Normativa e prassi
Emergenza migranti: riprendono
gli adempimenti nelle isole Pelagie
Devono essere effettuati entro il 31 gennaio 2018 dai contribuenti che hanno beneficiato della sospensione. Entro lo stesso termine vanno presentate anche le dichiarazioni fiscali
Emergenza migranti: riprendono|gli adempimenti nelle isole Pelagie
Riprendono gli adempimenti tributari per le persone fisiche e per i soggetti diversi dalle persone fisiche (compresi i sostituti d’imposta) che, alla data del 12 febbraio 2011, avevano il proprio domicilio fiscale o la sede operativa nei comuni di Lampedusa e Linosa e che hanno usufruito della sospensione dei termini prevista a seguito della dichiarazione dello stato di emergenza connesso all’eccezionale afflusso di cittadini appartenenti ai Paesi del Nord Africa registratosi nel febbraio 2011.
La sospensione, a seguito di vari interventi normativi, ha interessato il periodo compreso tra il 16 giugno 2011 e il 15 dicembre 2017.
 
La ripresa è stata disposta con il provvedimento del 7 agosto 2017, in base al quale gli adempimenti tributari, diversi dai versamenti, i cui termini di effettuazione sono scaduti nel corso del periodo di sospensione, dovranno essere effettuati entro il 31 gennaio 2018, con le modalità ordinariamente previste.
 
Anche coloro che avrebbero dovuto presentare le dichiarazioni fiscali, nei termini compresi nel periodo di sospensione, dovranno adempiere entro il 31 gennaio 2018.
Le dichiarazioni non presentate devono essere trasmesse in via telematica, direttamente o tramite intermediari abilitati, utilizzando i modelli relativi al periodo d’imposta cui si riferiscono.
Il provvedimento precisa che nella casella “Eventi eccezionali” del modello va indicato il codice “9”, per le dichiarazioni relative al 2010, e il codice “3”, per quelle relative agli anni dal 2011 al 2016.
 
r.fo.
pubblicato Martedì 8 Agosto 2017

I più letti

immagine generica illustrativa
Per ognuna delle misure tributarie contenute nell'ultima legge di bilancio vengono indicati il comma di riferimento, una breve descrizione, l'obiettivo, i destinatari e la decorrenza
immagine generica illustrativa
Prevista dalla legge di bilancio 2018, si applica alle spese sostenute a partire da quest'anno, anche nell'interesse dei familiari fiscalmente a carico. Necessario il certificato medico
Pubblicata la circolare delle Entrate che illustra dettagliatamente la nuova disciplina di determinazione del reddito ai fini Irpef e Irap, risolvendo alcuni dubbi interpretativi
Modificati i termini di presentazione delle dichiarazioni dei redditi e dell’Irap, nonché del modello 770. Ritoccate anche le date legate all’attività svolta dai Centri di assistenza fiscale
Entrambe le misure agevolative connesse all’effettuazione di investimenti in beni materiali strumentali sono state prorogate di un anno dalla recente legge di bilancio
Modificati i termini di presentazione delle dichiarazioni dei redditi e dell’Irap, nonché del modello 770. Ritoccate anche le date legate all’attività svolta dai Centri di assistenza fiscale
Pubblicata la circolare delle Entrate che illustra dettagliatamente la nuova disciplina di determinazione del reddito ai fini Irpef e Irap, risolvendo alcuni dubbi interpretativi
Recepiscono le numerose e significative misure di semplificazione procedimentale introdotte lo scorso anno e sostituiscono quelle già approvate nel febbraio del 2015
immagine generica illustrativa
Per ognuna delle misure tributarie contenute nell'ultima legge di bilancio vengono indicati il comma di riferimento, una breve descrizione, l'obiettivo, i destinatari e la decorrenza
immagine generica illustrativa
Prevista dalla legge di bilancio 2018, si applica alle spese sostenute a partire da quest'anno, anche nell'interesse dei familiari fiscalmente a carico. Necessario il certificato medico
Pubblicata la circolare delle Entrate che illustra dettagliatamente la nuova disciplina di determinazione del reddito ai fini Irpef e Irap, risolvendo alcuni dubbi interpretativi
Più tempo il prossimo anno per presentare i modelli Redditi, Irap e 770: scadenza unica al 31 ottobre. Slitta al 23 luglio il termine per consegnare il 730 ad un intermediario
Scatta dal 2019 l’obbligo di fatturazione elettronica anche tra soggetti privati; nasce l’imposta sulle transazioni digitali per le prestazioni di servizi effettuate tramite mezzi elettronici
Entrambe le misure agevolative connesse all’effettuazione di investimenti in beni materiali strumentali sono state prorogate di un anno dalla recente legge di bilancio
In caso di modifica ultrannuale, il credito risultante deve essere evidenziato nel modello relativo al periodo d’imposta in cui è presentata la modifica a proprio vantaggio
FiscoOggi è una pubblicazione dell'Agenzia delle Entrate - Ufficio Comunicazione
Testata registrata al Tribunale di Roma il 19.9.2001 con n. 405/2001
Direttore responsabile Claudio Borgnino