La Posta
Abitazione principale: cessione infraquinquennale
La vendita infraquinquennale dell’abitazione principale genera una plusvalenza imponibile?
Raffaele A.
In linea generale, le plusvalenze realizzate mediante la cessione a titolo oneroso di beni immobili acquistati o costruiti da non più di cinque anni sono redditi diversi. Tuttavia, non generano plusvalenze imponibili le cessioni, tra l’altro, di unità immobiliari urbane, che, per la maggior parte del periodo intercorso tra l’acquisto (o la costruzione) e la cessione, sono state adibite ad abitazione principale del cedente o dei suoi familiari (articolo 67, Tuir). Si ricorda che per abitazione principale si intende quella nella quale la persona fisica, che la possiede a titolo di proprietà o altro diritto reale, o i suoi familiari dimorano abitualmente (articolo 10, comma 3-bis, Tuir).

risponde
Gennaro Napolitano
 pubblicato Giovedì 13 Dicembre 2018

I quesiti più cliccati

ll limite dei 4mila euro per considerare a carico i figli con meno di 24 anni vale per il 2018?
Per quali tipologie di immobili commerciali è stata prevista la possibilità di optare per la cedolare secca?
La provvigione corrisposta a un procacciatore d’affari è soggetta a ritenuta?
È possibile emettere una fattura elettronica differita?
La cessione di un terreno non edificabile è soggetta a Iva?
FiscoOggi è una pubblicazione dell'Agenzia delle Entrate - Ufficio Comunicazione
Testata registrata al Tribunale di Roma il 19.9.2001 con n. 405/2001
Direttore responsabile Claudio Borgnino