Dalla Gazzetta

Qualche limatura per gli Studi

Pubblicate le modifiche alle note tecniche e metodologiche degli Studi di settore, valide già per il 2013.
Il decreto 7 agosto del ministero dell'Economia e delle Finanze riportato sulla serie generale di ieri, la n. 199/2014, aggiorna gli Studi con l'approvazione di specifici indicatori territoriali, in base ai quali si differenzia la modalità di applicazione dei parametri tenendo conto del luogo dove l'attività viene svolta (articolo 1, comma 1, lettera d).
Con lo stesso provvedimento, sempre al primo comma dell'articolo 1, il Mef modifica anche gli studi:
  • VG94U - valori soglia per gli indicatori di coerenza per le attività di lavoro autonomo, con modifiche ai gruppi territoriali nella colonna "modalità di distribuzione" della tabella "incidenza delle spese sui compensi" (lettera a)
  • WD34U - valori soglia per gli indicatori di coerenza. In questo caso la tabella riportata nel decreto (lettera b) integra quella precedente relativamente all'indicatore "resa del capitale rispetto al valore aggiunto lordo".
  • WG74U - anche in questo caso la modifica riguarda i valori soglia per gli indicatori di coerenza delle attività di lavoro autonomo, con l'eliminazione di una riga nella tabella relativa all'indicatore "incidenza delle spese sui compensi (lettera c).
Le modifiche apportate dal decreto non comportano effetti su Gerico, il software (disponibile sul sito internet dell'Agenzia delle Entrate) che consente il calcolo della congruità e coerenza degli Studi.

Sempre dal Mef e sempre sulla stessa edizione della Gazzetta, ci arrivano i consueti comunicati con le rilevazioni quotidiane dei tassi di cambio della nostra moneta. Le quotazioni riguardano stavolta le giornate di giovedì 14, venerdì 15, lunedì 18, martedì 19, mercoledì 20 e giovedì 21 del mese in corso.
I cambi, anche se rilevati a titolo indicativo, sono adottabili da chi compie operazioni economiche da e per l'estero, pubbliche amministrazioni comprese.

Per chiudere ricordiamo il decreto legislativo n. 126 dello scorso 10 agosto, pubblicato sul supplemento ordinario n. 73, che riporta le modifiche al precedente Dlgs n. 118/2011 in tema di armonizzazione dei sistemi contabili e degli schemi di bilancio delle Regioni, degli enti locali e dei loro organismi. Il provvedimento, che entra in vigore dal prossimo 12 settembre, mette a regime la riforma della contabilità degli Enti territoriali.
Venerdì 29 Agosto 2014