Sardegna
Fisco facile per i non vedenti, pronta la guida in Braille e audio Cd
Intesa firmata a Cagliari da Direzione regionale dell’Agenzia e Unione italiana ciechi e ipovedenti (Uici)
Fisco facile per i non vedenti, pronta la guida in Braille e audio Cd
Uno strumento di informazione fiscale ritagliato sulle esigenze dei contribuenti con disabilità visive, facile da consultare e sempre a portata di mano. La Direzione regionale dell’Agenzia delle Entrate e l’Unione italiana ciechi e ipovedenti (Uici) hanno firmato oggi a Cagliari un accordo per distribuire una guida fiscale in formato Braille e audio CD.
Il vademecum per i non vedenti, aggiornato grazie alla collaborazione con i tecnici del Centro di assistenza multicanale cagliaritano, sarà consegnato gratuitamente nelle sezioni provinciali dell’Unione italiana ciechi a partire dal prossimo mese di luglio.

Un aiuto concreto per saperne di più – Il manuale contiene informazioni semplici e sintetiche sulle tematiche tributarie di maggior interesse, come il codice fiscale, la tessera sanitaria, la partita Iva, i servizi fiscali online e la dichiarazione dei redditi. Inoltre, illustra le principali agevolazioni che il Fisco riconosce alle persone con disabilità e alle loro famiglie, dagli sconti per il settore auto a quelli per l’acquisto di sussidi tecnici e informatici, dalla detrazione per le spese sanitarie agli aiuti per l’assistenza personale.
Un supporto che favorisce l’autonomia e l’integrazione dei non vedenti attraverso la conoscenza dei propri diritti, ma anche degli obblighi tributari.
La prima edizione della guida è stata pubblicata per la prima volta nel 2009 in occasione del duecentesimo anniversario della nascita di Luis Braille.

Le dichiarazioni – "Questa iniziativa – ha detto il Direttore regionale dell'Agenzia delle Entrate, Rossella Rotondo – testimonia il ritrovato interesse, dopo ben otto anni di assenza, nei confronti di contribuenti che vivono in una situazione di disagio fisico e che perciò meritano un’attenzione particolare. La guida nasce come uno strumento di consultazione e di aggiornamento che si propone di facilitare l’accesso ai servizi e alla conoscenza delle norme fiscali e di rendere questi cittadini partecipi al pari degli altri del mondo tributario”.
"La nuova guida –
ha confermato il Presidente dell'Uici, Raimondo Piras – segna un'ulteriore tappa nel percorso di avvicinamento del Fisco alle esigenze dei nostri iscritti, che così possono orientarsi più facilmente nel sistema degli adempimenti tributari".  
 
pubblicato Martedì 20 Giugno 2017

I più letti

Aula di Montecitorio
Rispetto alla versione originaria, viene eliminata la disciplina della dichiarazione integrativa speciale, sostituita dalla sanatoria delle irregolarità e infrazioni formali
Via libera ai diversi meccanismi di “definizione agevolata”, compresa un’altra edizione della rottamazione delle cartelle, nonché allo stralcio dei debiti tributari fino a mille euro
Nel processo tributario spetta al contribuente provare il fatto costitutivo che consente di scalare i costi e l’esclusiva strumentalità del bene all’attività propria della società
Il prelievo fiscale sui redditi prodotti oltralpe che non concorrono alla formazione del reddito complessivo nazionale, quindi della base imponibile, non dà diritto a detrazione
tax foundation
Cipro, Irlanda e Liechtenstein applicano le aliquote più basse; gli Emirati arabi tassano maggiormente le imprese.
Aula di Montecitorio
Rispetto alla versione originaria, viene eliminata la disciplina della dichiarazione integrativa speciale, sostituita dalla sanatoria delle irregolarità e infrazioni formali
Entrambe le misure agevolative connesse all’effettuazione di investimenti in beni materiali strumentali sono state prorogate di un anno dalla recente legge di bilancio
Via libera ai diversi meccanismi di “definizione agevolata”, compresa un’altra edizione della rottamazione delle cartelle, nonché allo stralcio dei debiti tributari fino a mille euro
La nuova funzionalità realizzata dall’Agenzia permette agli intermediari di inserire con un’unica operazione i recapiti da abbinare alle singole partite Iva dei clienti deleganti
Le Entrate illustrano le recenti modifiche al regime agevolato e forniscono precisazioni rispetto ad alcune questioni emerse nel corso dei primi anni di applicazione della disciplina
L’Amministrazione fornisce precisazioni su ambito soggettivo e oggettivo di applicazione, termini di trasmissione, modalità di inoltro in caso di scarto, registrazione e conservazione
Entrambe le misure agevolative connesse all’effettuazione di investimenti in beni materiali strumentali sono state prorogate di un anno dalla recente legge di bilancio
cuccioli
Rimpiazza la disciplina dei "nuovi minimi" che, però, potrà essere ancora sfruttata fino al compimento del primo quinquennio di attività o, se successivi, fino ai 35 anni di età
Via libera ai diversi meccanismi di “definizione agevolata”, compresa un’altra edizione della rottamazione delle cartelle, nonché allo stralcio dei debiti tributari fino a mille euro
Le Entrate illustrano le recenti modifiche al regime agevolato e forniscono precisazioni rispetto ad alcune questioni emerse nel corso dei primi anni di applicazione della disciplina
FiscoOggi è una pubblicazione dell'Agenzia delle Entrate - Ufficio Comunicazione
Testata registrata al Tribunale di Roma il 19.9.2001 con n. 405/2001
Direttore responsabile Claudio Borgnino