Normativa e prassi
Per le ultime operazioni del 2016
si utilizzano i modelli Intra-2
La soppressione dell'obbligo di comunicazione telematica non riguarda gli acquisti intracomunitari di beni e le prestazioni di servizi ricevute relativi alla parte finale dello scorso anno
Per le ultime operazioni del 2016|si utilizzano i modelli Intra-2
Il decreto fiscale collegato alla legge di bilancio 2017 (Dl 193/2016) ha previsto la soppressione della comunicazione degli elenchi riepilogativi concernenti gli acquisti intracomunitari di beni e le prestazioni di servizi ricevute da soggetti stabiliti in un altro Stato membro dell'Unione europea (modelli Intra-2), presentati telematicamente all'Agenzia delle Dogane e dei Monopoli.
La citata disposizione, tuttavia, si limita a prevedere la soppressione dell'adempimento e la relativa decorrenza, non precisando il periodo di riferimento delle operazioni riepilogate negli elenchi di cui viene sancita l'abolizione. Ciò ha sollevato qualche perplessità circa la sussistenza o meno dell'obbligo di comunicazione per le operazioni relative all'ultimo trimestre e all'ultimo mese del 2016.

A fugare ogni dubbio è intervenuta l'Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, con la nota n. 244 del 10 gennaio 2014. L'amministrazione finanziaria, infatti, ha precisato che per le suddette operazioni permane l'obbligo di comunicazione.
La soluzione indicata dall'Agenzia si fonda sulla considerazione che, in caso contrario, l'amministrazione non verrebbe a conoscenza delle informazioni in parola. Difatti, la soppressione dell'obbligo di comunicazione dei modelli Intra-2 è connessa all'introduzione di un nuovo adempimento, cioè la comunicazione telematica all'Agenzia delle Entrate dei dati delle fatture emesse e ricevute. Adempimento che, per espressa previsione di legge, decorre dal 1° gennaio 2017 e che, pertanto, non può avere a oggetto informazioni relative a periodi precedenti.

Pertanto, i soggetti obbligati sono tenuti alla trasmissione telematica all'Agenzia delle Dogane e dei Monopoli - entro il prossimo 25 gennaio 2017 - degli elenchi riepilogativi (modelli Intra-2) concernenti gli acquisti intracomunitari di beni e le prestazioni di servizi ricevute da soggetti stabiliti in un altro Stato membro dell'Unione europea riferiti al quarto trimestre e al mese di dicembre del 2016.
 
r.fo.
pubblicato Mercoledì 11 Gennaio 2017

I più letti

Una volta inviato il file, si attiva un sistema complesso di ricevute telematiche per tenere aggiornato il contribuente sullo stato di lavorazione della propria posizione
Nuove informazioni in transito verso le banche dati del Fisco in vista del 15 aprile. Dalle prossime scadenze agli step più significativi, breve cronistoria di una innovazione
Il software consentirà di compilare il modello, calcolare e pagare le imposte dovute in autoliquidazione, realizzare e stampare il file da inviare tramite i canali dell’Agenzia
La differenza assume rilevanza ai fini delle imposte sul reddito. L’indennità corrisposta, infatti, a seconda della sua identificazione, può configurarsi o meno come tassabile
Ritoccata la dichiarazione Iva, rispetto alla versione di prova, con l’arrivo dell’opzione di gruppo da esprimere nell’anno precedente a quello di prima applicazione del regime
Una volta inviato il file, si attiva un sistema complesso di ricevute telematiche per tenere aggiornato il contribuente sullo stato di lavorazione della propria posizione
Il software consentirà di compilare il modello, calcolare e pagare le imposte dovute in autoliquidazione, realizzare e stampare il file da inviare tramite i canali dell’Agenzia
Se occorre integrare, sostituire o modificare una denuncia prodotta con il modello 4 cartaceo, va utilizzata tale modulistica, seguendo le relative modalità di presentazione
Ritoccata la dichiarazione Iva, rispetto alla versione di prova, con l’arrivo dell’opzione di gruppo da esprimere nell’anno precedente a quello di prima applicazione del regime
pittore
Da metà luglio il processo tributario telematico sarà esteso su tutto il territorio nazionale. Confermata per un altro anno l’agevolazione per chi arreda la casa ristrutturata
mappa
Concluso l’iter di conversione del provvedimento collegato alla legge di bilancio per il 2017: numerose e significative le modifiche apportate nel corso del dibattito parlamentare
Il software consentirà di compilare il modello, calcolare e pagare le imposte dovute in autoliquidazione, realizzare e stampare il file da inviare tramite i canali dell’Agenzia
Alcuni andranno indicati nel modello F24 “ordinario”, altri nella delega di pagamento unitario riservata agli enti pubblici. Efficacia operativa delle fusioni: 1° gennaio 2017
Se occorre integrare, sostituire o modificare una denuncia prodotta con il modello 4 cartaceo, va utilizzata tale modulistica, seguendo le relative modalità di presentazione
Il nuovo modello, da compilare e trasmettere online all’Agenzia, consentirà di provvedere agli adempimenti con una sola operazione, direttamente dal web. Si parte il 23 gennaio
FiscoOggi è una pubblicazione dell'Agenzia delle Entrate - Ufficio Comunicazione
Testata registrata al Tribunale di Roma il 19.9.2001 con n. 405/2001
Direttore responsabile Claudio Borgnino