Lombardia
Fisco: a confronto Italia e Germania
Futuri funzionari pubblici tedeschi in visita presso la Direzione provinciale di Bergamo per conoscere l’Agenzia
Fisco: a confronto Italia e Germania
Lo scorso 11 aprile la Direzione provinciale di Bergamo ha ospitato, per il 14° anno consecutivo, gli studenti del Corso tributario della HVF di Ludwigsburg (Hochschule für öffentliche Verwaltung und Finanzen), istituto che si occupa della formazione dei futuri funzionari pubblici tedeschi.
 
L’iniziativa ha consentito ai giovani allievi di conoscere più da vicino i compiti, le funzioni e gli obiettivi istituzionali dell’Agenzia delle Entrate italiana e confrontarsi con il nostro sistema fiscale. Un incontro che quest’anno cade in occasione del 60° Anniversario della firma dei Trattati di Roma costituenti l’Unione Europea.
 
L’esperienza ha permesso un proficuo scambio di conoscenze tra i funzionari delle Entrate italiani e quelli tedeschi ed è stata importante per approfondire la mission istituzionale, il “cambia verso” e la strategia di prevenzione dell’Agenzia.
Gli studenti tedeschi hanno visitato l’Ufficio Controlli di Bergamo e, in particolare, le stanze che sono state inaugurate recentemente per offrire ai contribuenti un’assistenza specifica sulle lettere inviate per la compliance.
 
A presiedere l’incontro, il Direttore provinciale di Bergamo, Antonino Lucido.
Gli studenti sono stati accompagnati dai professori Wolfgang Rieth e Stefan Faiss e hanno avuto il supporto linguistico di Elmo Walter Tamarindo, dottore commercialista e collaboratore del Dipartimento di Scienze Economiche e Finanziarie dell’Università di Genova, in qualità di tutor.
Presenti all’incontro un ufficiale in rappresentanza dell’Accademia della Guardia di Finanza di Bergamo e i funzionari dell’Agenzia delle Entrate di Bergamo, che in qualità di relatori, si sono soffermati sulle modalità operative del “cambia verso” e della tax compliance.
 
Sonia Ogliari
pubblicato Giovedì 13 Aprile 2017

I più letti

Il primo agevola la predisposizione e l’invio del documento elettronico, il secondo consente l’acquisizione automatica dei dati Iva dei clienti tramite un codice a barre
È sempre più fitto il calendario degli incontri informativi-formativi organizzati per esaminare, in un’ottica di collaborazione reciproca, gli adempimenti da attuare e le procedure da seguire
Pubblicata la circolare delle Entrate che illustra dettagliatamente la nuova disciplina di determinazione del reddito ai fini Irpef e Irap, risolvendo alcuni dubbi interpretativi
Entrambe le misure agevolative connesse all’effettuazione di investimenti in beni materiali strumentali sono state prorogate di un anno dalla recente legge di bilancio
immagine generica con una lampadina e delle monete
Il crowdfunding (raccolta fondi per un progetto specifico, mediante un invito pubblico) rientra nel settore del Fintech, ossia delle innovazioni tecnologiche applicate ai servizi finanziari
Il primo agevola la predisposizione e l’invio del documento elettronico, il secondo consente l’acquisizione automatica dei dati Iva dei clienti tramite un codice a barre
Pubblicata la circolare delle Entrate che illustra dettagliatamente la nuova disciplina di determinazione del reddito ai fini Irpef e Irap, risolvendo alcuni dubbi interpretativi
Entrambe le misure agevolative connesse all’effettuazione di investimenti in beni materiali strumentali sono state prorogate di un anno dalla recente legge di bilancio
L’incarico può essere attribuito esclusivamente ai soggetti deputati alla trasmissione delle dichiarazioni (tra gli altri, commercialisti, ragionieri, consulenti del lavoro, Caf)
È sempre più fitto il calendario degli incontri informativi-formativi organizzati per esaminare, in un’ottica di collaborazione reciproca, gli adempimenti da attuare e le procedure da seguire
Pubblicata la circolare delle Entrate che illustra dettagliatamente la nuova disciplina di determinazione del reddito ai fini Irpef e Irap, risolvendo alcuni dubbi interpretativi
Entrambe le misure agevolative connesse all’effettuazione di investimenti in beni materiali strumentali sono state prorogate di un anno dalla recente legge di bilancio
Sono numerose le ipotesi in cui la legge, con norme ad hoc, prevede e disciplina espressamente l’esclusione dalla tassazione, in deroga al criterio generale dell’imponibilità
Deve essere rilasciata dalle organizzazioni firmatarie dell’accordo concluso su base locale ed è necessaria per il riconoscimento delle agevolazioni fiscali previste dalla legge
Al ricorrere di determinate condizioni, l’Iva dovuta può essere determinata sulla differenza positiva tra il prezzo praticato per la cessione e quello sostenuto per l’acquisto
FiscoOggi è una pubblicazione dell'Agenzia delle Entrate - Ufficio Comunicazione
Testata registrata al Tribunale di Roma il 19.9.2001 con n. 405/2001
Direttore responsabile Claudio Borgnino