Lombardia
Le Entrate al Frisi per la giornata della legalità e pari opportunità
Due funzionarie della Direzione regionale hanno gestito il laboratorio di legalità fiscale nel liceo di Monza
Le Entrate al Frisi per la giornata della legalità e pari opportunità
Un’occasione per riflettere su ciò che accade al di fuori della scuola ed essere consapevoli del proprio ruolo di cittadini, che vivono in una comunità, del rispetto delle regole e della possibilità della partecipazione attiva per il suo benessere.

Questo il messaggio principale che i funzionari dell’Agenzia delle Entrate hanno potuto condividere con i giovani studenti del Liceo Frisi di Monza, lo scorso 12 aprile, in occasione della ormai nota assemblea studentesca che ospita esperti provenienti dai più disparati settori della società civile, che intervengono alla “didattica alternativa frisina”. Si tratta dell’assemblea che da tempo al Frisi rappresenta una seria occasione di confronto e dibattito per gli studenti, organizzata dagli studenti stessi.

Oltre trenta esperti in vari ambiti sono intervenuti in occasione della giornata dedicata al tema della legalità e delle pari opportunità alla quale anche l’Agenzia è stata invitata per portare il proprio messaggio sulla legalità fiscale.

Più di cinquanta conferenze e incontri hanno dato vita alla mattinata del Frisi. Due funzionarie della Direzione regionale dell’Agenzia hanno gestito il laboratorio di legalità fiscale.  L’incontro “Chi rispetta le regole ha tutto da guadagnare”, che rientra nelle iniziative Fisco e scuola dell’Agenzia, ha consentito di illustrare l’importanza del rispetto delle regole e della tenuta di un comportamento fiscalmente corretto come mezzo per il finanziamento della spesa pubblica e per l’offerta di servizi alla collettività.
 
Sonia Ogliari
pubblicato Martedì 18 Aprile 2017

I più letti

Arrivano le indicazioni da seguire per la corretta compilazione del file, nel tracciato xml, e per la comunicazione da trasmettere online all’amministrazione finanziaria
L’argomento trattato è il sistema di tassazione dei redditi percepiti dai nostri concittadini fuori dai confini nazionali: dove si pagano le imposte e come evitare la doppia tassazione
L’adempimento, già oggetto di proroga al prossimo 28 settembre, riguarda le informazioni Iva da trasmettere al Fisco anche da parte di chi ha esercitato l’opzione dell’invio telematico
È fondamentale trasmettere al cittadino la percezione positiva che lo Stato, oltre a chiedere il giusto, e a chiederlo in modo corretto, lo spenda in modo attento e produttivo
Utilizzando l'apposita applicazione informatica per compilarlo e inviarlo, è possibile avvalersi del calcolo automatico delle imposte e di eventuali sanzioni e interessi
Arrivano le indicazioni da seguire per la corretta compilazione del file, nel tracciato xml, e per la comunicazione da trasmettere online all’amministrazione finanziaria
L’adempimento, già oggetto di proroga al prossimo 28 settembre, riguarda le informazioni Iva da trasmettere al Fisco anche da parte di chi ha esercitato l’opzione dell’invio telematico
L’argomento trattato è il sistema di tassazione dei redditi percepiti dai nostri concittadini fuori dai confini nazionali: dove si pagano le imposte e come evitare la doppia tassazione
immagine estratta dalla copertina della guida
Il vademecum predisposto dall'Agenzia delle entrate è stato aggiornato per adeguarne il contenuto alle recenti modifiche che hanno interessato la disciplina dell'ecobonus
Puntuale come ogni anno, il contenzioso tributario va in vacanza dal 1° al 31 agosto. La pausa riguarda anche i versamenti da comunicazioni di irregolarità (fino al 4 settembre)
Arrivano le indicazioni da seguire per la corretta compilazione del file, nel tracciato xml, e per la comunicazione da trasmettere online all’amministrazione finanziaria
Puntuale come ogni anno, il contenzioso tributario va in vacanza dal 1° al 31 agosto. La pausa riguarda anche i versamenti da comunicazioni di irregolarità (fino al 4 settembre)
L’adempimento, già oggetto di proroga al prossimo 28 settembre, riguarda le informazioni Iva da trasmettere al Fisco anche da parte di chi ha esercitato l’opzione dell’invio telematico
Slitta il debutto per l’adempimento che ha sostituito la trasmissione annuale dello “spesometro”. Il nuovo termine viene incontro alle esigenze segnalate dai professionisti
In caso di modifica ultrannuale, il credito risultante deve essere evidenziato nel modello relativo al periodo d’imposta in cui è presentata la modifica a proprio vantaggio
FiscoOggi è una pubblicazione dell'Agenzia delle Entrate - Ufficio Comunicazione
Testata registrata al Tribunale di Roma il 19.9.2001 con n. 405/2001
Direttore responsabile Claudio Borgnino