Piemonte
Più assistenza in Piemonte per i fabbricati “ex rurali”
Apertura straordinaria di sei nuovi sportelli a Ivrea, Pinerolo, Susa, Alba, Mondovì e Saluzzo
Più assistenza in Piemonte per i fabbricati “ex rurali”
Sono sei i nuovi sportelli attivati dall’Agenzia delle Entrate, nelle provincie di Torino e di Cuneo, per fornire assistenza supplementare ai cittadini che, a seguito degli avvisi bonari sui “fabbricati rurali” ancora censiti nel Catasto terreni, non hanno ancora provveduto a mettersi in regola o necessitano di maggiori informazioni.
 
Gli sportelli straordinari saranno operativi da questa settimana nelle sedi dei Servizi di Pubblicità immobiliare (ex Conservatorie) di Ivrea, Pinerolo e Susa – in provincia di Torino – e di Alba, Mondovì e Saluzzo in provincia di Cuneo. Il servizio sarà attivo tutti i lunedì ed i mercoledì, dalle ore 8.30 alle ore 13.00. Ecco gli indirizzi sportello per sportello:
 
Ivrea – corso Vercelli 118
Pinerolo – piazza Garibaldi 25
Susa –  via Abegg 18
Alba –  via Romita 6
Mondovì –  via Manessero 3
Saluzzo –  piazza Cavour 9
 
Presso gli sportelli saranno forniti servizi di consulenza e informazione che l’Agenzia delle Entrate mette a disposizione della cittadinanza nelle zone geograficamente più interessate dall’adempimento.
 
Gli sportelli straordinari si affiancano ai consueti servizi catastali che sono erogati presso tutti gli otto Uffici provinciali – Territorio nei capoluoghi di provincia. In particolare:
 
Alessandria – via Arnaldo da Brescia 19
Asti – via Giuseppe Bocca 12
Biella – via Amendola 9/11
Cuneo – via San Giovanni Bosco 13B
Novara – via Tornielli 14
Torino – via Guicciardini 11
Verbania – corso Europa 30
Vercelli – via Duomo 2
 
 
pubblicato Martedì 7 Novembre 2017

I più letti

Il primo agevola la predisposizione e l’invio del documento elettronico, il secondo consente l’acquisizione automatica dei dati Iva dei clienti tramite un codice a barre
Panoramica della collocazione in dichiarazione degli sconti d’imposta legati al miglioramento strutturale ed energetico, alla valorizzazione e alla messa in sicurezza degli edifici
Pubblicata la circolare delle Entrate che illustra dettagliatamente la nuova disciplina di determinazione del reddito ai fini Irpef e Irap, risolvendo alcuni dubbi interpretativi
Per promuovere l’adempimento spontaneo dei contribuenti soggetti agli Studi, arrivano le comunicazioni dei riscontri tramite strumenti veloci e tecnologici: online, email, pec e sms
È sempre più fitto il calendario degli incontri informativi-formativi organizzati per esaminare, in un’ottica di collaborazione reciproca, gli adempimenti da attuare e le procedure da seguire
Il primo agevola la predisposizione e l’invio del documento elettronico, il secondo consente l’acquisizione automatica dei dati Iva dei clienti tramite un codice a barre
Pubblicata la circolare delle Entrate che illustra dettagliatamente la nuova disciplina di determinazione del reddito ai fini Irpef e Irap, risolvendo alcuni dubbi interpretativi
Entrambe le misure agevolative connesse all’effettuazione di investimenti in beni materiali strumentali sono state prorogate di un anno dalla recente legge di bilancio
È sempre più fitto il calendario degli incontri informativi-formativi organizzati per esaminare, in un’ottica di collaborazione reciproca, gli adempimenti da attuare e le procedure da seguire
L’incarico può essere attribuito esclusivamente ai soggetti deputati alla trasmissione delle dichiarazioni (tra gli altri, commercialisti, ragionieri, consulenti del lavoro, Caf)
Pubblicata la circolare delle Entrate che illustra dettagliatamente la nuova disciplina di determinazione del reddito ai fini Irpef e Irap, risolvendo alcuni dubbi interpretativi
Entrambe le misure agevolative connesse all’effettuazione di investimenti in beni materiali strumentali sono state prorogate di un anno dalla recente legge di bilancio
Sono numerose le ipotesi in cui la legge, con norme ad hoc, prevede e disciplina espressamente l’esclusione dalla tassazione, in deroga al criterio generale dell’imponibilità
Deve essere rilasciata dalle organizzazioni firmatarie dell’accordo concluso su base locale ed è necessaria per il riconoscimento delle agevolazioni fiscali previste dalla legge
Al ricorrere di determinate condizioni, l’Iva dovuta può essere determinata sulla differenza positiva tra il prezzo praticato per la cessione e quello sostenuto per l’acquisto
FiscoOggi è una pubblicazione dell'Agenzia delle Entrate - Ufficio Comunicazione
Testata registrata al Tribunale di Roma il 19.9.2001 con n. 405/2001
Direttore responsabile Claudio Borgnino