In Parlamento

Terremoto ter, conversione al Senato

immagine di un lavoro di ricostruzione nella zona dei terremoti del 2017 nelle MArcheCamera
L'Aula di Montecitorio non affronta questa settimana discussioni di documenti relativi alla materia tributaria. La scorsa settimana l'Assemblea ha approvato, in prima lettura, la conversione del decreto n. 8/2017 con misure in favore delle popolazioni colpite dai terremoti. Il provvedimento che scade il prossimo 10 aprile passa ora all'esame dell'altro ramo del Parlamento.
Martedì alle 11 avranno luogo le interpellanze e interrogazioni. Mercoledì alle 15, con la consueta diretta Tv sulle reti della Rai, ci sarà il question time, le interrogazioni a risposta immediata con un rappresentante del Governo in Aula per rispondere. Venerdì mattina l'Assemblea svolgerà le interpellanze urgenti.

Troviamo all'esame della VII Cultura la proposta di legge in materia di disciplina e promozione delle imprese culturali e creative. In sede consultiva il provvedimento è in discussione anche in V Bilancio. Ricordiamo che il provvedimento detta la disciplina per la promozione delle start-up che hanno come oggetto sociale esclusivo la promozione dell'offerta culturale nazionale attraverso lo sviluppo, la valorizzazione, la produzione o la distribuzione di prodotti o di servizi innovativi ad alto valore tecnologico, anche mediante l'uso e lo sviluppo di software. La proposta prevede una serie di agevolazioni fiscali, come per esempio: se le start-up sono formate - all'atto della costituzione - per almeno l'80% da persone con meno di 35 anni, sono esenti da imposte di registro, diritti erariali e tasse di concessione governativa; se entro un anno dalla costituzione si dotano di tecnologie e strumenti digitali necessari a svolgere l'attività, fruiscono di un credito d'imposta pari al 65% dei costi sostenuti, che sale al 75% se la società ha sede in una delle regioni obiettivo convergenza dell'Unione europea.

La Commissione Bilancio prosegue anche l'esame dell'Atto del Governo n. 398, lo schema di dpcm con l'adozione della nota metodologica e dei coefficienti di riparto dei fabbisogni standard delle Province e delle Città metropolitane.

Per la Commissione Cultura segnaliamo anche l'audizione, in programma mercoledì alle 13,30 nell'ambito dell'indagine conoscitiva sulla bigliettazione degli spettacoli dal vivo, di rappresentanti dell'Agenzia delle Entrate e di Netcomm, il consorzio che favorisce la crescita e la diffusione del commercio elettronico in Italia.

In tema di audizioni segnaliamo anche quelle, in VI Finanze giovedì, dell'amministratore delegato di Equitalia, Ernesto Maria Ruffini, e del comandante generale della Guardia di Finanza, Giorgio Toschi, sulle tematiche relative al contrasto all'evasione fiscale.
La Commissione Finanze esaminerà in settimana anche la proposta di legge per l'introduzione dell'articolo 28-sexies nel Dpr 602/73, in materia di compensazione e di certificazione dei crediti nei confronti delle pubbliche amministrazioni. La Commissione proseguirà la discussione della risoluzione n. 7-1209, sulle problematiche relative all'applicazione dell'Iva alla Tia, la tariffa d'igiene ambientale, e alla Tia 2, la tariffa integrata ambientale.
Rimane da segnalare, per la VI Finanze, la convocazione a Commissioni riunite con la X Attività produttive, per le audizioni nell'ambito dell'esame congiunto delle risoluzioni 7-1170 e 7-1188 sullo sviluppo di un sistema di comunicazione di dati relativi alle utenze domestiche.

Per quanto riguarda gli Organismi parlamentari con sede a palazzo San Macuto, riportiamo dal programma le convocazioni delle Commissioni:
- per la Semplificazione, con le audizioni di rappresentanti dell'Istituto nazionale dei tributaristi (Int) e dell'Associazione nazionale tributaristi (Lapet), nell'ambito dell'indagine conoscitiva sulle possibili semplificazioni nel settore fiscale
- di vigilanza sull'Anagrafe tributaria, con l'audizione di Enrico Giovannini (ex ministro del lavoro) nell'ambito dell'indagine conoscitiva sull'A.t. nella prospettiva di razionalizzazione delle banche dati pubbliche in materia economica e finanziaria, potenzialità e criticità del sistema nel contrasto all'evasione fiscale
- per l'attuazione del federalismo fiscale, con le audizioni di Maurizio Graffeo (presidente della sezione Controllo della Corte dei Conti in Sicilia) sulla finanza delle Province siciliane, e di Gianclaudio Bressa (sottosegretario agli Affari regionali e alle autonomie) sulle risorse finanziarie delle province.

Senato
Il calendario dei lavori dell'Aula di palazzo Madama non prevede esami di documenti relativi al fisco.
Le interpellanze e interrogazioni saranno svolte giovedì alle 16.

Approda in 5ª Programmazione economica e bilancio il disegno di legge per la conversione del decreto 8/2017, con le ultime misure per le zone colpite dai terremoti degli ultimi mesi (vedi articolo). Il documento è stato assegnato alla Commissione in sede referente.
In sede consultiva, invece, la Commissione Bilancio esaminerà:
  • la nuova disciplina delle attività nel settore funerario, che all'articolo 20 rimodula le agevolazioni fiscali e il regime Iva relativamente alle spese in caso di decesso. L'articolo 21 introduce invece la previdenza funeraria, con la deduzione relativa premi assicurativi corrisposti nella misura massima pari a 5.000 euro
  • il disegno di legge sul lavoro autonomo, con gli incentivi fiscali e contributivi previsti per l'incremento della produttività considerati validi anche per il lavoro agile (come, per esempio, il telelavoro) e la modifica dell'articolo 54, comma 5, del testo unico delle imposte sui redditi, con l'introduzione dell'integrale deducibilità (entro il limite annuo di 10.000 euro) delle spese per iscrizione a master, corsi di formazione o di aggiornamento professionale e delle spese di iscrizione a convegni e congressi
  • le misure fiscali per il sostegno alle famiglie, con la riforma delle detrazioni per familiari a carico, i limiti reddituali per definire il familiare a carico e le nuove deduzioni sul reddito delle persone calcolate sulle spese sostenute per la salute di neonati e puerpere (modalità da definire con decreto del Mef, sentita l'Agenzia delle Entrate)
  • il Codice del processo tributario
  • le agevolazioni fiscali a favore di studenti con disturbi specifici dell'apprendimento (Dsa) certificati: acquisto degli strumenti tecnici e informatici con l'Iva al 4% e il diritto alla detrazione in percentuale della spesa effettuata
  • le disposizioni per il sostegno e la valorizzazione dei piccoli Comuni, con facilitazioni per il pagamento dei tributi locali e nazionali.
Le misure a sostegno delle famiglie e le disposizioni a favore di studenti con disturbo certificato dell'apprendimento sono assegnate alla 6ª Finanze e tesoro in sede referente.
Lunedì 27 Marzo 2017
FiscoOggi è una pubblicazione dell'Agenzia delle Entrate - Ufficio Comunicazione
Testata registrata al Tribunale di Roma il 19.9.2001 con n. 405/2001
Direttore responsabile Claudio Borgnino