Normativa e prassi
Inversione contabile: rivisitazione
delle merceologie interessate
Definito il reverse charge allargato in materia di Iva, inoltre il dispositivo in via facoltativa può essere applicato anche se solo è ipotizzato il rischio di evasione fiscale
Scritta reverse charge
Modificati alcuni aspetti della disciplina Iva: il legislatore italiano, con il decreto legislativo 24/2016, aggiorna l’articolo 17 del Dpr 633/72 secondo le indicazioni della Comunità europea e, recependo le direttive comunitarie per il mercato interno, rivede i casi per cui prevedere l’inversione contabile e introduce il meccanismo di reazione rapida contro le frodi (quick reaction mechanism).
Questo in sintesi il contenuto del decreto 24/2016, di attuazione delle direttive 2013/42/UE e 2013/43/UE del Consiglio, del 22 luglio 2013.

La rubrica relativa al Debitore d’imposta (denominazione introdotta con il presente decreto in sostituzione di quella più generica utilizzata in precedenza: “Soggetti passivi”) infatti, entra nel dettaglio e definisce anche le specifiche applicazioni della disposizione.
Nella nuova versione le merceologie interessate dal reverse charge sono stati un pò modificate:
  • ai telefoni cellulari, non più inclusi invece i loro componenti e accessori
  • alle cessioni di pc e dei loro componenti ed accessori, ma non solo, in questo caso infatti la disciplina, recependo l’evoluzione informatica, indica un ampliamento anche alle cessioni di console da gioco, tablet, laptop, nonché ai trasferimenti di dispositivi a circuito integrato, quali microprocessori e unità centrali di elaborazione, effettuate prima della loro installazione in prodotti destinati al consumatore finale
  • non più alle cessioni di materiali e prodotti lapidei, direttamente provenienti da cave e miniere
  • non più alle cessioni di beni effettuate nei confronti degli ipermercati (codice attivita' 47.11.1), supermercati (codice attivita' 47.11.2) e discount alimentari (codice attivita' 47.11.3).
Inoltre si stabilisce che il ministero dell’Economia e delle Finanze individuerà, con propri decreti, ulteriori operazioni economiche, transazioni o fornitura di servizi da assoggettare al regime dell’inversione contabile, qualora la loro tipologia lasci trasparire il rischio di frodi, mettendo in atto il meccanismo di reazione rapida.

I tempi
Il contenuto dell’articolo 17, così modificato, entra in vigore a partire da 60 giorni da ieri.
L’applicazione dell’inversione contabile così come definita dal decreto resta valida fino al 31 dicembre 2018 per i casi citati nel sesto comma dell’articolo 1 del decreto legislativo, vale a dire: per le cessioni di telefoni cellulari, di console, tablet, pc e microprocessori, per i trasferimenti di quote di emissione di gas a effetto serra e certificati relativi al gas e all'energia elettrica.
Rosa Colucci
pubblicato Venerdì 4 Marzo 2016

I più letti

In GU, la legge in materia di assistenza in favore delle persone con gravi disabilità e prive del sostegno familiare. Agevolazioni dal 2017, quelle in tema di deducibilità già nel 2016
Con il primo dovranno riversare all’erario le somme riscosse per l’abbonamento alla televisione, con il secondo potranno recuperare gli eventuali rimborsi effettuati ai clienti
postino e posta elettronica certificata
Altra tornata di comunicazioni dell'amministrazione finanziaria per evidenziare possibili errori nei redditi dichiarati e consentire ai cittadini di rimediare o dialogare prima dell’accertamento
calendario
Lo slittamento della scadenza, tra l’altro, allinea il termine a quello previsto per le risposte degli operatori agli esiti emersi a seguito della complessa migrazione dei dati
Una precisazione indispensabile per coloro hanno chiesto di aderire all’istituto nel periodo di prima applicazione, con le difficoltà di chi esplora un mondo ancora sconosciuto
postino e posta elettronica certificata
Altra tornata di comunicazioni dell'amministrazione finanziaria per evidenziare possibili errori nei redditi dichiarati e consentire ai cittadini di rimediare o dialogare prima dell’accertamento
Nella circolare, fra l’altro, le tabelle esplicative che indicano quanto si paga nelle diverse ipotesi e le risposte a casi particolari riguardanti il primo anno di addebito
immagine di postino con busta in mano
La regolamentazione positiva delle due modalità di invio previste presenta punti di contatto, ma anche alcune differenze, che generano anche vivaci dibattiti interpretativi
In GU, la legge in materia di assistenza in favore delle persone con gravi disabilità e prive del sostegno familiare. Agevolazioni dal 2017, quelle in tema di deducibilità già nel 2016
Corretto considerarla “plusvalenza” e legittimo, quindi, l’avviso di accertamento dell’ufficio. Né è annullabile la sentenza d’appello perché “fotocopia” di quella della commissione provinciale
Il regime dipende dal tipo di acquisto effettuato
bilancia di sassi
Sono conseguenti al nuovo metodo di restituzione delle maggiori imposte versate e degli importi a credito risultanti dai prospetti di liquidazione delle dichiarazioni dei redditi
Nella circolare, fra l’altro, le tabelle esplicative che indicano quanto si paga nelle diverse ipotesi e le risposte a casi particolari riguardanti il primo anno di addebito
Firmato il decreto del presidente del Consiglio dei ministri che posticipa il termine per versare le imposte derivanti dalla dichiarazione dei redditi, anche unificata, e da quella Irap
bandiera giappone
Dal 2011 sono state introdotte alcune novità di rilievo nel sistema tributario a seguito di un processo di riforma