In Parlamento

Def: è il momento dei relatori

immagine di un microfonoCompletato il ciclo di audizioni preliminari cominciate martedì 8 maggio, le Commissioni speciali - nominate nei due rami del Parlamento - hanno portato a termine mercoledì scorso l'esame del Def 2018 (Doc. LVII, n. 1). Spetta ora ai relatori riferire in Aula sul documento di programmazione della politica economica e di bilancio.
Il Def viene trasmesso alle Camere affinché si esprimano sugli obiettivi e sulle conseguenti strategie di politica economica contenute nel Documento. Dopo il passaggio parlamentare, il Programma di stabilità e il Programma nazionale di riforma vanno inviati al Consiglio dell'UE e alla Commissione europea.

La Commissione speciale per l'esame degli atti del Governo della Camera ha in calendario, inoltre, a partire da domani, l'esame dello schema di decreto legislativo con le disposizioni integrative e correttive del Dlgs n. 112/2017, in materia di impresa sociale (atto Governo n. 19).
La stessa Commissione è convocata anche mercoledì. All'ordine del giorno l'esame delle disposizioni per l'adeguamento della nostra normativa alle disposizioni comunitarie, relativamente a:
  • la protezione dell'individuo nel trattamento dei dati personali
  • la libera circolazione degli stessi dati.
Anche al Senato la Commissione speciale per l'esame degli atti urgenti presentati dal Governo è convocata da domani per discutere, tra l'altro, gli stessi documenti già visti all'attenzione della corrispondente Commissione di Montecitorio: la revisione della disciplina in materia di impresa sociale (atto n. 19) e la protezione delle persone fisiche con riguardo al trattamento dei dati personali, nonché alla libera circolazione di tali dati (atto n. 22).
Lunedì 21 Maggio 2018
FiscoOggi è una pubblicazione dell'Agenzia delle Entrate - Ufficio Comunicazione
Testata registrata al Tribunale di Roma il 19.9.2001 con n. 405/2001
Direttore responsabile Claudio Borgnino