Normativa e prassi
F24 per tributi speciali catastali.
Mettersi in regola è semplice
La novità arriva con un provvedimento congiunto dei direttori delle Entrate e del Territorio. A presto saranno istituiti i codici tributo per i relativi versamenti
vignetta
I contribuenti tenuti a versare i tributi speciali catastali e i relativi interessi, sanzioni e oneri accessori da oggi possono regolare i conti con l’Agenzia del Territorio in modo facile e veloce, utilizzando il modello di versamento unificato F24 anche per pagare questi tributi.
 
Entrate e Territorio insieme per la semplificazione
Con un provvedimento congiunto, firmato oggi dai direttori dell’Agenzia delle Entrate e del Territorio, vengono estese le modalità di versamento unitario, come previsto dal decreto del ministero dell’Economia e delle Finanze dell’8 novembre 2011, anche ai tributi speciali catastali e ai relativi interessi, sanzioni amministrative e oneri accessori, oltre che alle somme dovute in relazione all’inosservanza della normativa catastale.
Si tratta di tributi la cui riscossione è affidata all’Agenzia del Territorio.
Infatti, i contribuenti cui è stata attribuita d’ufficio una rendita presunta dell’immobile, in base all’articolo 19, comma 10, del decreto legge 78/2010, devono versare i tributi speciali catastali e i relativi interessi, sanzioni e oneri accessori per mettersi in regola.
 
In arrivo istruzioni e codici tributo
I codici tributo relativi al pagamento di questi tributi saranno istituiti successivamente con una risoluzione emanata dall’Agenzia delle Entrate, che fornirà inoltre le istruzioni per la compilazione dei modelli di pagamento.
 
F24: un “modello” di efficienza
In un’ottica di razionalizzazione dei sistemi di pagamento, il versamento unificato garantisce una maggiore efficienza nella gestione del sistema tributario e rappresenta un ulteriore progresso verso la semplificazione degli adempimenti fiscali dei contribuenti, che già utilizzano il modello F24 per il pagamento di numerose imposte.
Valeria Ibello
Valentina Mengoli
pubblicato Venerdì 24 Febbraio 2012

I più letti

immagine di modello F24
Il passaggio dalla delega ordinaria a quella riservata ai versamenti con elementi identificativi, chiesto dall'Istituto nazionale di previdenza sociale, scatterà dal prossimo 8 agosto
È necessario controllare sempre l’effettiva esecuzione del mandato, altrimenti bisogna provare la condotta fraudolenta del consulente, finalizzata a coprire il proprio inadempimento
Palazzo Montecitorio
Nell’aula della X Commissione della Camera, Rossella Orlandi ha fornito spunti di riflessione sugli aspetti fiscali della proposta di legge in merito al nuovo “modello culturale”
La previsione di esenzione disposta dal Dl 269/2003 è applicabile al complessivo rapporto di finanziamento, quindi anche all’erogazione delle somme da parte delle banche
immagine di caseggiati
Pubblicato dall'Agenzia delle Entrate lo studio particolareggiato, aggiornato allo scorso 31 dicembre, sulla composizione e la natura dei beni censiti negli archivi catastali
Nel documento di prassi, i casi di esonero dalla prestazione di garanzia, anche se in presenza di avvisi di accertamento o di rettifica, qualora manchino situazioni di rischio
È necessario controllare sempre l’effettiva esecuzione del mandato, altrimenti bisogna provare la condotta fraudolenta del consulente, finalizzata a coprire il proprio inadempimento
immagine di modello F24
Il passaggio dalla delega ordinaria a quella riservata ai versamenti con elementi identificativi, chiesto dall'Istituto nazionale di previdenza sociale, scatterà dal prossimo 8 agosto
La previsione di esenzione disposta dal Dl 269/2003 è applicabile al complessivo rapporto di finanziamento, quindi anche all’erogazione delle somme da parte delle banche
bilancia di sassi
Sono conseguenti al nuovo metodo di restituzione delle maggiori imposte versate e degli importi a credito risultanti dai prospetti di liquidazione delle dichiarazioni dei redditi
bilancia di sassi
Sono conseguenti al nuovo metodo di restituzione delle maggiori imposte versate e degli importi a credito risultanti dai prospetti di liquidazione delle dichiarazioni dei redditi
Il regime dipende dal tipo di acquisto effettuato
compilazione modelli
I criteri da applicare per individuare correttamente il modello che deve essere utilizzato quando si svolgono più "mestieri" contraddistinti da diversi codici Ateco
logo dell'applicazione
Da oggi è possibile generare, trasmettere e conservare documenti fiscali dematerializzati in modo semplice e gratuito. Il servizio è utilizzabile anche per le operazioni tra privati
bandiera giappone
Dal 2011 sono state introdotte alcune novità di rilievo nel sistema tributario a seguito di un processo di riforma