La Posta
Agevolazioni fiscali per l’impianto di riscaldamento
Sto ristrutturando un immobile rurale precedentemente non accatastato e riscaldato solo con un caminetto. Posso fruire delle detrazioni per il risparmio energetico se installo una caldaia a condensazione? Qual è la definizione di impianto di riscaldamento ai fini del riconoscimento delle agevolazioni fiscali?
N. Rattani
Per fruire delle detrazioni l’edificio deve essere esistente e avere un impianto di riscaldamento funzionante. La definizione di edificio è offerta dall’articolo 2 del Dlgs n. 192/2005. La prova dell’esistenza dell’edificio può essere fornita o dalla sua iscrizione in catasto, oppure dalla richiesta di accatastamento, nonché dal pagamento dell’Ici, se dovuta. L’impianto di riscaldamento, per essere considerato tale, deve a norma del punto 14 dell'allegato A al Dlgs n. 192/2005, essere un impianto tecnologico destinato alla climatizzazione estiva ed invernale degli ambienti con o senza produzione di acqua calda per usi igienici e sanitari... comprendente eventuali sistemi di produzione, distribuzione e utilizzazione del calore nonché gli organi di regolazione e di controllo; sono compresi negli impianti termici gli impianti individuali di riscaldamento, mentre non sono considerati impianti termici apparecchi quali: stufe, caminetti, apparecchi per il riscaldamento localizzato ad energia radiante; tali apparecchi, se fissi, sono tuttavia assimilati agli impianti termici quando la somma delle potenze nominali del focolare degli apparecchi al servizio della singola unità immobiliare è maggiore o uguale a 15 kW.

risponde
Antonina Giordano
 pubblicato Martedì 3 Luglio 2012

I quesiti più cliccati

Sono un avvocato, in regime forfetario. Dal prossimo mese sarò assunto presso una società. Come mi devo regolare con le fatture emesse ma ancora non saldate? Posso comunque chiudere la partita Iva?
Ho perso mio marito lo scorso anno. Ai fini della pensione di reversibilità, ho versato la restante parte dei contributi previdenziali da lui dovuti. Posso dedurli o dovrò indicarli nella dichiarazione presentata come erede?
Ho effettuato delle visite mediche specialistiche presso una struttura sanitaria privata, ricevendo due distinte fatture: una per la prestazione, l'altra per l'uso della stanza e delle attrezzature. Sono entrambe detraibili?
In seguito alle recenti modifiche legislative, la spesa sostenuta per l’acquisto del materiale di cancelleria e dei testi scolastici per mia figlia, che frequenta la terza elementare, sono detraibili?
Sono possessore di due case; le bollette elettriche sono intestate una a me, l'altra a mia moglie. Ho letto che il canone per le seconde case non va pagato. Devo fare qualche autocertificazione?