Liguria
Osservare il passato, costruire il futuro: l'Agenzia inaugura la mostra
A Genova un itinerario espositivo tra documenti, mappe e strumenti dall'Ottocento ai giorni nostri
planimetria
Inaugurata la mostra dell’Agenzia delle Entrate “Osservare il passato, costruire il futuro Catasto e pubblicità immobiliare ieri e oggi: strumenti, mappe e documenti dall’Ottocento ai giorni nostri.” L’evento si è svolto  a Genova, presso il Palazzo degli Uffici Finanziari in via Fiume,2 alla presenza delle autorità cittadine e regionali.

La giornata inaugurale si è aperta con un convegno tecnico organizzato in collaborazione con gli Ordini professionali dei Geometri, dei Notai, degli Architetti e degli Ingegneri. All’evento, introdotto dal Direttore regionale delle Entrate, Maria Pia Protano, sono intervenuti il Direttore  centrale Servizi Catastali, Cartografici  e di Pubblicità Immobiliare, Franco Maggio e il Direttore centrale Servizi Estimativi e Osservatorio mercato immobiliare, Gianni Guerrieri.

A seguire la visita guidata alla mostra allestita nei corridoi dello storico Palazzo dove, in un itinerario espositivo, è stata riproposta la tangibile testimonianza dello “scorrere del tempo”, grazie a documenti e strumenti che dal 1800 ad oggi hanno supportato non solo la fiscalità, ma anche la pianificazione urbanistica e la tutela ambientale.
Condividere questo “patrimonio di conoscenze” risulta fondamentale per una moderna governance del territorio – ha affermato il Direttore regionale delle Entrate, Maria Pia Protano - ed è proprio questo che mi ha portato a ritenere utile che una mostra su tali tematiche resti permanente, affinché la stessa possa essere disponibile anche alla cittadinanza.”
La mostra permanente realizzata dall’Ufficio Attività Immobiliari della Direzione regionale e dalle Direzioni Provinciali - Uffici Provinciali del Territorio - rimarrà aperta, su prenotazione, a scuole e a gruppi organizzati.
 
 
pubblicato Mercoledì 28 Novembre 2018

I più letti

Aula di Montecitorio
Rispetto alla versione originaria, viene eliminata la disciplina della dichiarazione integrativa speciale, sostituita dalla sanatoria delle irregolarità e infrazioni formali
Via libera ai diversi meccanismi di “definizione agevolata”, compresa un’altra edizione della rottamazione delle cartelle, nonché allo stralcio dei debiti tributari fino a mille euro
Nel processo tributario spetta al contribuente provare il fatto costitutivo che consente di scalare i costi e l’esclusiva strumentalità del bene all’attività propria della società
tax foundation
Cipro, Irlanda e Liechtenstein applicano le aliquote più basse; gli Emirati arabi tassano maggiormente le imprese.
Entrambe le misure agevolative connesse all’effettuazione di investimenti in beni materiali strumentali sono state prorogate di un anno dalla recente legge di bilancio
Aula di Montecitorio
Rispetto alla versione originaria, viene eliminata la disciplina della dichiarazione integrativa speciale, sostituita dalla sanatoria delle irregolarità e infrazioni formali
Entrambe le misure agevolative connesse all’effettuazione di investimenti in beni materiali strumentali sono state prorogate di un anno dalla recente legge di bilancio
Via libera ai diversi meccanismi di “definizione agevolata”, compresa un’altra edizione della rottamazione delle cartelle, nonché allo stralcio dei debiti tributari fino a mille euro
La nuova funzionalità realizzata dall’Agenzia permette agli intermediari di inserire con un’unica operazione i recapiti da abbinare alle singole partite Iva dei clienti deleganti
L’Amministrazione fornisce precisazioni su ambito soggettivo e oggettivo di applicazione, termini di trasmissione, modalità di inoltro in caso di scarto, registrazione e conservazione
L’Amministrazione fornisce precisazioni su ambito soggettivo e oggettivo di applicazione, termini di trasmissione, modalità di inoltro in caso di scarto, registrazione e conservazione
Entrambe le misure agevolative connesse all’effettuazione di investimenti in beni materiali strumentali sono state prorogate di un anno dalla recente legge di bilancio
cuccioli
Rimpiazza la disciplina dei "nuovi minimi" che, però, potrà essere ancora sfruttata fino al compimento del primo quinquennio di attività o, se successivi, fino ai 35 anni di età
Via libera ai diversi meccanismi di “definizione agevolata”, compresa un’altra edizione della rottamazione delle cartelle, nonché allo stralcio dei debiti tributari fino a mille euro
Al ricorrere di determinate condizioni, l’Iva dovuta può essere determinata sulla differenza positiva tra il prezzo praticato per la cessione e quello sostenuto per l’acquisto
FiscoOggi è una pubblicazione dell'Agenzia delle Entrate - Ufficio Comunicazione
Testata registrata al Tribunale di Roma il 19.9.2001 con n. 405/2001
Direttore responsabile Claudio Borgnino