Normativa e prassi
Versamenti tributari: scatta lo stop
per l’alluvione d’autunno in Emilia
La pausa si applica alle persone fisiche e alle imprese che, nei giorni dell’emergenza maltempo, avevano la residenza oppure la sede legale od operativa nei territori colpiti dall’evento
Versamenti tributari: scatta lo stop|per l’alluvione d’autunno in Emilia
In 21 comuni delle province di Piacenza e Parma, i versamenti e gli adempimenti tributari, inclusi quelli derivanti da cartelle di pagamento emesse dagli agenti della riscossione e gli atti di accertamento esecutivi, in scadenza tra il 1° gennaio e il 30 giugno 2016, vanno in standby, a causa delle eccezionali avversità meteorologiche che li hanno flagellati nei giorni 13 e 14 settembre dello scorso anno.
Lo stabilisce il decreto 12 febbraio 2016 firmato dal ministro dell’Economia e delle Finanze, anticipato sul sito del Df e in procinto di pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale.
 
La disposizione di sospensione è diretta non soltanto alle persone fisiche che, nei giorni interessati dall’evento calamitoso, avevano la residenza o la sede operativa della propria attività nel territorio di uno dei comuni individuati dal Dm, ma anche alle aziende localizzate (con sede legale od operativa) in quegli stessi luoghi.
 
Restano invece fuori dallo stop le ritenute di competenza dei sostituti d’imposta, che devono ordinariamente operarle e versarle. A questi, tuttavia, in caso di impossibilità ad adempiere, è applicabile la disposizione di “salvaguardia” dettata dall’articolo 6, comma 5, del Dlgs 472/1997: “Non è punibile chi ha commesso il fatto per forza maggiore”.
 
I pagamenti e gli adempimenti sospesi dovranno essere effettuati in un’unica soluzione, entro il prossimo 15 luglio.
 
Questi i comuni interessati dal provvedimento:
  • Provincia di Parma – Compiano, Varsi
  • Provincia di Piacenza – Bettola, Bobbio, Cerignale, Coli, Corte Brugnatella, Farini, Ferriere, Gazzola, Lugagnano, Morfasso, Ottone, Piacenza (frazioni Borghetto, Roncaglia e Sant’Antonio località Case di Rocco), Podenzano, Ponte dell’Olio, Pontenure, Rivergaro, San Giorgio Piacentino, Travo, Vigolzone.
r.fo.
pubblicato Mercoledì 17 Febbraio 2016

I più letti

fiore tra le pietre
Basta una spesa minima di 250 euro, da versare mediante modello F24 (senza possibilità di compensazione), e la semplice disattenzione non sortisce fastidiosi effetti indesiderati
Confermate, in pratica, per gli ulteriori soggetti tenuti all’adempimento, i criteri stabiliti per quelli già coinvolti. Le informazioni dovranno arrivare entro il 31 gennaio 2017
Considerata la presenza di un procedimento di opposizione ancora pendente, andrà tempestivamente segnalato alle Entrate qualsiasi evento che possa causare la mancata registrazione
La porzione di immobile che il contribuente ha ceduto in affitto a terzi non è esente da imposizione e deve essere tassata secondo un criterio proporzionale riferito ai dati catastali
immagine di mani che allargano elastici
L'abrogazione dell'obbligo della separata indicazione in dichiarazione dei componenti negativi di reddito cancella anche la relativa sanzione, ma solo dal 2016, senza retroattività
fiore tra le pietre
Basta una spesa minima di 250 euro, da versare mediante modello F24 (senza possibilità di compensazione), e la semplice disattenzione non sortisce fastidiosi effetti indesiderati
scontrino bancomat
La certificazione di invalidità totale o handicap grave da parte di una commissione medica pubblica è il presupposto per poter dedurre gli importi sostenuti per medicine e cure
immagine di mani che allargano elastici
L'abrogazione dell'obbligo della separata indicazione in dichiarazione dei componenti negativi di reddito cancella anche la relativa sanzione, ma solo dal 2016, senza retroattività
Confermate, in pratica, per gli ulteriori soggetti tenuti all’adempimento, i criteri stabiliti per quelli già coinvolti. Le informazioni dovranno arrivare entro il 31 gennaio 2017
Non basta una motivazione generica della sentenza, basata sul fatto che gli elementi “non appaiono, in modo univoco, sintomatici e indicativi di autonoma organizzazione”
bilancia di sassi
Sono conseguenti al nuovo metodo di restituzione delle maggiori imposte versate e degli importi a credito risultanti dai prospetti di liquidazione delle dichiarazioni dei redditi
Il regime dipende dal tipo di acquisto effettuato
compilazione modelli
I criteri da applicare per individuare correttamente il modello che deve essere utilizzato quando si svolgono più "mestieri" contraddistinti da diversi codici Ateco
Prosegue l’impegno dell’Agenzia per migliorare il dialogo e la collaborazione con i cittadini: disponibile in Rete un’applicazione per quantificare correttamente sanzione e interessi
bandiera giappone
Dal 2011 sono state introdotte alcune novità di rilievo nel sistema tributario a seguito di un processo di riforma
FiscoOggi è una pubblicazione dell'Agenzia delle Entrate - Ufficio Comunicazione
Testata registrata al Tribunale di Roma il 19.9.2001 con n. 405/2001
Direttore responsabile Claudio Borgnino