Piemonte
A Torino un seminario di aggiornamento per i giornalisti
Agenzia Entrate, Riscossione e Guardia di Finanza incontrano i professionisti dell’informazione
A Torino un seminario di aggiornamento per i giornalisti
Qual è il “nuovo volto” del fisco di cui spesso sentiamo parlare? Il nuovo approccio verso i cittadini è stato il tema del seminario per l’aggiornamento professionale dei giornalisti organizzato martedì 26 giugno presso il Circolo della Stampa, nella prestigiosa cornice di Palazzo Ceriana Mayneri di Torino. A raccontarlo sono stati i vertici piemontesi dell’Amministrazione fiscale, intesa nel suo complesso, ovvero: il Direttore regionale dell’Agenzia delle Entrate, Giovanni Achille Sanzò, il Direttore regionale di Agenzia Entrate - Riscossione , Leonardo Arrigoni e il Comandante regionale della Guardia di Finanza, generale Giuseppe Grassi.

Ecco quindi che il seminario è declinato al plurale “I nuovi volti del fisco”: tre istituzioni insieme per offrire una narrazione completa ed esaustiva dell’odierno panorama fiscale.  Un intero pomeriggio di formazione a cura dell’Ordine dei Giornalisti del Piemonte dedicato quindi a una platea molto particolare, come quella dei giornalisti, che sono dei rilevanti influencer dell’opinione pubblica. Coordinatore del seminario è stato Giuseppe Bottero, giornalista economico del quotidiano La Stampa.
Nel corso del suo intervento, il Direttore regionale, Giovanni Achille Sanzò, ha descritto in cosa consista questo “nuovo volto” del fisco: un ruolo di “facilitatore” che accompagna il cittadino nelle incombenze fiscali. Ampio spazio è stato dato alle modalità concrete di collaborazione e dialogo tra cittadino e Agenzia delle Entrate: dagli strumenti a disposizione per semplificare la vita del cittadino, in primis quelli telematici, fino alle nuove prassi operative dedicate alla tax compliance. È questa infatti la parola chiave del nuovo volto dell’Agenzia: una tendenza consolidata che, attraverso l’incrocio di banche dati, l’invio di comunicazioni preventive, l’adozione di strumenti telematici sempre più sofisticati, punta a far sì che tutti i cittadini adempiano spontaneamente agli obblighi fiscali.

L’Agenzia delle Entrate, quindi, ha raccolto questa preziosa opportunità per trasmettere a un gruppo di influenti opinion leader un’immagine di sé rispondente all’organizzazione costruita negli ultimi anni.
 
Roberta Quarto
pubblicato Giovedì 28 Giugno 2018

I più letti

immagine dell'Aula della Camera
In arrivo la cedolare secca sugli immobili commerciali, l’imposta sostitutiva su lezioni private e ripetizioni, la definizione agevolata per i contribuenti in difficoltà economica
È esclusa l’emissione del documento in modalità analogica. In questi casi, le specifiche tecniche approvate con provvedimento 30 aprile 2018 prevedono un blocco informativo ad hoc
Il trasferimento è efficace ai fini fiscali solo in presenza della successiva indicazione in dichiarazione, della conseguente richiesta di rimborso e della notifica dell’atto
Hanno valenza fiscale e previdenziale e possono essere applicate esclusivamente ai settori produttivi indicati nelle tabelle allegate al decreto ministeriale che le ha determinate
Nei confronti di chi versa l’imposta, con riferimento all’anno in cui avviene la cessione del prodotto non si applica la ritenuta del 23% ordinariamente prevista sul 78% dei corrispettivi
immagine dell'Aula della Camera
In arrivo la cedolare secca sugli immobili commerciali, l’imposta sostitutiva su lezioni private e ripetizioni, la definizione agevolata per i contribuenti in difficoltà economica
È esclusa l’emissione del documento in modalità analogica. In questi casi, le specifiche tecniche approvate con provvedimento 30 aprile 2018 prevedono un blocco informativo ad hoc
fatture elettroniche
Per quelle emesse in ciascun trimestre solare, l’imposta deve essere versata entro il giorno 20 del primo mese successivo; l’importo dovuto è reso noto dall’Agenzia delle entrate
Il nuovo limite è valido per tutti i contribuenti interessati e sostituisce i precedenti valori, che erano differenziati sulla base del codice Ateco identificativo dell’attività esercitata
L’Amministrazione fornisce precisazioni su ambito soggettivo e oggettivo di applicazione, termini di trasmissione, modalità di inoltro in caso di scarto, registrazione e conservazione
immagine dell'Aula della Camera
In arrivo la cedolare secca sugli immobili commerciali, l’imposta sostitutiva su lezioni private e ripetizioni, la definizione agevolata per i contribuenti in difficoltà economica
Il nuovo limite è valido per tutti i contribuenti interessati e sostituisce i precedenti valori, che erano differenziati sulla base del codice Ateco identificativo dell’attività esercitata
L’Amministrazione fornisce precisazioni su ambito soggettivo e oggettivo di applicazione, termini di trasmissione, modalità di inoltro in caso di scarto, registrazione e conservazione
Entrambe le misure agevolative connesse all’effettuazione di investimenti in beni materiali strumentali sono state prorogate di un anno dalla recente legge di bilancio
Le Entrate illustrano le recenti modifiche al regime agevolato e forniscono precisazioni rispetto ad alcune questioni emerse nel corso dei primi anni di applicazione della disciplina
FiscoOggi è una pubblicazione dell'Agenzia delle Entrate - Ufficio Comunicazione
Testata registrata al Tribunale di Roma il 19.9.2001 con n. 405/2001
Direttore responsabile Claudio Borgnino