La Posta
Acconto per la cedolare secca
case
Ho acquistato un appartamento a ottobre 2011, dato in locazione a febbraio 2012 con opzione per la cedolare secca. E’ corretto non aver pagato l’acconto e versare l’intero importo a giugno 2013?
Vitantonio Stella
Il provvedimento dell’Agenzia delle entrate 7 aprile 2011 ha stabilito che, a partire dal periodo di imposta 2012, il versamento dell’acconto, pari al 95% dell’imposta dovuta per l’anno precedente, deve essere effettuato in unica soluzione entro il 30 novembre, se inferiore a euro 257,52, o in due rate (il 40% entro il 16 giugno ovvero entro il 16 luglio con la maggiorazione dello 0,40%, il restante 60% entro il 30 novembre), se l’importo dovuto è almeno pari a 257,52 euro. Se dunque per l’anno precedente non risulta imposta dovuta su cui determinare l’acconto per l’anno di riferimento, questo non è dovuto.

risponde
r.fo.
 pubblicato Venerdì 22 Febbraio 2013

I quesiti più cliccati

alt default
Mia moglie e due miei figli hanno la residenza in un comune diverso dal mio. Anche se non conviventi, posso comunque considerarli a mio carico?
alt default
Svolgo attività di libero professionista in regime dei "nuovi minimi". Prestazioni occasionali in ambiti diversi e cessione di diritti d’autore rilevano nel calcolo del limite annuo di 30mila euro?
Ricorso e riscossione
Ho intenzione di ricorrere contro un avviso di accertamento. A cosa vado incontro in caso di esito sfavorevole in primo grado? E in secondo grado?
alt default
Nel 2013 ho sostenuto spese mediche, rimborsate dalla Cassa di previdenza complementare dopo aver presentato il 730. Potevo detrarle? Come devo comportarmi con il rimborso?
alt default
Riverso in rete, dietro corrispettivo (cosiddetta tariffa omnicomprensiva), l'energia prodotta in eccesso dall’impianto fotovoltaico installato nella mia abitazione. Cosa devo dichiarare?