Normativa e prassi
Sentiero telematico per il credito
a favore del turismo made in Italy
I Beni culturali inviano l’elenco dei beneficiari e l’Agenzia delle Entrate verifica la correttezza delle compensazioni. Versamenti esclusivamente tramite i canali Entratel e Fisconline
Sentiero telematico per il credito|a favore del turismo made in Italy
Il credito d’imposta a favore delle strutture ricettive alberghiere, introdotto dall’articolo 10 del Dl 83/2014, è fruibile esclusivamente in compensazione tramite F24 presentato attraverso i servizi telematici Entratel e Fisconline, messi a disposizione dall’Agenzia. In caso contrario il versamento è scartato.
È la “regola” numero uno del provvedimento del 14 gennaio 2016, con il quale l’Agenza delle Entrate, come richiesto dal decreto Mibac del 7 maggio 2015, applicativo della norma, definisce modalità e termini di fruizione del beneficio.
 
Ricordiamo che il bonus, destinato alle imprese esistenti al 1° gennaio 2012, è pari al 30% delle spese sostenute nel triennio 2014/2016, fino a un massimo di 200mila euro. Tra gli interventi agevolabili, quelli di ristrutturazione edilizia, abolizione delle barriere architettoniche e potenziamento dell’efficienza energetica.
 
Il provvedimento stabilisce anche le fasi degli scambi tra Beni culturali e Amministrazione finanziaria, in modo che il credito venga utilizzato legittimamente e nei limiti dell’importo complessivamente attribuito, anche se utilizzato a più riprese.
 
Nel dettaglio:
  • il Mibac invia alle Entrate, per via telematica, l’elenco delle imprese beneficiarie e la somma riconosciuta a ciascuna di esse
  • con le stesse modalità, entro 15 giorni dalla data in cui ne vengono a conoscenza, i Beni Culturali devono comunicare all’Amministrazione finanziaria gli eventuali cambiamenti che determinano la perdita o la riduzione del credito d’imposta o altra variazione rispetto a quanto trasmesso precedentemente. In questo caso, il modello F24 può essere presentato dal contribuente dal terzo giorno lavorativo successivo a tale comunicazione
  • ricevuto l’elenco, l’Agenzia delle Entrate effettua controlli automatizzati per verificare la spettanza del credito e che l’importo compensato non superi il “budget” totale attribuito alla struttura alberghiera. Nel caso in cui si riscontrino irregolarità, il versamento viene scartato e l’interessato ne è informato tramite ricevuta reperibile sul sito internet dei servizi telematici dell’Agenzia.
r.fo.
pubblicato Giovedì 14 Gennaio 2016

I più letti

Potranno beneficiare dell’agevolazione anche i contribuenti che usufruiscono del regime dei minimi o quello di vantaggio. Esclusione, invece, per chi applica il forfetario
L’opzione per l’estromissione da parte della ditta individuale va esercitata entro il 31 maggio 2016, con effetto, però, dal periodo d’imposta in corso alla data del 1° gennaio 2016
Il meccanismo dell’inversione contabile trova applicazione esclusivamente per le operazioni effettuate nella fase distributiva che precede il commercio al dettaglio
La chance riguarda i contribuenti decaduti dal beneficio nei tre anni antecedenti al 15 ottobre 2015 in relazione alle somme dovute a seguito di ricorso agli istituti deflativi
Affrontato, tra l’altro, il tema dell’applicazione dell’imposta nell’ambito delle catene distributive di prestazioni elettroniche e di telecomunicazioni rese con tecnologia “Voip”
Potranno beneficiare dell’agevolazione anche i contribuenti che usufruiscono del regime dei minimi o quello di vantaggio. Esclusione, invece, per chi applica il forfetario
Il documento di prassi spazia dall’Irpef all’Ires, dall’Iva all’Irap, dalle agevolazioni (come school bonus e art bonus) alle sanzioni per i Caf in caso di visto di conformità infedele
Il meccanismo dell’inversione contabile trova applicazione esclusivamente per le operazioni effettuate nella fase distributiva che precede il commercio al dettaglio
Il regime di favore previsto in caso di assegnazione/cessione ai soci si applica anche all’ipotesi di trasformazione in società semplice, da realizzarsi entro il prossimo 30 settembre
La delega al professionista non esonera da responsabilità penale per il delitto di omessa dichiarazione, finalizzata a un’evasione d’imposta superiore alle soglie di rilevanza penale
punti interrogativi
Risolti alcuni dei più frequenti dubbi interpretativi riguardanti casi particolari di oneri detraibili. Spiegato anche come fruire direttamente in dichiarazione del bonus Irpef
Il documento di prassi spazia dall’Irpef all’Ires, dall’Iva all’Irap, dalle agevolazioni (come school bonus e art bonus) alle sanzioni per i Caf in caso di visto di conformità infedele
Il regime dipende dal tipo di acquisto effettuato
Le soglie sono state definite in base all’area disciplinare della facoltà (medica, sanitaria, scientifico-tecnologica, umanistico-sociale) e alla regione in cui ha sede il corso di studi
Più tempo per autocertificare la non detenzione di apparecchi televisivi e scadenza unica indipendentemente dalla modalità di trasmissione adottata, on line o cartacea