Piemonte
Cuorgnè, nuova sede per l’ufficio dell’Agenzia
La struttura, frutto della sinergia tra Comune e Entrate, erogherà servizi per l’utenza dell’Alto Canavese
Cuorgnè, nuova sede per l’ufficio dell’Agenzia
Nuova sede a Cuorgnè per l’Agenzia delle Entrate: con il taglio del nastro ad opera del Sindaco, Beppe Pezzetto, e del Direttore regionale dell’Agenzia, Giovanni Achille Sanzò, sono stati inaugurati ufficialmente i nuovi locali che ospiteranno il presidio dell’amministrazione nel bacino dell’Alto Canavese.

I nuovi locali raccontano di una doppia storia virtuosa. La prima è il recupero architettonico di un manufatto di archeologia industriale, la ex “Manifattura tessile”, la cui costruzione venne ultimata nel 1874 e che all’epoca era un’autentica avanguardia essendo il primo edificio manifatturiero tessile concepito con una struttura verticale.
La seconda è un utilizzo virtuoso dei nuovi spazi offerti dal Comune di Cuorgnè, proprietario dell’ex Manifattura, che ha consentito di riadattare gli spazi a disposizione secondo linee consone all’esigenze di un moderno Ufficio territoriale dell’Agenzia delle Entrate. Il risultato per l’Agenzia è una rilevantissima riduzione del canone annuo nella misura di circa il 55 % rispetto alla sede precedente.

<<La nuova collocazione ci consente di avere locali più adeguati alle nostre esigenze operative a fronte di un significativo contenimento di spesa – ha affermato il Direttore regionale, Giovanni Achille Sanzò - Qui a Cuorgnè le circostanze si sono rivelate particolarmente favorevoli: tutto questo dimostra molto chiaramente che quando le pubbliche amministrazioni collaborano tra loro il vantaggio è globale e coinvolge l’intera comunità.>>

All’inaugurazione ha partecipato una foltissima delegazione di sindaci dei Comuni gravitanti nell’orbita dell’Ufficio territoriale, segno di quanto sia sentita l’importanza dell’Agenzia delle Entrate. <<La sinergia tra istituzioni consente, in particolare, di conseguire il risparmio di spesa senza far venir meno il presidio sul territorio e, cosa ancora più importante, la qualità del servizio al cittadino>>, così ha concluso l’intervento il Direttore regionale.

Nella nuova sede, in via Ivrea 100, rimangono immutati gli orari di apertura al pubblico: tutti i giorni al mattino dal lunedì al venerdì (9:00-13:00), più due aperture pomeridiane il lunedì e il mercoledì (14:00-16:00).
 
 
Luciano Morlino
Roberta Quarto
pubblicato Lunedì 24 Luglio 2017

I più letti

Se non rispettano i requisiti di forma e contenuto dettati dalla norma, per il Fisco non attestano nulla. E non c’è documento in grado di sostituirle
La legge 96/2006 detta le norme generali del settore, mentre dal punto di vista tributario è previsto un regime impositivo forfettario ai fini sia delle imposte dirette sia dell’Iva
Pubblicata la circolare delle Entrate che illustra dettagliatamente la nuova disciplina di determinazione del reddito ai fini Irpef e Irap, risolvendo alcuni dubbi interpretativi
Con un’integrazione al provvedimento sull’obbligo di rendicontazione dei gruppi societari multinazionali, pubblicato lo scorso 28 novembre, arrivano i chiarimenti sul primo appuntamento
In base alla norma vanno imputati al contribuente i redditi di cui appaiono titolari altri soggetti quando si prova che egli ne è l’effettivo possessore per interposta persona
Via libero definitivo al collegato alla manovra di bilancio per il 2018. In arrivo l’estensione dell’ambito applicativo della rottamazione delle cartelle e della scissione dei pagamenti
Pubblicata la circolare delle Entrate che illustra dettagliatamente la nuova disciplina di determinazione del reddito ai fini Irpef e Irap, risolvendo alcuni dubbi interpretativi
La legge 96/2006 detta le norme generali del settore, mentre dal punto di vista tributario è previsto un regime impositivo forfettario ai fini sia delle imposte dirette sia dell’Iva
In base alla norma vanno imputati al contribuente i redditi di cui appaiono titolari altri soggetti quando si prova che egli ne è l’effettivo possessore per interposta persona
Se non rispettano i requisiti di forma e contenuto dettati dalla norma, per il Fisco non attestano nulla. E non c’è documento in grado di sostituirle
Pubblicata la circolare delle Entrate che illustra dettagliatamente la nuova disciplina di determinazione del reddito ai fini Irpef e Irap, risolvendo alcuni dubbi interpretativi
In caso di modifica ultrannuale, il credito risultante deve essere evidenziato nel modello relativo al periodo d’imposta in cui è presentata la modifica a proprio vantaggio
immagine di un orologio
A partire dall'anno d'imposta 2016, le eventuali maggiori imposte pagate potranno essere recuperate entro il quinto anno successivo a quello di presentazione del modello originario
Via libero definitivo al collegato alla manovra di bilancio per il 2018. In arrivo l’estensione dell’ambito applicativo della rottamazione delle cartelle e della scissione dei pagamenti
Arrivano le indicazioni da seguire per la corretta compilazione del file, nel tracciato xml, e per la comunicazione da trasmettere online all’amministrazione finanziaria
FiscoOggi è una pubblicazione dell'Agenzia delle Entrate - Ufficio Comunicazione
Testata registrata al Tribunale di Roma il 19.9.2001 con n. 405/2001
Direttore responsabile Claudio Borgnino