Marche
Ancona, intesa Entrate-Comitato regionale dei Consigli notarili
L'intesa rilancia la collaborazione per migliorare i rapporti con i contribuenti e tutelare l’uniformità interpretativa
Ancona, intesa Entrate-Comitato regionale dei Consigli notarili
Il Direttore Regionale dell’Agenzia delle Entrate delle Marche, Carmelo Rau, e il Presidente del Comitato Regionale dei Consigli Notarili delle Marche, Pietro Ciarletta, hanno sottoscritto ad Ancona un nuovo protocollo di intesa che rilancia la collaborazione tra i due organismi per migliorare i rapporti con i contribuenti e tutelare l’uniformità interpretativa, estesa anche alle attività dei servizi catastali e di pubblicità immobiliare.

Cosa prevede l’intesa - Sarà istituito un tavolo tecnico congiunto di confronto periodico in cui le parti esamineranno questioni interpretative. Le soluzioni condivise saranno tempestivamente rese note agli uffici e agli studi notarili per favorire la semplificazione e l’equità dei rapporti con i contribuenti sulla base dei principi dello Statuto del Contribuente e di Deontologia Notarile. La Direzione Regionale si impegna, inoltre, a sottoporre agli uffici centrali dell’Agenzia delle Entrate le questioni emerse nel corso degli incontri che risultino non risolvibili a livello locale.
Ulteriore elemento di spicco del protocollo è la promozione dei servizi telematici dell’Agenzia e della semplificazione delle procedure e degli adempimenti tecnici e amministrativi.
 
pubblicato Giovedì 15 Giugno 2017

I più letti

Pubblicati dopo un breve periodo di prova, entrano a pieno titolo nella sezione del sito dell'Agenzia a essi dedicata. A fine mese arriverà il bollino anche per il pacchetto “Redditi”
Pubblicata la circolare delle Entrate che illustra dettagliatamente la nuova disciplina di determinazione del reddito ai fini Irpef e Irap, risolvendo alcuni dubbi interpretativi
Più tempo il prossimo anno per presentare i modelli Redditi, Irap e 770: scadenza unica al 31 ottobre. Slitta al 23 luglio il termine per consegnare il 730 ad un intermediario
Si tratta, infatti, precisano i giudici di legittimità, di un atto prodromico all’esecuzione del provvedimento impositivo e, quindi, in tribunale, i due viaggiano autonomamente
Debuttano due nuove agevolazioni: una per gli operatori che acquistano plastiche provenienti da raccolta differenziata e una per coloro che vendono libri al dettaglio, anche di seconda mano
Più tempo il prossimo anno per presentare i modelli Redditi, Irap e 770: scadenza unica al 31 ottobre. Slitta al 23 luglio il termine per consegnare il 730 ad un intermediario
Pubblicata la circolare delle Entrate che illustra dettagliatamente la nuova disciplina di determinazione del reddito ai fini Irpef e Irap, risolvendo alcuni dubbi interpretativi
Scatta dal 2019 l’obbligo di fatturazione elettronica anche tra soggetti privati; nasce l’imposta sulle transazioni digitali per le prestazioni di servizi effettuate tramite mezzi elettronici
Pubblicati dopo un breve periodo di prova, entrano a pieno titolo nella sezione del sito dell'Agenzia a essi dedicata. A fine mese arriverà il bollino anche per il pacchetto “Redditi”
La nuova detrazione, introdotta dalla recente legge di bilancio, ammonta al 36% delle spese, nel limite massimo di 5mila euro; sono inclusi i costi di progettazione e manutenzione
Pubblicata la circolare delle Entrate che illustra dettagliatamente la nuova disciplina di determinazione del reddito ai fini Irpef e Irap, risolvendo alcuni dubbi interpretativi
Più tempo il prossimo anno per presentare i modelli Redditi, Irap e 770: scadenza unica al 31 ottobre. Slitta al 23 luglio il termine per consegnare il 730 ad un intermediario
Scatta dal 2019 l’obbligo di fatturazione elettronica anche tra soggetti privati; nasce l’imposta sulle transazioni digitali per le prestazioni di servizi effettuate tramite mezzi elettronici
Bonus energetico cedibile anche in caso di lavori sul singolo appartamento. Debutto assoluto della detrazione del 36% per le spese finalizzate a interventi di “sistemazione a verde”
In caso di modifica ultrannuale, il credito risultante deve essere evidenziato nel modello relativo al periodo d’imposta in cui è presentata la modifica a proprio vantaggio
FiscoOggi è una pubblicazione dell'Agenzia delle Entrate - Ufficio Comunicazione
Testata registrata al Tribunale di Roma il 19.9.2001 con n. 405/2001
Direttore responsabile Claudio Borgnino