Nota di aggiornamento al Def, Padoan in audizione

foto del ministro Pier Carlo PadoanCamera
Nota di aggiornamento al Documento di economia e finanza all'esame dell'Aula a Montecitorio. Discussione e voto sono programmati per mercoledì pomeriggio.
Non ci sono altri documenti all'esame dell'Assemblea che si riferiscono alla materia economica-tributaria.
Per gli appuntamenti fissi l'Aula svolgerà:
 - le Interpellanze e interrogazioni, martedì alle 11
 - il question time, interrogazioni a risposta immediata con diretta tv sulle reti Rai, mercoledì alle 15
 - le Interpellanze urgenti, venerdì alle 9,30.

Inizio di settimana ad uffici riuniti per le Commissioni Bilancio dei due rami del Parlamento. L'appuntamento è fissato per domattina con le audizioni previste dall'attività conoscitiva per l'esame - assegnato alle due Commissioni in sede referente - della Nota di aggiornamento al Def. In questo ambito saranno ascoltati, nel corso della mattinata: rappresentanti dell'Istat, della Banca d'Italia e della Corte dei conti, il presidente dell'Ufficio parlamentare di bilancio, Giuseppe Pisauro, e il ministro dell'Economia e finanze, Pier Carlo Padoan.
Mercoledì, invece, la V Bilancio della Camera esaminerà, in sede consultiva per il parere alle Commissioni riunite VI Finanze e X Attività produttive, il nuovo testo della delega al Governo per la revisione e il riordino delle norme relative alle concessioni demaniali marittime, lacuali e fluviali a uso turistico e ricreativo.
Per quanto riguarda gli esami in sede consultiva, la Commissione Bilancio proseguirà giovedì le discussioni relative a:
  • promozione, sostegno e valorizzazione delle manifestazioni, delle rievocazioni e dei giochi storici, con la deduzione dal reddito delle erogazioni liberali a favore degli enti che gestiscono gli spettacoli (C. 66, parere alla VII Cultura)
  • modifiche alla disciplina del settore termale con l'istituzione della Giornata nazionale delle terme d'Italia. Per le spese di riqualificazione delle aziende termali il testo prevede l'istituzione di un credito d'imposta pari al 50% dei costi sostenuti (parere alla X Attività produttive)
  • introduzione dell'articolo 28-sexies nel Dpr 602/1973 e modifica all'articolo 9 del Dl 185/2008, in materia di compensazione e di certificazione dei crediti nei confronti delle pubbliche amministrazioni (C. 3411 e abbinati, parere alla VI Finanze).
Al termine di queste discussioni la V Bilancio esaminerà, come Atti del Governo, lo schema di decreto con l'approvazione della stima delle capacità fiscali per singolo Comune delle regioni a statuto ordinario e della nota metodologica relativa alla procedura di calcolo (Atto n. 438).

