Sardegna
In Sardegna conclusa la XIV edizione di Fisco e Scuola
Il progetto quest'anno ha coinvolto 1980 studenti di 33 scuole, per un totale di 100 classi
libro su scrivania con portamatite
Fisco e Scuola, il progetto di educazione alla legalità fiscale nato dall'Accordo fra l'Agenzia delle Entrate e il Ministero dell'Istruzione dell'Università e della Ricerca, ha concluso in Sardegna la quattordicesima edizione con un bilancio più che lusinghiero.
Il programma, che nella regione si svolge in collaborazione con l'Ufficio Scolastico Regionale, ha coinvolto quest'anno 1980 studenti di 33 scuole, per un totale  di 100 classi.
 
Il progetto - Nato nel 2004, Fisco e Scuola si propone di sensibilizzare gli studenti delle scuole di ogni ordine e grado sui valori costituzionali di solidarietà economica e sociale alla base dell’adempimento fiscale, con incontri nelle classi tenuti dai funzionari dell’Agenzia delle Entrate e visite guidate degli studenti agli uffici fiscali.
Nell'edizione appena conclusa sono state realizzate oltre 80 iniziative con una distribuzione territoriale che dalle città ha raggiunto i più piccoli e periferici centri dell'isola; il calendario, aperto a gennaio dalla scuola secondaria di primo grado “Monsignor Saba” di Elmas si è concluso a maggio, con l'incontro all'Istituto I.T.C.G. “Falcone e Borsellino” di Palau.
 
Il bilancio - Il programma vanta in Sardegna un'ininterrotta tradizione che con i dati di quest'anno porta a oltre 1400 le iniziative realizzate dal 2004 e a quasi 40.000 il numero degli studenti delle oltre 750 scuole isolane.
«La collaborazione con il mondo scolastico nel segno della legalità e della cittadinanza responsabile, è fondamentale per la formazione dei nostri ragazzi - ha detto il Direttore Regionale, Carmelo Rau – e per accrescere nei contribuenti del domani la consapevolezza che se tutti partecipiamo lealmente alle spese dello Stato avremo in cambio servizi pubblici migliori».
 
pubblicato Lunedì 18 Giugno 2018

I più letti

Aula di Montecitorio
Rispetto alla versione originaria, viene eliminata la disciplina della dichiarazione integrativa speciale, sostituita dalla sanatoria delle irregolarità e infrazioni formali
Via libera ai diversi meccanismi di “definizione agevolata”, compresa un’altra edizione della rottamazione delle cartelle, nonché allo stralcio dei debiti tributari fino a mille euro
Nel processo tributario spetta al contribuente provare il fatto costitutivo che consente di scalare i costi e l’esclusiva strumentalità del bene all’attività propria della società
tax foundation
Cipro, Irlanda e Liechtenstein applicano le aliquote più basse; gli Emirati arabi tassano maggiormente le imprese.
Entrambe le misure agevolative connesse all’effettuazione di investimenti in beni materiali strumentali sono state prorogate di un anno dalla recente legge di bilancio
Aula di Montecitorio
Rispetto alla versione originaria, viene eliminata la disciplina della dichiarazione integrativa speciale, sostituita dalla sanatoria delle irregolarità e infrazioni formali
Entrambe le misure agevolative connesse all’effettuazione di investimenti in beni materiali strumentali sono state prorogate di un anno dalla recente legge di bilancio
Via libera ai diversi meccanismi di “definizione agevolata”, compresa un’altra edizione della rottamazione delle cartelle, nonché allo stralcio dei debiti tributari fino a mille euro
La nuova funzionalità realizzata dall’Agenzia permette agli intermediari di inserire con un’unica operazione i recapiti da abbinare alle singole partite Iva dei clienti deleganti
L’Amministrazione fornisce precisazioni su ambito soggettivo e oggettivo di applicazione, termini di trasmissione, modalità di inoltro in caso di scarto, registrazione e conservazione
L’Amministrazione fornisce precisazioni su ambito soggettivo e oggettivo di applicazione, termini di trasmissione, modalità di inoltro in caso di scarto, registrazione e conservazione
Entrambe le misure agevolative connesse all’effettuazione di investimenti in beni materiali strumentali sono state prorogate di un anno dalla recente legge di bilancio
cuccioli
Rimpiazza la disciplina dei "nuovi minimi" che, però, potrà essere ancora sfruttata fino al compimento del primo quinquennio di attività o, se successivi, fino ai 35 anni di età
Via libera ai diversi meccanismi di “definizione agevolata”, compresa un’altra edizione della rottamazione delle cartelle, nonché allo stralcio dei debiti tributari fino a mille euro
Al ricorrere di determinate condizioni, l’Iva dovuta può essere determinata sulla differenza positiva tra il prezzo praticato per la cessione e quello sostenuto per l’acquisto
FiscoOggi è una pubblicazione dell'Agenzia delle Entrate - Ufficio Comunicazione
Testata registrata al Tribunale di Roma il 19.9.2001 con n. 405/2001
Direttore responsabile Claudio Borgnino