Normativa e prassi
Con sconto il ritorno dall’estero
del professore in aspettativa
L’istituto, in pratica, in caso di mancata retribuzione, prevede, infatti, la sospensione del rapporto di lavoro assicurando, semplicemente, il diritto alla conservazione del posto
Con sconto il ritorno dall’estero|del professore in aspettativa
Un professore universitario, iscritto all’Aire, che svolge dal 2014 attività di insegnamento e di ricerca presso una ateneo del Regno Unito e in aspettativa senza assegni, fino al 30 settembre 2017, presso un università italiana, può beneficiare delle agevolazioni fiscali previste dall’articolo 44, del Dl 78/2010, nel momento in cui rientra e riprende la residenza nel nostro Paese.
È questa la risposta dell’Agenzia delle Entrate, contenuta nella risoluzione 92/E del 14 luglio 2017, a un quesito sull’argomento.
 
La disposizione agevolativa in questione, più volte modificata (da ultimo dalla legge di bilancio 2017 e dalla legge 232/2016), ha lo scopo di incentivare il rientro di docenti e ricercatori che prestano la loro attività in altri Stati. In particolare, chi si trasferisce in Italia, ai fini Irpef, usufruisce di un taglio del 90% del reddito percepito per attività di lavoro dipendente o autonomo con determinate caratteristiche. Le stesse somme, inoltre, non concorrono alla formazione dell’imponibile Irap.
Tra le condizioni richieste, il possesso della laurea o di altro titolo equiparato, di aver risieduto non occasionalmente all’estero, di aver svolto per almeno due anni attività di ricerca o docenza presso istituto pubblici o privati stranieri e di venire a svolgere la professione in Italia traferendovi anche la residenza fiscale.
 
Nel caso proposto, il professore istante è in posizione di aspettativa senza assegni presso un ateneo italiano, e ha intenzione di rientrare e di riprendere il suo ruolo presso la stessa università, trasferendo, contemporaneamente, anche residenza fiscale.
L’Agenzia delle Entrate gli assicura che può usufruire dell’agevolazione, in quanto l’istituto dell’aspettativa, pur mantenendo il diritto alla conservazione del posto, in pratica, sospende il rapporto di lavoro dipendente.
r.fo.
pubblicato Venerdì 14 Luglio 2017

I più letti

copertina
Nella pubblicazione trovano spazio le detrazioni fiscali spettanti per l’acquisto di case antisismiche introdotte dalla recente manovra correttiva, il decreto legge n. 50/2017
Arrivano le indicazioni da seguire per la corretta compilazione del file, nel tracciato xml, e per la comunicazione da trasmettere online all’amministrazione finanziaria
immagine di un artigiano al lavoro
Per gli Isa, a differenza degli studi di settore che avevano tempi di revisione fissati a tre anni, l'intervallo è ridotto a "due anni dalla prima applicazione o dall'ultima revisione"
L’argomento trattato è il sistema di tassazione dei redditi percepiti dai nostri concittadini fuori dai confini nazionali: dove si pagano le imposte e come evitare la doppia tassazione
L’adozione di un testo normativo organico e unitario è stata specificamente prevista dalla legge delega 106/2016 nel quadro della riforma complessiva del settore non profit
Arrivano le indicazioni da seguire per la corretta compilazione del file, nel tracciato xml, e per la comunicazione da trasmettere online all’amministrazione finanziaria
L’adempimento, già oggetto di proroga al prossimo 28 settembre, riguarda le informazioni Iva da trasmettere al Fisco anche da parte di chi ha esercitato l’opzione dell’invio telematico
L’argomento trattato è il sistema di tassazione dei redditi percepiti dai nostri concittadini fuori dai confini nazionali: dove si pagano le imposte e come evitare la doppia tassazione
Utilizzando l'apposita applicazione informatica per compilarlo e inviarlo, è possibile avvalersi del calcolo automatico delle imposte e di eventuali sanzioni e interessi
copertina
Nella pubblicazione trovano spazio le detrazioni fiscali spettanti per l’acquisto di case antisismiche introdotte dalla recente manovra correttiva, il decreto legge n. 50/2017
Arrivano le indicazioni da seguire per la corretta compilazione del file, nel tracciato xml, e per la comunicazione da trasmettere online all’amministrazione finanziaria
Puntuale come ogni anno, il contenzioso tributario va in vacanza dal 1° al 31 agosto. La pausa riguarda anche i versamenti da comunicazioni di irregolarità (fino al 4 settembre)
L’adempimento, già oggetto di proroga al prossimo 28 settembre, riguarda le informazioni Iva da trasmettere al Fisco anche da parte di chi ha esercitato l’opzione dell’invio telematico
In caso di modifica ultrannuale, il credito risultante deve essere evidenziato nel modello relativo al periodo d’imposta in cui è presentata la modifica a proprio vantaggio
Sollecitata dai quesiti formulati da commercialisti ed esperti contabili, l’Agenzia fornisce nuove indicazioni operative sulla trasmissione telematica delle informazioni
FiscoOggi è una pubblicazione dell'Agenzia delle Entrate - Ufficio Comunicazione
Testata registrata al Tribunale di Roma il 19.9.2001 con n. 405/2001
Direttore responsabile Claudio Borgnino