere evidenziato nel modello relativo al periodo d’imposta in cui è presentata la modifica a proprio vantaggio
FiscoOggi è una pubblicazione dell'Agenzia delle Entrate - Ufficio Comunicazione
Testata registrata al Tribunale di Roma il 19.9.2001 con n. 405/2001
Direttore responsabile Claudio Borgnino