Ritroviamo la nota di aggiornamento al Def anche nel programma settimanale della VI Finanze, con l'esame in sede consultiva calendarizzato martedì pomeriggio, per il parere alla V Bilancio.
In sede referente, invece, la Commissione proseguirà, mercoledì, l'esame:
  • delle proposte di legge abbinate per l'introduzione dell'articolo 28-sexies nel Dpr 602/1973, in materia di compensazione e certificazione dei crediti nei confronti delle pubbliche amministrazioni
  • delle modifiche al Testo unico delle imposte dirette e al dlgs n 446/1997, per l'introduzione della deducibilità dei compensi per intermediazione corrisposti dalle società sportive professionistiche, relativamente all'imposta sui redditi e all'imposta regionale sulle attività produttive.
Passiamo quindi, come di consueto, alle convocazioni degli Organismi parlamentari. Nel programma della sede di palazzo San Macuto troviamo le convocazioni delle Commissioni:
  • per l'attuazione del federalismo fiscale che, nell'ambito dell'esame dello schema di decreto ministeriale con l'approvazione della stima delle capacità fiscali per singolo Comune delle Regioni a statuto ordinario e della nota metodologica relativa alla procedura di calcolo (atto n. 438), svolgerà le audizioni: di rappresentanti dell'Anci (martedì); del presidente della Commissione tecnica per i fabbisogni standard, Luigi Marattin (mercoledì); del sottosegretario per l'Economia e le Finanze, Pier Paolo Baretta (giovedì)
  • di vigilanza sull'Anagrafe tributaria che, per l'indagine conoscitiva sulla prospettiva di una razionalizzazione delle banche dati pubbliche in materia economica e finanziaria, potenzialità e criticità del sistema nel contrasto all'evasione fiscale, svolgerà mercoledì mattina l'audizione del presidente, Biagio Mazzotta, e dell'amministratore delegato, Andrea Quacivi, di Sogei, la società di informatica partner tecnologico del Mef
Senato
A palazzo Madama, come nell'altro ramo del Parlamento, inizia in Aula la discussione generale della Nota di aggiornamento al Def. L'Assemblea, inoltre, nel corso della settimana, proseguirà l'esame del disegno di legge europea 2017, già approvato dalla Camera dei deputati. Nel testo troviamo:
  • la modifica della disciplina dei rimborsi Iva, a seguito della procedura d'infrazione del 2013 già ridimensionata con gli interventi in materia dalla delega fiscale, la legge n. 23/2014.
  • i ritocchi al regime di non imponibilità, ai fini Iva, delle cessioni all'esportazione.
  • l'estensione delle agevolazioni valide per le navi iscritte nel Registro internazionale italiano (RII), anche ai soggetti, residenti e non residenti con stabile organizzazione in Italia, che utilizzano navi iscritte in registri di Stati dell'Unione europea o dello Spazio economico europeo (SEE).
Giovedì pomeriggio l'Aula svolgerà le Interpellanze e interrogazioni.

Per quanto riguarda la 5ª Commissione, Programmazione economica e bilancio, ricordiamo le convocazioni a Commissioni riunite con la omologa Commissione della Camera, con le audizioni preliminari all'esame in sede referente della Nota di aggiornamento al Def.
La Commissione, in sede consultiva, esaminerà anche: la ratifica della Convenzione con il Gabon contro le doppie imposizioni; la legge europea 2017; le agevolazioni fiscali per gli studenti con Dsa (disturbi specifici dell'apprendimento, Iva agevolata e detrazione relativa alla spesa); le disposizioni sull'enoturismo (stesse regole fiscali dell'agriturismo); le misure fiscali a sostegno della famiglia (riforma delle detrazioni per il familiare a carico, limiti reddituali per definirlo e nuove deduzioni sul reddito delle persone calcolate sulle spese sostenute per la salute di neonati e puerpere, con modalità da definire con un decreto del Mef, sentita l'Agenzia delle Entrate).
In sede consultiva sugli atti del Governo, infine, la Commissione proseguirà l'esame degli schemi di dpcm per la ripartizione della quota dell'otto per mille dell'Irpef devoluta alla gestione diretta dello Stato, relativamente: agli interventi destinati alla fame nel mondo (atto n. 442), alle calamità naturali (443), alla conservazione dei beni culturali (444) e all'assistenza ai rifugiati (445).

Concludiamo la nostra rassegna sull'attività parlamentare in materia fiscale, come sempre, con le convocazioni della 6ª Finanze e Tesoro del Senato.
La Commissione ha in programma l'esame in sede referente della riforma delle Agenzie fiscali e, in sede consultiva, della Nota di aggiornamento al Def, a partire dalla riunione di martedì. Dal giorno successivo sarà in discussione anche il disegno di legge con le disposizioni fiscali a favore degli studenti con disturbi specifici dell'apprendimento.
Lunedì 2 Ottobre 2017
FiscoOggi è una pubblicazione dell'Agenzia delle Entrate - Ufficio Comunicazione
Testata registrata al Tribunale di Roma il 19.9.2001 con n. 405/2001
Direttore responsabile Claudio Borgnino