Piemonte
La Dr Entrate del Piemonte pronta per l'alternanza scuola-lavoro
Siglata l'intesa con l'Ufficio scolastico regionale: gli studenti potranno "entrare in Agenzia" da settembre
La Dr Entrate del Piemonte pronta per l'alternanza scuola-lavoro
E' stato firmato oggi a Torino il protocollo d'intesa tra Direzione regionale dell'Agenzia delle Entrate del Piemonte e Ufficio scolastico regionale per dare avvio al progetto di alternanza scuola-lavoro valido nel triennio 2017/2020. Un'iniziativa destinata ad ampliare l'offerta formativa rivolta ai ragazzi, consentendo loro di accedere, dal prossimo anno scolastico, agli uffici delle Entrate per conoscere da vicino i processi di lavoro di una moderna pubblica amministrazione e acquisire consapevolezza del ruolo dei tributi per il funzionamento della macchina statale.
 
La proposta formativa è destinata agli studenti degli ultimi tre anni del ciclo secondario superiore, dai licei agli istituti tecnici. Nella fase sperimentale - anno scolastico 2017/2018 - l’alternanza scuola lavoro riguarderà inizialmente circa 100 studenti della provincia di Torino.
L’intesa siglata oggi rappresenta un accordo quadro a cui potranno aderire le singole scuole interessate: ciascun “pacchetto formativo” sarà progettato congiuntamente tra Agenzia e istituto scolastico sulla base dell’offerta e della disponibilità di risorse e dovrà avere carattere particolarmente qualificante, consentendo l’acquisizione di competenze idonee ad orientarsi nel mondo del lavoro.
 
“Crediamo fermamente che un cittadino attivo non possa prescindere dalla conoscenza del funzionamento della ‘macchina amministrativa’ del nostro Paese” ha commentato il Direttore regionale dell’Agenzia delle Entrate, Giovanni Achille Sanzò: “ogni pubblica amministrazione ha le sue regole, i suoi processi operativi e decisionali e conoscerli non può che arricchire il bagaglio formativo di uno studente. In particolare, ci sembra cruciale avere consapevolezza della mission dell’Agenzia delle Entrate per la gestione della fiscalità a sostegno della spesa pubblica”.
 
“Questo protocollo di intesa” ha affermato il Direttore generale dell’Ufficio Scolastico Regionale per il Piemonte, Fabrizio Manca “rappresenta un esempio importante del contributo, sempre più incisivo e strategico, che la Pubblica Amministrazione sta offrendo per favorire l’incontro e lo scambio fra il mondo della scuola e quello del lavoro. I percorsi previsti in questo specifico accordo rappresentano senza dubbio un’opportunità di approfondimento per gli studenti che frequentano gli indirizzi di taglio più marcatamente economico (LES, AFM, Professionale commerciale), ma sono anche, per tutti i giovani di qualsiasi indirizzo che parteciperanno al progetto, un’occasione preziosa per assimilare, attraverso esperienze sul campo, temi di educazione alla cultura contributiva e sviluppare un senso vivo e concreto di cittadinanza”.
 
 
pubblicato Martedì 4 Luglio 2017

I più letti

Pubblicata la circolare delle Entrate che illustra dettagliatamente la nuova disciplina di determinazione del reddito ai fini Irpef e Irap, risolvendo alcuni dubbi interpretativi
immagine generica illustrativa
Per ognuna delle misure tributarie contenute nell'ultima legge di bilancio vengono indicati il comma di riferimento, una breve descrizione, l'obiettivo, i destinatari e la decorrenza
immagine generica illustrativa
Prevista dalla legge di bilancio 2018, si applica alle spese sostenute a partire da quest'anno, anche nell'interesse dei familiari fiscalmente a carico. Necessario il certificato medico
Modificati i termini di presentazione delle dichiarazioni dei redditi e dell’Irap, nonché del modello 770. Ritoccate anche le date legate all’attività svolta dai Centri di assistenza fiscale
immagine generica illustrativa
Per consentire agli operatori di formulare i propri commenti, sono stati pubblicati, sul sito del Mef, gli schemi dei provvedimenti attuativi delle modifiche introdotte dal Dl 50/2017
Pubblicata la circolare delle Entrate che illustra dettagliatamente la nuova disciplina di determinazione del reddito ai fini Irpef e Irap, risolvendo alcuni dubbi interpretativi
Modificati i termini di presentazione delle dichiarazioni dei redditi e dell’Irap, nonché del modello 770. Ritoccate anche le date legate all’attività svolta dai Centri di assistenza fiscale
immagine generica illustrativa
Per ognuna delle misure tributarie contenute nell'ultima legge di bilancio vengono indicati il comma di riferimento, una breve descrizione, l'obiettivo, i destinatari e la decorrenza
immagine generica illustrativa
Prevista dalla legge di bilancio 2018, si applica alle spese sostenute a partire da quest'anno, anche nell'interesse dei familiari fiscalmente a carico. Necessario il certificato medico
Recepiscono le numerose e significative misure di semplificazione procedimentale introdotte lo scorso anno e sostituiscono quelle già approvate nel febbraio del 2015
Pubblicata la circolare delle Entrate che illustra dettagliatamente la nuova disciplina di determinazione del reddito ai fini Irpef e Irap, risolvendo alcuni dubbi interpretativi
Più tempo il prossimo anno per presentare i modelli Redditi, Irap e 770: scadenza unica al 31 ottobre. Slitta al 23 luglio il termine per consegnare il 730 ad un intermediario
Scatta dal 2019 l’obbligo di fatturazione elettronica anche tra soggetti privati; nasce l’imposta sulle transazioni digitali per le prestazioni di servizi effettuate tramite mezzi elettronici
Entrambe le misure agevolative connesse all’effettuazione di investimenti in beni materiali strumentali sono state prorogate di un anno dalla recente legge di bilancio
In caso di modifica ultrannuale, il credito risultante deve essere evidenziato nel modello relativo al periodo d’imposta in cui è presentata la modifica a proprio vantaggio
FiscoOggi è una pubblicazione dell'Agenzia delle Entrate - Ufficio Comunicazione
Testata registrata al Tribunale di Roma il 19.9.2001 con n. 405/2001
Direttore responsabile Claudio Borgnino