Giurisprudenza
Processo verbale di constatazione
"buono" fino a querela di falso
Priva di ogni effetto, nell'ambito del processo tributario, la dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà
Processo verbale di constatazione| "buono" fino a querela di falso
Il pvc ha natura di atto pubblico assistito da fede privilegiata, ex articolo 2700 cc, anche rispetto a quegli atti richiamati esplicitamente nel medesimo processo verbale, che siano stati posti pure in essere da pubblici ufficiali. Ne deriva che, qualora l'interessato voglia contestare la veridicità dell'atto richiamato nel pvc, dovrà necessariamente proporre querela di falso. Così la Cassazione, con la sentenza n. 14328 del 19 giugno 2009.

La vicenda
A seguito di un pvc della Guardia di finanza, l'Amministrazione finanziaria notificava a un contribuente un avviso di accertamento per l'anno di imposta 1996, fondato sul rilievo che dalla verifica fiscale erano emersi ricavi non contabilizzati, determinati applicando una percentuale di ricarico del 103 per cento.

Il contribuente presentava ricorso, accolto, in Ctp, deducendo, tra l'altro, l'omessa verbalizzazione del contraddittorio. Favorevole all'ufficio risultava l'appello in Commissione tributaria regionale.

La sentenza della Cassazione
Tra i motivi del ricorso, il contribuente "batteva" sulla pretesa valenza probatoria della dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà, con cui lo stesso, successivamente, aveva fatto rilevare numerose inesattezze contenute nel pvc; la Ctr avrebbe, dunque, fondato la sua decisone su un presupposto falso (cioè, la circostanza non veritiera che l'operazione della Guardia di finanza si era svolta in contraddittorio fra le parti), omettendo, inoltre, di esaminare e di motivare sulla suddetta dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà.

La Corte non ha accolto la censura. I giudici di secondo grado hanno, infatti, affermato, con una considerazione pienamente aderente a precedente pronunce della stessa Cassazione (sentenze 2949/2006 e 24856/2006), che la dichiarazione non valeva "ad inficiare le risultanze contenute nel verbale giacché l'intero processo verbale di constatazione, essendo redatto da pubblici ufficiali nell'esercizio delle loro funzioni, rientra nella categoria degli atti pubblici che, ai sensi dell'art. 2700 cod. civ. fanno piena prova sino a querela di falso delle dichiarazioni rese dalle parti e dei fatti che il pubblico ufficiale attesta da lui compiuti".

Relativamente all'efficacia probatoria della dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà, i giudici di legittimità hanno stabilito che questa "così come l'autocertificazione in genere, ha attitudine certificativa e probatoria esclusivamente in alcune procedure amministrative, essendo, viceversa, priva di qualsiasi efficacia in sede giurisdizionale, trovando ostacolo invalicabile, nel contenzioso tributario, la previsione dell'articolo 7, comma 4, del Dlgs n. 546/1992 e ciò perché altrimenti si finirebbe per introdurre nel processo tributario - eludendo il divieto di giuramento sancito dalla richiamata disposizione - un mezzo di prova, non solo equipollente a quello vietato, ma anche costituito al di fuori del processo" (Cassazione, sentenze 703/2007, 7445/2003, 1856/2004 e 5321/2006).

Antonella Palma
pubblicato Martedì 21 Luglio 2009

I più letti

testo alternativo per immagine
Tra le novità, l’introduzione della procedura di collaborazione volontaria nazionale per tutti i residenti. Sono sanabili le violazioni commesse fino al 30 settembre 2014
testo alternativo per immagine
Il contribuente, per superare la presunzione legale relativa, deve adeguatamente dimostrare che le somme movimentate sono state impiegate per operazioni non imponibili
testo alternativo per immagine
In Gazzetta il provvedimento che rinvia il pagamento del tributo al 26 gennaio prossimo, decisione preannunciata qualche giorno fa con comunicato stampa di Palazzo Chigi
disegno ape che guarda con lente un pagina con su libro scritto Isee
Mancano ormai pochi giorni all’entrata in vigore della normativa che, archiviando le precedenti regole, dà spazio alla diversificazione delle situazioni e delle prestazioni
testo alternativo per immagine
La Direzione provinciale II di Torino ha scoperto il trucco contabile e ha recuperato 2,2 milioni di euro
mezza mela
La modifica non è automatica, ma è conseguente all’andamento del rendimento medio dei titoli di Stato e del tasso di inflazione annuo e va sancita con decreto ministeriale
immagine
Le dichiarazioni possono essere presentate direttamente dagli operatori interessati , se abilitati ai servizi telematici Entratel o Fisconline, oppure tramite intermediari incaricati
testo alternativo per immagine
In Gazzetta il provvedimento che rinvia il pagamento del tributo al 26 gennaio prossimo, decisione preannunciata qualche giorno fa con comunicato stampa di Palazzo Chigi
testo alternativo per immagine
Il comitato di gestione dell’Agenzia delle Entrate ha dato il via libera agli avvicendamenti dei vertici, più un incarico strategico, che interesseranno alcune direzioni regionali
testo alternativo per immagine
Tra le novità, l’introduzione della procedura di collaborazione volontaria nazionale per tutti i residenti. Sono sanabili le violazioni commesse fino al 30 settembre 2014
testo alternativo per immagine
In evidenza: meno informazioni negli elenchi riepilogativi Intrastat, operazioni black list da comunicare una sola volta all’anno, immediata l’iscrizione alla banca dati Vies
ciak
Tra le altre: niente dichiarazione di successione per eredità fino a 100mila euro, via la comunicazione per lavori energetici “pluriennali”, rimborsi Iva con meno vincoli
IMU
I proprietari delle aree non più esonerate dal pagamento dovranno versare l’imposta municipale propria, per il 2014, in un’unica soluzione, entro martedì 16 dicembre
immagine
Le dichiarazioni possono essere presentate direttamente dagli operatori interessati , se abilitati ai servizi telematici Entratel o Fisconline, oppure tramite intermediari incaricati
testo alternativo per immagine
A seconda della scelta effettuata dal contribuente (accettazione o modifica, in modo autonomo o delegando altri soggetti), è previsto un diverso iter dei controlli documentali