La Posta
Immobile posseduto all'estero
Sono un lavoratore autonomo, residente in Italia. Ogni anno dichiaro i miei redditi nel modello Unico. Lo scorso anno ho acquistato una casa in Spagna. Devo denunciarne il possesso? È tassata?
Vinicio D.
A partire dal 2012, i residenti nel territorio italiano sono tenuti a versare l’Ivie sugli immobili situati all’estero detenuti in forza del diritto di proprietà o di altro diritto reale (articolo 19, comma 13, Dl 201/2011). L’Ivie dovuta è calcolata nel quadro RW del modello Unico Persone fisiche e deve essere versata con le stesse modalità previste per l’Irpef, nella misura dello 0,76% del valore degli immobili. Il calcolo viene effettuato in base al valore catastale o, in mancanza, sul costo risultante dall’atto di acquisto o, in assenza, sul valore di mercato rilevabile nel luogo in cui è situato l’immobile. Dall’imposta così calcolata si detrae, fino a concorrenza del suo ammontare, un credito d’imposta pari all’importo dell’eventuale imposta patrimoniale versata nello Stato estero in cui è situato l’immobile nell’anno di riferimento (circolare 28/E del 2012).

risponde
Gianfranco Mingione
 pubblicato Mercoledì 3 Agosto 2016

I quesiti più cliccati

Un contratto verbale di comodato deve essere registrato?
Sono detraibili le spese sostenute per l’iscrizione di mia figlia a un corso di musica presso un’associazione privata?
Lo scorso settembre ho ricevuto una comunicazione per la promozione dell’adempimento spontaneo per i redditi del 2013. Fino a quando posso correggere l’errore che mi è stato segnalato?
La realizzazione di un posto auto pertinenziale all’abitazione dà diritto al bonus mobili ed elettrodomestici?
Sono un cittadino italiano e a breve trasferirò all’estero la mia residenza. Sono obbligato a iscrivermi all’Aire?
FiscoOggi è una pubblicazione dell'Agenzia delle Entrate - Ufficio Comunicazione
Testata registrata al Tribunale di Roma il 19.9.2001 con n. 405/2001
Direttore responsabile Claudio Borgnino