Sicilia
Le Entrate per la Giornata delle Persone con disabilità
Venerdì 1° al via la mostra per dire no alla "disattenzione". Il calendario delle iniziative
Le Entrate per la Giornata delle Persone con disabilità
L’Agenzia delle Entrate – Direzione regionale della Sicilia partecipa per la prima volta alla “Giornata Internazionale delle Persone con disabilità” del 3 dicembre 2017, con una serie di iniziative in programma dall’1 al 15 dicembre prossimi.
 
In particolare, nei locali della Direzione Regionale della Sicilia, in via Roentgen 3 a Palermo, venerdì 1° dicembre sarà inaugurata una mostra “Come ti aspetti dal futuro?” sul tema della “disattenzione” e delle conseguenziali difficoltà che vivono nel quotidiano le Persone con disabilità. La mostra sarà presentata da un gruppo di ragazzi disabili e sarà visibile a tutti nei giorni e negli orari di apertura degli uffici al pubblico, fino al 15 dicembre 2017.
 
Nello stesso periodo, l’Agenzia delle Entrate metterà a disposizione di tutte le associazioni operanti sul territorio nel campo della disabilità uno sportello di assistenza fiscale sulle tematiche di loro interesse.
 
L’obiettivo è quello di riflettere sull’importanza della diffusione di una “cultura inclusiva”, in grado di accogliere e integrare le diversità, in applicazione dei principi di pari opportunità richiamati nella Convenzione ONU sui diritti delle Persone con disabilità.
 
Sul sito internet regionale http://sicilia.agenziaentrate.it, nella sezione “Servizi/assistenza disabili” è scaricabile la brochure relativa all’iniziativa, che contiene al suo interno l’elenco dei referenti delle persone con disabilità presenti in ogni Ufficio dell’Agenzia in Sicilia e i canali per reperire le informazioni sulle agevolazioni fiscali previste.
 
pubblicato Giovedì 30 Novembre 2017

I più letti

L’Agenzia delle entrate, nel documento di prassi, delinea l’ambito dei soggetti interessati e individua quali enti rientrano nel perimetro delle banche e degli intermediari finanziari
Pubblicata la circolare delle Entrate che illustra dettagliatamente la nuova disciplina di determinazione del reddito ai fini Irpef e Irap, risolvendo alcuni dubbi interpretativi
Al vaglio di legittimità la natura giuridica della delega di pagamento ai fini della sanzionabilità penale delle affermazioni ingannevoli riportate alla banca incaricata dell’incasso
Accolta pure la tesi dell’ufficio circa l’ammissibilità della notifica dell’appello a mezzo posta elettronica certificata, anche rispetto a un processo iniziato in modalità cartacea
Entrambe le misure agevolative connesse all’effettuazione di investimenti in beni materiali strumentali sono state prorogate di un anno dalla recente legge di bilancio
Entrambe le misure agevolative connesse all’effettuazione di investimenti in beni materiali strumentali sono state prorogate di un anno dalla recente legge di bilancio
Pubblicata la circolare delle Entrate che illustra dettagliatamente la nuova disciplina di determinazione del reddito ai fini Irpef e Irap, risolvendo alcuni dubbi interpretativi
Presupposto del regime di favore è la sostanza dell’attività esercitata, gli enti associativi non godono di uno status di extrafiscalità che li esenta per definizione da ogni imposizione
L’Agenzia delle entrate, nel documento di prassi, delinea l’ambito dei soggetti interessati e individua quali enti rientrano nel perimetro delle banche e degli intermediari finanziari
Al vaglio di legittimità la natura giuridica della delega di pagamento ai fini della sanzionabilità penale delle affermazioni ingannevoli riportate alla banca incaricata dell’incasso
Pubblicata la circolare delle Entrate che illustra dettagliatamente la nuova disciplina di determinazione del reddito ai fini Irpef e Irap, risolvendo alcuni dubbi interpretativi
Entrambe le misure agevolative connesse all’effettuazione di investimenti in beni materiali strumentali sono state prorogate di un anno dalla recente legge di bilancio
Al ricorrere di determinate condizioni, l’Iva dovuta può essere determinata sulla differenza positiva tra il prezzo praticato per la cessione e quello sostenuto per l’acquisto
Previsti tre diversi metodi di determinazione della base imponibile a seconda della natura dei beni rivenduti, delle modalità di esercizio dell’attività e dei soggetti rivenditori
Il regime dipende dal tipo di acquisto effettuato
FiscoOggi è una pubblicazione dell'Agenzia delle Entrate - Ufficio Comunicazione
Testata registrata al Tribunale di Roma il 19.9.2001 con n. 405/2001
Direttore responsabile Claudio Borgnino