Le guide dell'Agenzia

L’aggiornamento della guida trova le sue ragioni nelle disposizioni contenute nell’ultima Stabilità, quella per il 2016. La legge 208/2015 ha infatti allungato di un anno, fino al 31 dicembre 2016, la possibilità di fruire dello “sconto” fiscale maggiorato (65% anziché 55%) per gli interventi che aumentano il livello di efficienza energetica degli edifici esistenti, di qualunque categoria catastale, compresi quelli strumentali (dal 1° gennaio 2017, rientrerà nell’ordinaria detrazione del 36% prevista per le ristrutturazioni edilizie). [...]
copertina
Non poteva mancare, tra le guide dell’Agenzia, quella dedicata alla grande novità delle dichiarazioni dei redditi 2015: il 730 precompilato. Accettare o modificare il 730 non presenta grandi complessità, ma si sa, l’adozione di sistemi mai utilizzati e ancora sperimentali fa nascere mille dubbi. Il vademecum delle Entrate spiega con chiarezza come muoversi senza incertezze.
copertina
L’aggiornamento della guida che aiuta a non perdere i benefici previsti per le ristrutturazioni edilizie, mette in evidenza, tra le ultime novità, quelle relative al pagamento con bonifico bancario o postale: il contribuente beneficiario della detrazione, chiarisce la circolare 17/E del 24 aprile 2015, può non essere, a determinate condizioni, la persona che ha disposto il pagamento.
copertina
È di aprile l’ultimo aggiornamento che descrive come muoversi senza intoppi ed errori nell’acquisto o vendita della casa. Un tema di primo piano, i requisiti per usufruire dei benefici fiscali prima casa dopo le modifiche del Dl 175/2014). E novità anche a proposito delle detrazione degli interessi passivi sui mutui per l’acquisto dell’abitazione principale e per l’acquisto di fabbricati ristrutturati.
La legge di stabilità 2015 è intervenuta anche in tema di detrazioni per interventi di ristrutturazione edilizia, di conseguenza, la guida monografica sull’argomento è stata “attualizzata” con l’inserimento delle ultime nuove, come la proroga a tutto il 2015 della possibilità di usufruire della maggiore detrazione Irpef (50%), con il limite massimo di spesa di 96mila euro per unità immobiliare.
La guida segnala le attese novità in materia di bonus per interventi di riqualificazione energetica, che sono arrivate con la legge di stabilità, in particolare, la proroga al 31 dicembre 2015 della maggior detrazione Irpef e Ires (65%), sia per i lavori eseguiti sulle singole unità immobiliari sia per quelli effettuati sulle parti comuni degli edifici condominiali.