Piemonte
Al via il progetto di alternanza scuola lavoro in Piemonte
La proposta formativa è destinata agli studenti degli ultimi tre anni del ciclo secondario superiore
Al via il progetto di alternanza scuola lavoro in Piemonte
Il debutto è fissato per oggi 27 Ottobre, con un gruppo di 17 studenti dell’Istituto Tecnico Economico Quintino Sella di Torino: parte così il percorso di Alternanza Scuola Lavoro che vedrà l’Agenzia delle Entrate ospitare quasi 200 studenti delle scuole superiori nell’anno scolastico 2017-2018. Un numero importante, che ha ampiamente superato le previsioni iniziali, segno del forte interesse manifestato dagli istituti scolastici torinesi verso il percorso proposto dalla Direzione regionale del Piemonte.

Fra formazione e pratica -  Il percorso di alternanza scuola lavoro prevede un impegno di 31 ore per gli studenti coinvolti. La struttura proposta è modulare, e consentirà ai giovani di conoscere da vicino come si svolge il lavoro all’interno dell’Amministrazione fiscale italiana. L’esperienza si articolerà tra formazione in aula ed esperienza pratica. In particolare, per quanto riguarda la parte formativa, sono previsti sei incontri con forte matrice interattiva. Il primo incontro verterà sui principi generali del fisco e la mission dell’Agenzia.

Negli incontri successivi gli studenti, con il supporto dei funzionari, saranno impegnati nella simulazione di una verifica fiscale, avranno modo di guardare da vicino il modello 730 precompilato, comprendere come far valere le deduzioni e le detrazioni fiscali, e familiarizzare con i servizi offerti dall’Agenzia. Simuleranno cosa avviene con l’acquisto di una casa con tutte le tematiche fiscali e catastali connesse; faranno visita agli uffici territoriali delle entrate, del territorio e del Centro di assistenza Multicanale. L’esperienza, oltre a sensibilizzare i “futuri contribuenti” sull’importanza dei tributi per il funzionamento della macchina statale, avrà carattere particolarmente qualificante consentendo ai ragazzi di conoscere l’organizzazione, i processi e le attività svolte dall’Agenzia e di acquisire competenze idonee ad orientarsi nel mondo del lavoro. La proposta formativa è destinata agli studenti degli ultimi tre anni del ciclo secondario superiore, dai licei agli istituti tecnici.
 
 
Luciano Morlino
Domenico Poerio
pubblicato Venerdì 27 Ottobre 2017

I più letti

L'innovazione attua quanto previsto dalla direttiva europea Inspire sulla politica ambientale che garantisce conoscenza, disponibilità e interscambio delle informazioni territoriali
Corte di Giustizia Ue
I giudici europei chiariscono quali sono i limiti che la normativa nazionale può imporre alla rettifica da parte del contribuente della base imponibile Iva in caso di mancato incasso
Il dipartimento delle Finanze precisa che con riguardo alle pertinenze dell’abitazione va computata una sola volta in relazione alla superficie totale dell’utenza domestica
Pubblicata la circolare delle Entrate che illustra dettagliatamente la nuova disciplina di determinazione del reddito ai fini Irpef e Irap, risolvendo alcuni dubbi interpretativi
Il sistema di navigazione dinamico mostra i risultati registrati anno per anno. Nuove informazioni a disposizione del contribuente, per un dialogo all’insegna della trasparenza
Il dipartimento delle Finanze precisa che con riguardo alle pertinenze dell’abitazione va computata una sola volta in relazione alla superficie totale dell’utenza domestica
Pubblicata la circolare delle Entrate che illustra dettagliatamente la nuova disciplina di determinazione del reddito ai fini Irpef e Irap, risolvendo alcuni dubbi interpretativi
L'innovazione attua quanto previsto dalla direttiva europea Inspire sulla politica ambientale che garantisce conoscenza, disponibilità e interscambio delle informazioni territoriali
Il meccanismo della scissione dei pagamenti risulta ora applicabile anche ai compensi per prestazioni di servizi assoggettati a ritenute alla fonte a titolo di acconto o d’imposta sul reddito
Per la loro corretta esecuzione risulta fondamentale individuare il momento in cui l’imposta relativa all’operazione assoggettata alla scissione dei pagamenti diviene esigibile
Pubblicata la circolare delle Entrate che illustra dettagliatamente la nuova disciplina di determinazione del reddito ai fini Irpef e Irap, risolvendo alcuni dubbi interpretativi
Arrivano le indicazioni da seguire per la corretta compilazione del file, nel tracciato xml, e per la comunicazione da trasmettere online all’amministrazione finanziaria
In caso di modifica ultrannuale, il credito risultante deve essere evidenziato nel modello relativo al periodo d’imposta in cui è presentata la modifica a proprio vantaggio
immagine di un orologio
A partire dall'anno d'imposta 2016, le eventuali maggiori imposte pagate potranno essere recuperate entro il quinto anno successivo a quello di presentazione del modello originario
Il regime dipende dal tipo di acquisto effettuato
FiscoOggi è una pubblicazione dell'Agenzia delle Entrate - Ufficio Comunicazione
Testata registrata al Tribunale di Roma il 19.9.2001 con n. 405/2001
Direttore responsabile Claudio Borgnino