Normativa e prassi
Detassazione premi di produttività:
in GU le regole per la proroga 2012
L’importo massimo agevolabile è fissato a 2.500 euro; accede al beneficio chi lo scorso anno ha posseduto redditi di lavoro dipendente non superiori a 30mila euro
testo alternativo per immagine
La detassazione del lavoro straordinario e dei premi di produttività dei lavoratori dipendenti del settore privato, che prevede l’applicazione di un’imposta sostitutiva dell’Irpef e delle relative addizionali regionale e comunale, con aliquota del 10%, era stata confermata per il 2012 dalla legge di stabilità dello scorso anno (legge 183/2011, articolo 33, comma 12).
Con il decreto del presidente del Consiglio dei ministri 23 marzo 2012, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 125 del 30 maggio, è stato stabilito l’importo massimo assoggettabile alla tassazione agevolata e il limite di reddito per l’accesso al beneficio.
 
Il provvedimento fissa il tetto dell’importo su cui calcolare l’imposta sostitutiva in 2.500 euro lordi (lo scorso anno erano 6mila). Possono accedere al regime di favore coloro che, nel 2011, sono risultati titolari di redditi di lavoro dipendente per non più di 30mila euro, comprese le somme eventualmente assoggettate alla stessa imposta sostitutiva (nel 2011 l’agevolazione riguardava chi nel 2010 aveva avuto redditi di lavoro dipendente non superiori a 40mila euro).
 
L’agevolazione, che è a carattere sperimentale e mira a sostenere e incentivare la produttività delle imprese, si riferisce alle somme corrisposte per lavoro straordinario, lavoro notturno e festivo e alle indennità per le turnazioni, se collegate all’aumento della redditività aziendale.

r.fo.
pubblicato Giovedì 31 Maggio 2012

I più letti

testo alternativo per immagine
Più tempo per i sostituti d’imposta per l’adempimento dichiarativo. Un comunicato stampa del ministero dell’Economia e delle Finanze annuncia lo slittamento dei termini
testo alternativo per immagine
Prolungati i tempi entro i quali trasmettere la documentazione richiesta a luglio a seguito del 36-ter. È la risposta dell’Agenzia alle criticità segnalate dagli intermediari
portafoglio vuoto
In caso di colpevolezza del consulente fiscale, il contribuente deve dimostrare di non essere nelle condizioni di reperire i documenti non registrati e non conservati
tv con scritta 75
La scadenza riguarda coloro che intendono essere esonerati dal pagamento per la prima volta a partire dal secondo semestre 2015. Nessun adempimento da parte di chi già ne beneficia
testo alternativo per immagine
Caf e professionisti che siano incorsi in errore nella validazione delle dichiarazioni possono procedere alla rettifica in via agevolata entro il 10 novembre dello stesso anno
tv con scritta 75
La scadenza riguarda coloro che intendono essere esonerati dal pagamento per la prima volta a partire dal secondo semestre 2015. Nessun adempimento da parte di chi già ne beneficia
testo alternativo per immagine
Più tempo per i sostituti d’imposta per l’adempimento dichiarativo. Un comunicato stampa del ministero dell’Economia e delle Finanze annuncia lo slittamento dei termini
ferie d'agosto
Vacanze più brevi per il contenzioso, anche quello fiscale, che chiude i battenti dal 1° al 31 agosto. Fanno eccezione le notifiche di avvisi di accertamento e cartelle di pagamento
testo alternativo per immagine
Prolungati i tempi entro i quali trasmettere la documentazione richiesta a luglio a seguito del 36-ter. È la risposta dell’Agenzia alle criticità segnalate dagli intermediari
testo alternativo per immagine
Censurata la decisione della Ctr che non ha considerato l’inattendibilità complessiva delle scritture contabili quale presupposto, normativamente previsto, di tale modalità di verifica
bilancia di sassi
Sono conseguenti al nuovo metodo di restituzione delle maggiori imposte versate e degli importi a credito risultanti dai prospetti di liquidazione delle dichiarazioni dei redditi
logo del modello di dichiarazione Unico SC 2015, anno d'imposta 2014
Previste due nuove colonne, una per l'incremento della società quotata, l'altra per sfruttare in diminuzione del tributo regionale la quota di agevolazione non utilizzata per il reddito del periodo
testo alternativo per immagine
Confermati il recupero, fino a un massimo di 300 euro per veicolo, dei contributi versati al Ssn e la deducibilità forfetaria delle spese di trasporto personali non documentate
cuccioli
Rimpiazza la disciplina dei "nuovi minimi" che, però, potrà essere ancora sfruttata fino al compimento del primo quinquennio di attività o, se successivi, fino ai 35 anni di età
compilazione modelli
I criteri da applicare per individuare correttamente il modello che deve essere utilizzato quando si svolgono più "mestieri" contraddistinti da diversi codici Ateco