Umbria
La Direzione regionale e Odcec si incontrano
Firmato l’accordo fra Agenzia delle Entrate e Commercialisti di Perugia e Terni per l’istituzione di un tavolo tecnico
Grifo Perugia
È stato siglato nei giorni scorsi il protocollo d’intesa fra l’Agenzia delle Entrate - Direzione Regionale dell’Umbria e gli Ordini dei Dottori dei Commercialisti e degli Esperti Contabili di Perugia e di Terni per l’istituzione di un Tavolo tecnico, sede confronto per la risoluzione di eventuali anomalie e criticità organizzative nel rapporto fra Fisco e Professionisti.

L’accordo, che prosegue e rafforza la collaborazione con l’Agenzia delle Entrate, permetterà di portare all’attenzione dei vertici regionali dell’Agenzia tutte le problematiche che verranno segnalate dai nostri colleghi, favorendone una rapida soluzione”, afferma Andrea Nasini, Presidente dell’Odcec di Perugia.
“Una opportunità per tutti i Colleghi che potranno contare sulla disponibilità di esperti nelle diverse fattispecie di interesse i quali, confrontandosi, avranno il vantaggio di conoscere il punto di vista e l’interpretazione della Agenzia delle Entrate”, prosegue Carmelo Campagna, Presidente dell’Odcec di Terni.

Un grazie – aggiungono Nasini e Campagna - va al Direttore Regionale dell’ADE, Roberto Egidi, e a tutto tutto lo staff di Direzione per la disponibilità e per l’interesse a proseguire, nel reciproco rispetto dei ruoli, sulla strada del confronto e della collaborazione con gli ordini professionali”.

Il Tavolo, che si insedierà il prossimo 15 febbraio, nella sede dell’Agenzia delle Entrate, in via Canali 12, a Perugia, avrà anche la funzione di individuare modalità, procedure o prassi operative volte a semplificare e a migliorare i rapporti con i contribuenti e con chi li rappresenta. Servirà inoltre a individuare nuove soluzioni organizzative e gestionali.

Oltre a Nasini, Campagna ed Egidi che ne sono Coordinatori, del Tavolo fanno parte Filippo Mangiapane (Delegato degli Odcec di Perugia e di Terni), due funzionari dell’Agenzia delle Entrate e tre esperti in materia, nominati di volta in volta dai Coordinatori.
pubblicato Lunedì 5 Febbraio 2018

I più letti

L’Agenzia delle entrate illustra come utilizzerà le informazioni relative agli utenti, comprese quelle fornite per registrarsi al servizio di newsletter della rivista online FiscoOggi
Sono numerose le ipotesi in cui la legge, con norme ad hoc, prevede e disciplina espressamente l’esclusione dalla tassazione, in deroga al criterio generale dell’imponibilità
immagine di un cronometro su un calendario
È possibile suddividere il pagamento con F24 fino a un massimo di 24 rate mensili di pari importo (senza applicazione di sanzioni e interessi) a decorrere dalla stessa data
Le applicazioni informatiche consentono di predisporre i file e verificare la presenza di possibili errori nei dati inseriti. Il sistema, inoltre, garantisce l’utilizzo della versione più aggiornata dei programmi
Circa 60mila, tra vecchi e nuovi iscritti, gli aspiranti destinatari di una quota dell’Irpef. Prossima tappa, per i neocandidati, la presentazione della dichiarazione sostitutiva
Sono numerose le ipotesi in cui la legge, con norme ad hoc, prevede e disciplina espressamente l’esclusione dalla tassazione, in deroga al criterio generale dell’imponibilità
Entrambe le misure agevolative connesse all’effettuazione di investimenti in beni materiali strumentali sono state prorogate di un anno dalla recente legge di bilancio
Pubblicata la circolare delle Entrate che illustra dettagliatamente la nuova disciplina di determinazione del reddito ai fini Irpef e Irap, risolvendo alcuni dubbi interpretativi
Sono stati pubblicati sul sito dell’Agenzia delle entrate i programmi che consentono la compilazione e il controllo delle comunicazioni; prossimo appuntamento il 31 maggio
I nuovi servizi del software Otello 2.0 sono disponibili a partire già da oggi. Per accreditarsi alla piattaforma gli utenti dovranno utilizzare i sistemi nazionali di identità digitale
Pubblicata la circolare delle Entrate che illustra dettagliatamente la nuova disciplina di determinazione del reddito ai fini Irpef e Irap, risolvendo alcuni dubbi interpretativi
Entrambe le misure agevolative connesse all’effettuazione di investimenti in beni materiali strumentali sono state prorogate di un anno dalla recente legge di bilancio
Sono numerose le ipotesi in cui la legge, con norme ad hoc, prevede e disciplina espressamente l’esclusione dalla tassazione, in deroga al criterio generale dell’imponibilità
Al ricorrere di determinate condizioni, l’Iva dovuta può essere determinata sulla differenza positiva tra il prezzo praticato per la cessione e quello sostenuto per l’acquisto
Previsti tre diversi metodi di determinazione della base imponibile a seconda della natura dei beni rivenduti, delle modalità di esercizio dell’attività e dei soggetti rivenditori
FiscoOggi è una pubblicazione dell'Agenzia delle Entrate - Ufficio Comunicazione
Testata registrata al Tribunale di Roma il 19.9.2001 con n. 405/2001
Direttore responsabile Claudio Borgnino