La Posta
Locazione a canone concordato
Esistono aliquote IMU agevolate per l'affitto di immobili a canone concordato? L'Imu assorbe anche l'imposta di registro e di bollo al momento della registrazione del contratto di locazione?
L. Brazzi
Per gli appartamenti locati a canone concordato si applica l’aliquota Imu ordinaria dello 0,76 per cento. Tuttavia, i Comuni, con deliberazione del Consiglio adottata ai sensi dell’articolo 52 del decreto legislativo n. 446/1997, possono modificare l’aliquota di base sino a 0,3 punti percentuali, in aumento oppure in diminuzione. Inoltre, gli stessi Comuni, nel caso di immobili locati, hanno la facoltà di ridurre l’aliquota di base fino allo 0,4 per cento.
Sui proventi dell’affitto è dovuta l’Irpef ordinaria con applicazione dell’aliquota marginale (dal 23% al 43%) o, per chi sceglie il regime della cedolare secca, l’imposta sostitutiva (con aliquota del 19%, in caso di canone concordato) che assorbe, oltre l’Irpef, le relative addizionali regionale e comunale, e le imposte di registro e di bollo ordinariamente dovute per la registrazione del contratto.

risponde
Antonina Giordano
 pubblicato Giovedì 12 Luglio 2012

I quesiti più cliccati

alt default
Mio marito e io abbiamo due figlie universitarie, a carico al 50%, ognuna delle quali intestataria di un contratto di affitto. In che misura possiamo detrarre i relativi canoni?
Ho letto che da quest’anno sarà a disposizione dei contribuenti il 730 precompilato. In cosa consiste? Quali saranno i vantaggi?
alt default
Ho smarrito il tesserino con il mio codice fiscale. Che procedura devo seguire per farmene inviare uno nuovo a casa?
alt default
Anche per una prestazione occasionale un’azienda ha l'obbligo di mandare la certificazione dei compensi erogati? Se sì, la scadenza è sempre il 28 febbraio?
alt default
Anche le spese per ritiro e avvio allo smaltimento di vecchi mobili, sostituiti con altri per i quali si ha diritto al "bonus arredi", fruiscono della detrazione d'imposta del 50%?