La Posta
Detrazione del 55%: comunicazione all'ENEA
Ho effettuato alcuni lavori di riqualificazione lo scorso anno e sono in possesso di tutta la documentazione tecnica e amministrativa. Avendo dimenticato di inviare all'Enea i documenti previsti entro la scadenza dei 90 giorni dal termine dei lavori, ho perso il diritto a fruire delle detrazioni fiscali del 55%?
F. Panzironi
L’articolo 2 del Dl n. 16/2012, al comma 1, dispone che la fruizione di benefici di natura fiscale o l'accesso a regimi fiscali opzionali, subordinati all'obbligo di preventiva comunicazione ovvero ad altro adempimento di natura formale non tempestivamente eseguiti, non e' preclusa, sempre che la violazione non sia stata constatata o non siano iniziati accessi, ispezioni, verifiche o altre attività amministrative di accertamento delle quali l'autore dell'inadempimento abbia avuto formale conoscenza, laddove il contribuente: a) abbia i requisiti sostanziali richiesti dalle norme di riferimento; b) effettui la comunicazione ovvero esegua l'adempimento richiesto entro il termine di presentazione della prima dichiarazione utile; c) versi contestualmente l'importo pari alla misura minima della sanzione stabilita dall'articolo 11, comma 1, del decreto legislativo 18 dicembre 1997, n. 471, secondo le modalità stabilite dall'articolo 17 del decreto legislativo 9 luglio 1997, n. 241, e successive modificazioni, esclusa la compensazione ivi prevista.
Pertanto, il contribuente che rispetta le predette condizioni sub a), b) e c) e provveda all’invio della documentazione all’Enea entro il 30 settembre dell’anno successivo a quello in cui si è concluso il lavoro, non perde il diritto a fruire delle detrazioni fiscali.

risponde
Antonina Giordano
 pubblicato Giovedì 7 Giugno 2012

I quesiti più cliccati

Come deve essere certificata la spesa sostenuta per la mensa scolastica di mia figlia ai fini della detrazione? È vero che non occorre necessariamente che il servizio sia stato erogato dalla scuola?
Mio figlio, avvocato, usufruisce del regime dei minimi. Lo scorso anno ha percepito circa 12mila euro. Tale reddito rientra nel calcolo di 2.840,51 euro da non oltrepassare per considerarlo a carico?
La spesa per un intervento chirurgico è totalmente detraibile dal paziente, anche se una quota non è rimasta a suo carico perché saldata direttamente da un'assicurazione medica non detraibile?
Sono un avvocato, in regime forfetario. Dal prossimo mese sarò assunto presso una società. Come mi devo regolare con le fatture emesse ma ancora non saldate? Posso comunque chiudere la partita Iva?
Ho perso mio marito lo scorso anno. Ai fini della pensione di reversibilità, ho versato la restante parte dei contributi previdenziali da lui dovuti. Posso dedurli o dovrò indicarli nella dichiarazione presentata come erede?