Piemonte
L'Agenzia sigla un protocollo con l'Università del Piemonte Orientale
La collaborazione tra i due enti si concretizzerà in convegni, seminari e incontri formativi specialistici
due pupazzi che sostengono due pezzi di puzzle
È stato siglato presso il Dipartimento di Giurisprudenza e Scienze politiche, economiche e sociali dell’Università del Piemonte Orientale, un importante protocollo d’intesa tra lo stesso Dipartimento e la Direzione provinciale di Alessandria dell’Agenzia delle Entrate.
La collaborazione istituzionale, di durata biennale, è stata ufficialmente siglata dal professor Salvatore Rizzello, direttore del Dipartimento di Giurisprudenza e Scienze Politiche, economiche e sociali e dal dott. Vincenzo Giglio, Direttore Provinciale dell’Agenzia delle Entrate.
La collaborazione tra i due enti si concretizzerà in diversi ambiti. Innanzi tutto l’Agenzia delle Entrate potrà utilizzare, con l’autorizzazione degli studenti interessati, tesi ed elaborati che riguardino tematiche tributarie, amministrative, civili, penali, giuslavoristiche. Allo stesso modo l’Agenzia fornirà uno specifico supporto a studenti che ne abbiano la necessità per poter redigere tesi ed elaborati su tali temi.
Infine docenti e ricercatori del Dipartimento e funzionari dell’Agenzia potranno partecipare in qualità di relatori, a titolo gratuito, a convegni, seminari, incontri formativi specialistici reciprocamente organizzati.
«Ritengo che la sottoscrizione di questo protocollo – ha precisato il professor Rizzello – sia un passaggio rilevante nella costante crescita della rete di collaborazioni instaurate dall’Università e in particolare dal nostro Dipartimento. Non solo testimonia una sempre crescente attenzione per le esigenze del nostro territorio, ma sono certo che andrà ad arricchire entrambe le parti. Peraltro il Dipartimento di Giurisprudenza e Scienze Politiche, economiche e sociali esprime da sempre tra i propri laureandi e laureati delle competenze specifiche proprio sui temi che vedono l’interesse dell’Agenzia delle Entrate. Sarà pertanto una collaborazione proficua, che mi auguro possa rinnovarsi nel tempo».
L’Agenzia delle Entrate sottolinea di aver formalizzato un modello di collaborazione leale e positiva, che sicuramente costituirà un’eccellenza per il territorio piemontese: testimonia la volontà dell’amministrazione fiscale di aprirsi virtuosamente al confronto con interlocutori qualificati grazie al quale è possibile dare corpo e sostanza al concetto di compliance che deve segnare il rapporto con la comunità da parte dell’Agenzia delle Entrate.
 
pubblicato Martedì 18 Dicembre 2018

I più letti

immagine dell'Aula della Camera
In arrivo la cedolare secca sugli immobili commerciali, l’imposta sostitutiva su lezioni private e ripetizioni, la definizione agevolata per i contribuenti in difficoltà economica
Per quanto concerne l’investimento immobiliare, l’accensione di un prestito bancario, opportunamente certificato, è prova idonea della provenienza non reddituale della provvista
Questi strumenti tecnologici sono in grado di memorizzare in modo permanente e immutabile, elaborare e inviare le informazioni, garantendone l’inalterabilità e la sicurezza
Per gli investimenti in beni materiali strumentali nuovi ad alto contenuto tecnologico e digitale, di ammontare fino a 2,5 milioni di euro, la maggiorazione è stata elevata al 170%
Grazie al nuovo servizio messo a disposizione dall’Agenzia delle entrate, i “clienti” persone fisiche potranno visionare i documenti inviati dai fornitori sin dal 1° gennaio di quest’anno
immagine dell'Aula della Camera
In arrivo la cedolare secca sugli immobili commerciali, l’imposta sostitutiva su lezioni private e ripetizioni, la definizione agevolata per i contribuenti in difficoltà economica
Per quanto concerne l’investimento immobiliare, l’accensione di un prestito bancario, opportunamente certificato, è prova idonea della provenienza non reddituale della provvista
È esclusa l’emissione del documento in modalità analogica. In questi casi, le specifiche tecniche approvate con provvedimento 30 aprile 2018 prevedono un blocco informativo ad hoc
Per gli investimenti in beni materiali strumentali nuovi ad alto contenuto tecnologico e digitale, di ammontare fino a 2,5 milioni di euro, la maggiorazione è stata elevata al 170%
Il nuovo limite è valido per tutti i contribuenti interessati e sostituisce i precedenti valori, che erano differenziati sulla base del codice Ateco identificativo dell’attività esercitata
immagine dell'Aula della Camera
In arrivo la cedolare secca sugli immobili commerciali, l’imposta sostitutiva su lezioni private e ripetizioni, la definizione agevolata per i contribuenti in difficoltà economica
Il nuovo limite è valido per tutti i contribuenti interessati e sostituisce i precedenti valori, che erano differenziati sulla base del codice Ateco identificativo dell’attività esercitata
L’Amministrazione fornisce precisazioni su ambito soggettivo e oggettivo di applicazione, termini di trasmissione, modalità di inoltro in caso di scarto, registrazione e conservazione
Entrambe le misure agevolative connesse all’effettuazione di investimenti in beni materiali strumentali sono state prorogate di un anno dalla recente legge di bilancio
Le Entrate illustrano le recenti modifiche al regime agevolato e forniscono precisazioni rispetto ad alcune questioni emerse nel corso dei primi anni di applicazione della disciplina
FiscoOggi è una pubblicazione dell'Agenzia delle Entrate - Ufficio Comunicazione
Testata registrata al Tribunale di Roma il 19.9.2001 con n. 405/2001
Direttore responsabile Claudio Borgnino