Normativa e prassi
F24 per tributi speciali catastali.
Mettersi in regola è semplice
La novità arriva con un provvedimento congiunto dei direttori delle Entrate e del Territorio. A presto saranno istituiti i codici tributo per i relativi versamenti
vignetta
I contribuenti tenuti a versare i tributi speciali catastali e i relativi interessi, sanzioni e oneri accessori da oggi possono regolare i conti con l’Agenzia del Territorio in modo facile e veloce, utilizzando il modello di versamento unificato F24 anche per pagare questi tributi.
 
Entrate e Territorio insieme per la semplificazione
Con un provvedimento congiunto, firmato oggi dai direttori dell’Agenzia delle Entrate e del Territorio, vengono estese le modalità di versamento unitario, come previsto dal decreto del ministero dell’Economia e delle Finanze dell’8 novembre 2011, anche ai tributi speciali catastali e ai relativi interessi, sanzioni amministrative e oneri accessori, oltre che alle somme dovute in relazione all’inosservanza della normativa catastale.
Si tratta di tributi la cui riscossione è affidata all’Agenzia del Territorio.
Infatti, i contribuenti cui è stata attribuita d’ufficio una rendita presunta dell’immobile, in base all’articolo 19, comma 10, del decreto legge 78/2010, devono versare i tributi speciali catastali e i relativi interessi, sanzioni e oneri accessori per mettersi in regola.
 
In arrivo istruzioni e codici tributo
I codici tributo relativi al pagamento di questi tributi saranno istituiti successivamente con una risoluzione emanata dall’Agenzia delle Entrate, che fornirà inoltre le istruzioni per la compilazione dei modelli di pagamento.
 
F24: un “modello” di efficienza
In un’ottica di razionalizzazione dei sistemi di pagamento, il versamento unificato garantisce una maggiore efficienza nella gestione del sistema tributario e rappresenta un ulteriore progresso verso la semplificazione degli adempimenti fiscali dei contribuenti, che già utilizzano il modello F24 per il pagamento di numerose imposte.
Valeria Ibello
Valentina Mengoli
pubblicato Venerdì 24 Febbraio 2012

I più letti

Presentazione esclusivamente online attraverso i servizi telematici Fisconline o Entratel. Due i modelli proposti e un software che individua e consiglia il più adatto al caso
immagine generica
Con la manovra di bilancio per il 2017, il legislatore ha previsto l'inserimento all'interno del Tuir dell'articolo 55-bis, dando attuazione a una riforma attesa da diversi anni
Il vecchio format potrà comunque essere ancora utilizzato per altri sessanta giorni dalla pubblicazione del provvedimento. Invio telematico o spedizione in plico raccomandato
immagine generica
Possono esercitare l'opzione gli operatori economici individuali, le Snc e le Sas operanti in regime di contabilità ordinaria nonché le Srl a ristretta base proprietaria
Il documento deve contenere l’indicazione nominativa dei partecipanti all’attività, avere data anteriore all’inizio del periodo d’imposta, essere sottoscritto dal titolare e dai congiunti
Nel corso del dibattito parlamentare per la conversione, sono state inserire molte e significative disposizioni tributarie nel testo del decreto legge presentato dal Governo
Presentazione esclusivamente online attraverso i servizi telematici Fisconline o Entratel. Due i modelli proposti e un software che individua e consiglia il più adatto al caso
immagine generica
Con la manovra di bilancio per il 2017, il legislatore ha previsto l'inserimento all'interno del Tuir dell'articolo 55-bis, dando attuazione a una riforma attesa da diversi anni
Il vecchio format potrà comunque essere ancora utilizzato per altri sessanta giorni dalla pubblicazione del provvedimento. Invio telematico o spedizione in plico raccomandato
immagine di due modelli F24
In via generale, a prescindere dalla violazione che si intende regolarizzare, occorre prima individuare la specifica norma sanzionatoria prevista e poi applicare le riduzioni
Nel corso del dibattito parlamentare per la conversione, sono state inserire molte e significative disposizioni tributarie nel testo del decreto legge presentato dal Governo
In caso di modifica ultrannuale, il credito risultante deve essere evidenziato nel modello relativo al periodo d’imposta in cui è presentata la modifica a proprio vantaggio
mappa
Concluso l’iter di conversione del provvedimento collegato alla legge di bilancio per il 2017: numerose e significative le modifiche apportate nel corso del dibattito parlamentare
Istituiti sia quelli da usare alla presentazione della denuncia sia quelli per le somme dovute a seguito di liquidazione, acquiescenza, adesione, conciliazione e definizione delle sole sanzioni
immagine di un orologio
A partire dall'anno d'imposta 2016, le eventuali maggiori imposte pagate potranno essere recuperate entro il quinto anno successivo a quello di presentazione del modello originario
FiscoOggi è una pubblicazione dell'Agenzia delle Entrate - Ufficio Comunicazione
Testata registrata al Tribunale di Roma il 19.9.2001 con n. 405/2001
Direttore responsabile Claudio Borgnino