La Posta
Contratti di lavoro autonomo: modalità di registrazione
Qual è il trattamento da riservare, ai fini dell’applicazione dell’imposta di registro, ai contratti di lavoro autonomo di qualsiasi natura?
Daniele Coluzzi
I contratti di lavoro autonomo di qualsiasi natura (ossia, professionale, occasionale ovvero derivanti da rapporti di collaborazione coordinata e  continuativa) sono soggetti all’imposta di registro in caso d’uso. La circolare n. 37 del 10 giugno 1986 ha, in particolare, precisato che tali contratti devono riguardare prestazioni di lavoro autonomo non soggette a Iva (articolo 40 del Dpr n. 131/186).

risponde
Antonina Giordano
 pubblicato Martedì 30 Dicembre 2008

I quesiti più cliccati

Le somme corrisposte al coniuge separato a titolo di “contributo-casa” sono deducibili?
La regola della solidarietà nel pagamento dell’imposta di registro relativa a un contratto di locazione vale anche per gli agenti immobiliari?
Per la detrazione delle spese sostenute per sedute di psicoterapia, è necessaria la prescrizione medica?
Se la dichiarazione di successione non è stata presentata, qual è il termine entro cui l’Agenzia delle entrate deve notificare l’avviso di liquidazione dell’imposta?
Un decreto ingiuntivo emesso a favore di un fideiussore, che ha agito in via di regresso nei confronti del debitore principale, è soggetto all’imposta di registro in misura fissa o proporzionale?
FiscoOggi è una pubblicazione dell'Agenzia delle Entrate - Ufficio Comunicazione
Testata registrata al Tribunale di Roma il 19.9.2001 con n. 405/2001
Direttore responsabile Claudio Borgnino