Normativa e prassi
Partita Iva "ordinaria" anche per i non residenti
Nella dichiarazione di inizio attività basta indicare il domicilio fiscale, sede principale dei propri affari, come qualsiasi cittadino italiano
Partita iva non residenti.jpg
Un soggetto residente in un paese terzo che intende aprire un'attività economica in Italia, senza esercitare nel proprio paese alcuna professione, può richiedere la partita Iva come qualsiasi cittadino italiano indicando nel modello il domicilio fiscale del luogo in cui svolgerà la professione. In questa ipotesi, infatti, è irrilevante che la persona sia residente all'estero, in quanto l'intenzione di svolgere l'attività lavorativa e costituire il centro dei propri interessi in Italia è sufficiente per essere considerato soggetto passivo di imposta nello Stato.
Questo in sintesi il contenuto della risoluzione n. 369/E del 3 ottobre in risposta all'interpello di un cittadino residente nella Repubblica di San Marino, che intende aprire un'attività a Venezia.

L'Agenzia ricorda innanzitutto che le prestazioni di servizi concernenti un'attività professionale, "si considerano effettuate nel territorio dello Stato quando sono rese da soggetti che hanno il domicilio nel territorio stesso o da soggetti ivi residenti che non abbiano stabilito il domicilio all'estero, nonché quando sono rese da stabili organizzazioni in Italia di soggetti domiciliati e residenti all'estero; non si considerano effettuate nel territorio dello Stato quando sono rese da stabili organizzazioni all'estero di soggetti domiciliati o residenti in Italia" (articolo 7, comma 3, Dpr 633/1972).
In secondo luogo, puntualizza i concetti di residenza e domicilio. La prima, definita come il luogo in cui una persona ha la dimora abituale, è determinata dalla stabile permanenza in un posto e dalla volontà di rimanervi. Il domicilio invece, centro giuridico dei propri affari, prescinde dalla presenza effettiva in una zona.
Richiama, infine, un documento di prassi, nel quale fu specificato che "l'aver stabilito il domicilio civilistico in Italia ovvero l'aver fissato la propria residenza nel territorio dello Stato sono condizioni sufficienti per l'integrazione della fattispecie di residenza fiscale, indipendentemente dall'iscrizione nell'anagrafe della popolazione residente" (circolare 304/1997).

Risulta evidente che, essendo irrilevante l'iscrizione nell'anagrafe della popolazione residente ai fini dell'individuazione del soggetto passivo d'imposta in Italia, l'istante, seppur residente a San Marino, andrà considerato alla stregua di un soggetto residente e, quindi, dovrà indicare nella richiesta di partita Iva il domicilio fiscale dove svolgerà l'attività lavorativa
Patrizia De Juliis
pubblicato Sabato 4 Ottobre 2008

I più letti

testo alternativo per immagine
Legittima la notifica dell’accertamento a chi rappresenta la società, permanendo in capo a costui, per i rapporti non definiti, la relativa rappresentanza sostanziale e processuale
realizzazione e assemblaggio di prodotti elettronici
Al centro della controversia approdata dinanzi alla Corte di giustizia dell'Unione europea cinque questioni pregiudiziali riguardanti la spedizione e la successiva vendita di prodotti finiti
testo alternativo per immagine
Non basta un’istanza-memoria per correggere l’errore e recuperare, nell’anno successivo, la detrazione dimenticata. L’unico rimedio, a quel punto, è richiedere il rimborso
uccellino di twitter
Da domani, mercoledì 6 maggio, un nuovo hashtag per avere risposte entro 24 ore. La prima giornata è dedicata al 730 precompilato. Sarà possibile porre domande dalle 9 alle 12
una mano bianca e una nera
Dopo appena una settimana i primi elenchi provvisori. Qualche giorno per controllare e segnalare eventuali errori e poi, dal 26 maggio, disponibili on line, le liste aggiornate
testo alternativo per immagine
In questo fine settimana, predisposta un’assistenza dedicata da parte dei Cam, con orario prolungato fino alle 17 di sabato e apertura straordinaria nella giornata di domenica
testo alternativo per immagine
Non basta un’istanza-memoria per correggere l’errore e recuperare, nell’anno successivo, la detrazione dimenticata. L’unico rimedio, a quel punto, è richiedere il rimborso
testo alternativo per immagine
Il signor Pasquale, nato nel 1908, si è presentato all’ufficio territoriale di Cinisello Balsamo e ha voluto firmare, personalmente, di fronte ai funzionari il modulo di richiesta
testo alternativo per immagine
L’invalidità della nomina non ha alcuna incidenza sugli avvisi emessi, a causa di inevitabili esigenze organizzative dell’ufficio, per conto e su mandato di chi è a capo della struttura
testo alternativo per immagine
Raccolti in un unico documento di prassi, i chiarimenti dell’Agenzia delle Entrate su varie questioni interpretative in materia di Irpef prospettate dai Caf e da altri soggetti
cuccioli
Rimpiazza la disciplina dei "nuovi minimi" che, però, potrà essere ancora sfruttata fino al compimento del primo quinquennio di attività o, se successivi, fino ai 35 anni di età
logo del modello di dichiarazione Unico SC 2015, anno d'imposta 2014
Previste due nuove colonne, una per l'incremento della società quotata, l'altra per sfruttare in diminuzione del tributo regionale la quota di agevolazione non utilizzata per il reddito del periodo
immagine
Sono escluse dall’applicazione del meccanismo le attività di pulizia specializzata di impianti e macchinari industriali, in quanto questi strumenti non rientrano nella nozione di edifici
faq
Chiarimenti su operazioni con soggetti residenti in Paesi della black list, caselle “Autofattura” e “reverse charge”, fatture emesse registrate tra i corrispettivi. E altro ancora
carte di credito e lucchetto
I due particolari meccanismi puntano a prevenire fenomeni evasivi in settori economici considerati particolarmente "a rischio" e a garantire il versamento dell'imposta all'erario