La Posta
Contribuenti minimi: acconto Irpef
Vorrrei sapere se nel regime dei minimi si applica l'acconto Irpef.
Pasquale Girardi - Lecce

I contribuenti minimi non sono tenuti a versare l'Irpef e le relative addizionali regionali e comunali ma solo l'imposta sostitutiva del 20% sul reddito. Tali contribuenti restano soggetti all'applicazione delle ritenute previste dal Dpr n. 600/73 che si considerano effettuate a titolo d'acconto dell'imposta sostitutiva. In particolare, i soggetti obbligati al versamento telematico delle imposte, devono calcolare l'acconto Irpef da corrispondere nell'anno in cui avviene il passaggio dal regime ordinario senza tener conto delle disposizioni che disciplinano il nuovo regime. Ad esempio, il contribuente che si avvale del regime dei contribuenti minimi a decorrere dal periodo d'imposta 2008 deve calcolare gli acconti da versare nel corso dello stesso anno 2008 avendo riguardo all'imposta dovuta versata nella dichiarazione dei redditi relativa all'anno 2007.

 

 pubblicato Giovedì 27 Novembre 2008

I quesiti più cliccati

A quali oneri fiscali di registrazione è soggetta la procura generale e la procura speciale? Una procura generale redatta all’estero è soggetta all’imposta di bollo?
Mia zia invalida è ricoverata in un istituto di assistenza. Posso dedurre la spesa che sostengo per il pagamento della retta mensile?
Sono un cittadino italiano, residente in Italia e possiedo un immobile in Norvegia. Come devo calcolare e versare l’Ivie?
Sono proprietaria di due case nello stesso comune; una è la mia abitazione principale, nell’altra abita mia zia (contratto di comodato). Ai fini Irpef come è tassata la seconda abitazione?
Su quali beni dei figli è escluso l’usufrutto legale dei genitori? E, in tal caso, chi deve presentare la dichiarazione dei redditi?
FiscoOggi è una pubblicazione dell'Agenzia delle Entrate - Ufficio Comunicazione
Testata registrata al Tribunale di Roma il 19.9.2001 con n. 405/2001
Direttore responsabile Claudio Borgnino