Bolzano
Irap e addizionale regionale Irpef, accordo fra Entrate e Provincia
L’accordo è stato firmato a Bolzano dal Presidente della Provincia e dal Direttore provinciale dell’Agenzia
Irap e addizionale regionale Irpef, accordo fra Entrate e Provincia
La gestione dell’Irap e dell’addizionale regionale all’Irpef continuerà ad essere curata dall’Agenzia delle Entrate per conto della Provincia di Bolzano. L’accordo, valido per il triennio 2017-2019, è stato firmato oggi dal Presidente della Provincia, Arno Kompatscher, e dal Direttore Provinciale dell’Agenzia, Hildegard Olga Ungerer.

L'accordo - Con il rinnovo della convenzione la Provincia attribuisce all’Agenzia delle Entrate una serie di attività in materia di Irap e addizionale regionale Irpef connesse all’assistenza ai contribuenti, alla liquidazione delle due imposte, ai controlli volti a contrastare l’evasione fiscale, alla gestione del contenzioso, alla riscossione spontanea e coattiva dei tributi e all’erogazione di eventuali rimborsi. La Provincia manterrà le funzioni di indirizzo e di controllo sul servizio.

Il Direttore provinciale delle Entrate ha sottolineato l’importanza della collaborazione tra pubbliche amministrazioni con l’obiettivo di semplificare la vita dei cittadini
pubblicato Mercoledì 1 Marzo 2017

I più letti

Rottamazione-ter, semplificazioni per l’emissione delle fatture, obbligo generalizzato di trasmissione e memorizzazione telematica dei corrispettivi, definizione agevolata
La dichiarazione deve essere trasmessa in via telematica, direttamente dal contribuente, utilizzando Fisconline o Entratel, oppure, in alternativa, rivolgendosi a un intermediario abilitato
Affinché il corrispettivo riconosciuto alla controllante sia deducibile, è necessario che la controllata tragga dal servizio remunerato un’effettiva utilità obiettivamente determinabile
L’Amministrazione fornisce precisazioni su ambito soggettivo e oggettivo di applicazione, termini di trasmissione, modalità di inoltro in caso di scarto, registrazione e conservazione
I costi che sono stati sostenuti, infatti, presentano un nesso immediato e diretto con il complesso dell’attività economica e, pertanto, fanno parte delle spese generali di quest'ultima
Rottamazione-ter, semplificazioni per l’emissione delle fatture, obbligo generalizzato di trasmissione e memorizzazione telematica dei corrispettivi, definizione agevolata
L’eventuale differimento comporterebbe minori entrate per le casse dello Stato e introdurrebbe elementi di notevole complessità sia per gli operatori sia per l’Amministrazione
L’Amministrazione fornisce precisazioni su ambito soggettivo e oggettivo di applicazione, termini di trasmissione, modalità di inoltro in caso di scarto, registrazione e conservazione
Alla scadenza sono interessati tutti coloro che, nel modello originario, hanno commesso errori a proprio sfavore, ad esempio dimenticando di indicare uno o più oneri detraibili
Entrambe le misure agevolative connesse all’effettuazione di investimenti in beni materiali strumentali sono state prorogate di un anno dalla recente legge di bilancio
Entrambe le misure agevolative connesse all’effettuazione di investimenti in beni materiali strumentali sono state prorogate di un anno dalla recente legge di bilancio
Sono numerose le ipotesi in cui la legge, con norme ad hoc, prevede e disciplina espressamente l’esclusione dalla tassazione, in deroga al criterio generale dell’imponibilità
L’Amministrazione fornisce precisazioni su ambito soggettivo e oggettivo di applicazione, termini di trasmissione, modalità di inoltro in caso di scarto, registrazione e conservazione
Pubblicata la circolare delle Entrate che illustra dettagliatamente la nuova disciplina di determinazione del reddito ai fini Irpef e Irap, risolvendo alcuni dubbi interpretativi
Rottamazione-ter, semplificazioni per l’emissione delle fatture, obbligo generalizzato di trasmissione e memorizzazione telematica dei corrispettivi, definizione agevolata
FiscoOggi è una pubblicazione dell'Agenzia delle Entrate - Ufficio Comunicazione
Testata registrata al Tribunale di Roma il 19.9.2001 con n. 405/2001
Direttore responsabile Claudio Borgnino