Normativa e prassi
Archivio rapporti finanziari:
aggiornate le specifiche tecniche
Fissato al 30 aprile il termine ultimo per comunicare i dati di gennaio e febbraio 2015. In caso di invio parziale, seppur tempestivo, l’adempimento non si considera effettuato
Archivio rapporti finanziari:|aggiornate le specifiche tecniche
Le informazioni che affluiscono all’Archivio dei rapporti finanziari dovranno essere inviate in base a nuove specifiche tecniche e nuove modalità di compilazione.

Il provvedimento 25 gennaio 2016 apporta modifiche a quello precedente del 10 febbraio 2015, che aveva introdotto il tracciato unico per la segnalazione delle informazioni da trasmettere all’Archivio dei rapporti finanziari.

In particolare, il documento odierno prevede quattro distinti allegati:
  • modalità di compilazione del tracciato unico (allegato 1)
  • specifiche tecniche del tracciato unico (allegato 2)
  • istruzioni per l’invio della comunicazione integrativa annuale relativa al 2015 (allegato 3)
  • tracciato diagnostici e ricevute per la restituzione degli esiti della trasmissione (allegato 4). 
Slittano i termini di scadenza
Aggiornati, inoltre, i termini per l’invio dei dati. La comunicazione integrativa annuale dovrà essere trasmessa entro il 31 marzo 2016, mentre il termine per la comunicazione mensile dei dati di gennaio e febbraio 2015 è stato fissato al 30 aprile 2016.
L’obbligo di comunicazione non si ritiene adempiuto in caso di invio parziale delle informazioni, anche se l’operatore rispetta i tempi previsti.
 
Comunicazioni sulla variazione dei dati
Riformulato il punto 6.1 del provvedimento del 10 febbraio 2015, in base al quale non erano consentite “variazioni delle informazioni annuali e mensili pervenute oltre 90 giorni dai termini stabiliti ai punti 1 e 2 del presente provvedimento ovvero dalla ricezione degli esiti di elaborazione trasmessi dall’anagrafe tributaria”.
Il documento di oggi precisa, invece, che non sono consentiti gli invii ordinari di comunicazioni integrative annuali oltre 90 giorni dal termine stabilito. Dopo tale data, è possibile modificare i dati inviati solo tramite comunicazione straordinaria.
 
Uso del canale Ftp: precisazione sulla scadenza
Un’ulteriore modifica riguarda il riferimento temporale utile a verificare il rispetto del termine di invio della comunicazione nel caso in cui si utilizzi il canale Ftp (File transfer protocol). Il provvedimento, a modifica di quanto stabilito nel provvedimento del 25 marzo 2013, prevede che i file trasmessi tramite Ftp si considerano presentati nei termini anche se pervengono entro venti minuti dalla mezzanotte del giorno di scadenza.
 
Eventuali correzioni al tracciato e alle specifiche tecniche saranno pubblicate sul sito dell’Agenzia nell’apposita sezione.
Patrizia De Juliis
pubblicato Lunedì 25 Gennaio 2016

I più letti

Tre gradi di giudizio, tre “sconfitte”, per un’associazione di esperti fiscali che evita di parlare con l’amministrazione e, contestualmente, suggerisce rimedi impraticabili
immagine con una freccia che indica la via in mezzo a un groviglio di strade
Il "principio di derivazione rafforzata" è stato esteso ai soggetti, diversi dalle micro imprese, che redigono il bilancio in conformità alle nuove disposizioni del codice civile
Anche per le cessioni di beni usati, di oggetti d’arte, d’antiquariato e da collezione, effettuate da tali soggetti, opera il regime speciale di determinazione dell’imposta sul valore aggiunto
L’Agenzia delle Entrate illustra dettagliatamente i vari regimi agevolativi previsti a favore delle persone fisiche che decidono di trasferire la propria residenza fiscale in Italia
Il contribuente, prima di trasferire la residenza, ha la possibilità di presentare un interpello probatorio, che gli permette di verificare il possesso dei requisiti di accesso al regime
immagine con una freccia che indica la via in mezzo a un groviglio di strade
Il "principio di derivazione rafforzata" è stato esteso ai soggetti, diversi dalle micro imprese, che redigono il bilancio in conformità alle nuove disposizioni del codice civile
Il programma informatico reso disponibile gratuitamente sul sito delle Entrate permette di generare file conformi a quanto previsto da specifiche tecniche e regole di compilazione
Tre gradi di giudizio, tre “sconfitte”, per un’associazione di esperti fiscali che evita di parlare con l’amministrazione e, contestualmente, suggerisce rimedi impraticabili
Il risultato della sommatoria dei differenziali positivi e negativi derivanti dalla cessione di tali strumenti va assoggettato, se positivo, a un’imposta sostituiva del 26 per cento
Con una circolare, l’Agenzia delle Entrate illustra dettagliatamente la disciplina di riforma introdotta dal decreto legislativo 158/2015 in attuazione della legge di delega fiscale
Il programma informatico reso disponibile gratuitamente sul sito delle Entrate permette di generare file conformi a quanto previsto da specifiche tecniche e regole di compilazione
Il regime dipende dal tipo di acquisto effettuato
Istituiti sia quelli da usare alla presentazione della denuncia sia quelli per le somme dovute a seguito di liquidazione, acquiescenza, adesione, conciliazione e definizione delle sole sanzioni
immagine della facciata di palazzo Chigi
Dal regime di tassazione delle locazioni brevi alla definizione delle liti pendenti: sono numerose e significative le disposizioni tributarie contenute nella manovra correttiva
Con una circolare, l’Agenzia delle Entrate illustra dettagliatamente la disciplina di riforma introdotta dal decreto legislativo 158/2015 in attuazione della legge di delega fiscale
FiscoOggi è una pubblicazione dell'Agenzia delle Entrate - Ufficio Comunicazione
Testata registrata al Tribunale di Roma il 19.9.2001 con n. 405/2001
Direttore responsabile Claudio Borgnino