La Posta
Acconto per la cedolare secca
case
Ho acquistato un appartamento a ottobre 2011, dato in locazione a febbraio 2012 con opzione per la cedolare secca. E’ corretto non aver pagato l’acconto e versare l’intero importo a giugno 2013?
Vitantonio Stella
Il provvedimento dell’Agenzia delle entrate 7 aprile 2011 ha stabilito che, a partire dal periodo di imposta 2012, il versamento dell’acconto, pari al 95% dell’imposta dovuta per l’anno precedente, deve essere effettuato in unica soluzione entro il 30 novembre, se inferiore a euro 257,52, o in due rate (il 40% entro il 16 giugno ovvero entro il 16 luglio con la maggiorazione dello 0,40%, il restante 60% entro il 30 novembre), se l’importo dovuto è almeno pari a 257,52 euro. Se dunque per l’anno precedente non risulta imposta dovuta su cui determinare l’acconto per l’anno di riferimento, questo non è dovuto.

risponde
r.fo.
 pubblicato Venerdì 22 Febbraio 2013

I quesiti più cliccati

alt default
A quali condizioni l'acquisto di un materasso "dispositivo medico" può usufruire della detrazione del 19% come spesa sanitaria?
alt default
In caso di risoluzione anticipata di un contratto annuale in cedolare secca, si pagano le tasse sull'intera annualità anche se c'è una sentenza di sfratto per morosità?
alt default
Ho concesso in comodato un appartamento a mio figlio, che vi ha trasferito la residenza. È comunque assoggettato al pagamento dell'Imu?
alt default
L'attestazione di prestazione energetica è necessaria anche nel caso dei contratti di locazione turistici, che solitamente non eccedono i 30 giorni?
alt default
Ho versato per errore l'imposta di registro di 67 euro per la risoluzione di un contratto di locazione in cedolare secca. Posso chiederne il rimborso?