La Posta
Acconto per la cedolare secca
case
Ho acquistato un appartamento a ottobre 2011, dato in locazione a febbraio 2012 con opzione per la cedolare secca. E’ corretto non aver pagato l’acconto e versare l’intero importo a giugno 2013?
Vitantonio Stella
Il provvedimento dell’Agenzia delle entrate 7 aprile 2011 ha stabilito che, a partire dal periodo di imposta 2012, il versamento dell’acconto, pari al 95% dell’imposta dovuta per l’anno precedente, deve essere effettuato in unica soluzione entro il 30 novembre, se inferiore a euro 257,52, o in due rate (il 40% entro il 16 giugno ovvero entro il 16 luglio con la maggiorazione dello 0,40%, il restante 60% entro il 30 novembre), se l’importo dovuto è almeno pari a 257,52 euro. Se dunque per l’anno precedente non risulta imposta dovuta su cui determinare l’acconto per l’anno di riferimento, questo non è dovuto.

risponde
r.fo.
 pubblicato Venerdì 22 Febbraio 2013

I quesiti più cliccati

Lo scorso anno ho sostenuto delle spese per delle sedute di psicoterapia. Sono detraibili?
A quanto ammonta il massimale spettante per il bonus mobili, avendo disposto sul mio immobile diversi interventi autonomi di ristrutturazione e di manutenzione straordinaria?
Un contribuente che percepisce una pensione sociale può essere considerato a carico del coniuge anche se la stessa supera il limite di 2.841 euro?
Le somme versate a una Onlus da una persona fisica, a titolo di erogazione liberale, in che misura possono essere detratte o dedotte?
Abbiamo ereditato, alla morte di nostro zio, un modesto capitale investito in titoli di Stato. Siamo tenuti a versare la tassa di successione?