Lombardia
Servizi al centro dell'intesa Entrate-Camera di Commercio
Previste anche giornate di formazione su temi tributari di interesse generale per le imprese e il personale
Servizi al centro dell'intesa Entrate-Camera di Commercio
Migliorare la qualità dei servizi resi alle imprese di Milano, promuovere la diffusione della legalità e della consapevolezza fiscale sul territorio, incentivare momenti di confronto al fine di rafforzare l’adempimento fiscale spontaneo: questi alcuni dei punti principali del protocollo d’intesa sottoscritto dalla Direzione regionale della Lombardia e dalla Camera di commercio di Milano.Il protocollo è stato firmato recentemente dal Dirigente dell’area Sviluppo delle Imprese del territorio e del mercato della Camera di Commercio Industria e Artigianato di Milano, Sergio Enrico Rossi, e dal Direttore regionale dell’Agenzia delle Entrate, Giovanna Alessio.

L’intesa è volta a promuovere l’utilizzo dei canali telematici resi disponibili dall’Agenzia delle Entrate. Inoltre è prevista l’attivazione di un canale di comunicazione privilegiata tra gli Enti che aiuterà ad affrontare particolari criticità non risolvibili altrimenti tramite i canali istituzionali. Tra le iniziative già in corso la condivisione di alcune banche dati e le segnalazioni all'Agenzia delle Entrate, relative al mancato assolvimento dell'imposta dovuta sulle pratiche telematiche presentate al Registro delle imprese. Sono previste anche giornate di formazione su tematiche tributarie di interesse generale sia per le imprese che per il personale della Camera di commercio, mentre alla Direzione regionale è riservata la possibilità di far partecipare i suoi funzionari agli incontri e ai convegni organizzati dalla Camera di Commercio anche su temi diversi da quello strettamente tributario.

 “Con questo protocollo d’intesa” - ha dichiarato Sergio Enrico Rossi, - “la collaborazione con l’Agenzia delle Entrate si consolida diventando ancora più proficua. Attraverso questa sinergia che integra competenze e servizi di entrambi gli Enti, si forniscono alle imprese del territorio strumenti e servizi efficaci anche per un rafforzamento della tax compliance”. 
“Con la messa a disposizione dei nostri servizi e dei nostri canali di comunicazione” - ha dichiarato  Giovanna Alessio – “continuiamo l’impegno per un dialogo con le imprese che favorisca lo sviluppo dell’adempimento spontaneo attraverso la condivisione di informazioni e il confronto reciproco. Vogliamo lavorare per un Fisco non più percepito come antagonista, ma attento alle necessità di chiarezza e certezza delle norme da parte delle categorie imprenditoriali e di tutti i cittadini, per una crescita generale delle attività economiche”.
 
pubblicato Mercoledì 12 Aprile 2017

I più letti

Il dipartimento delle Finanze precisa che con riguardo alle pertinenze dell’abitazione va computata una sola volta in relazione alla superficie totale dell’utenza domestica
Il decreto legislativo 117/2017 dedica particolare attenzione al tema dei controlli (anche fiscali), ripartendo le relative competenze tra le diverse amministrazioni pubbliche coinvolte
Pubblicata la circolare delle Entrate che illustra dettagliatamente la nuova disciplina di determinazione del reddito ai fini Irpef e Irap, risolvendo alcuni dubbi interpretativi
Per la loro corretta esecuzione risulta fondamentale individuare il momento in cui l’imposta relativa all’operazione assoggettata alla scissione dei pagamenti diviene esigibile
Il meccanismo della scissione dei pagamenti risulta ora applicabile anche ai compensi per prestazioni di servizi assoggettati a ritenute alla fonte a titolo di acconto o d’imposta sul reddito
Il dipartimento delle Finanze precisa che con riguardo alle pertinenze dell’abitazione va computata una sola volta in relazione alla superficie totale dell’utenza domestica
Pubblicata la circolare delle Entrate che illustra dettagliatamente la nuova disciplina di determinazione del reddito ai fini Irpef e Irap, risolvendo alcuni dubbi interpretativi
Il meccanismo della scissione dei pagamenti risulta ora applicabile anche ai compensi per prestazioni di servizi assoggettati a ritenute alla fonte a titolo di acconto o d’imposta sul reddito
Per la loro corretta esecuzione risulta fondamentale individuare il momento in cui l’imposta relativa all’operazione assoggettata alla scissione dei pagamenti diviene esigibile
La scadenza viene ricordata dal dipartimento delle Finanze che fornisce anche indicazioni utili per la corretta determinazione delle aliquote applicabili e degli importi dovuti
Pubblicata la circolare delle Entrate che illustra dettagliatamente la nuova disciplina di determinazione del reddito ai fini Irpef e Irap, risolvendo alcuni dubbi interpretativi
Arrivano le indicazioni da seguire per la corretta compilazione del file, nel tracciato xml, e per la comunicazione da trasmettere online all’amministrazione finanziaria
In caso di modifica ultrannuale, il credito risultante deve essere evidenziato nel modello relativo al periodo d’imposta in cui è presentata la modifica a proprio vantaggio
immagine di un orologio
A partire dall'anno d'imposta 2016, le eventuali maggiori imposte pagate potranno essere recuperate entro il quinto anno successivo a quello di presentazione del modello originario
Il regime dipende dal tipo di acquisto effettuato
FiscoOggi è una pubblicazione dell'Agenzia delle Entrate - Ufficio Comunicazione
Testata registrata al Tribunale di Roma il 19.9.2001 con n. 405/2001
Direttore responsabile Claudio Borgnino