La Posta
Immobile posseduto all'estero
Sono un lavoratore autonomo, residente in Italia. Ogni anno dichiaro i miei redditi nel modello Unico. Lo scorso anno ho acquistato una casa in Spagna. Devo denunciarne il possesso? È tassata?
Vinicio D.
A partire dal 2012, i residenti nel territorio italiano sono tenuti a versare l’Ivie sugli immobili situati all’estero detenuti in forza del diritto di proprietà o di altro diritto reale (articolo 19, comma 13, Dl 201/2011). L’Ivie dovuta è calcolata nel quadro RW del modello Unico Persone fisiche e deve essere versata con le stesse modalità previste per l’Irpef, nella misura dello 0,76% del valore degli immobili. Il calcolo viene effettuato in base al valore catastale o, in mancanza, sul costo risultante dall’atto di acquisto o, in assenza, sul valore di mercato rilevabile nel luogo in cui è situato l’immobile. Dall’imposta così calcolata si detrae, fino a concorrenza del suo ammontare, un credito d’imposta pari all’importo dell’eventuale imposta patrimoniale versata nello Stato estero in cui è situato l’immobile nell’anno di riferimento (circolare 28/E del 2012).

risponde
Gianfranco Mingione
 pubblicato Mercoledì 3 Agosto 2016

I quesiti più cliccati

Si può fruire della detrazione per un mutuo per l’acquisto a un’asta giudiziaria di una casa, per cui si è instaurato un procedimento esecutivo?
Sono detraibili i contributi relativi al riscatto degli anni di laurea versati per i familiari a carico inoccupati?
alt default
La tassa annuale versata per l'iscrizione a un ordine professionale è detraibile?
Qual è il parametro di riferimento per calcolare la detrazione delle spese per la frequenza di corsi di laurea in teologia presso le università Pontificie?
In che misura è dovuta l’imposta di registro per l’acquisto di un terreno agricolo da parte di un coltivatore diretto?
FiscoOggi è una pubblicazione dell'Agenzia delle Entrate - Ufficio Comunicazione
Testata registrata al Tribunale di Roma il 19.9.2001 con n. 405/2001
Direttore responsabile Claudio Borgnino