La Posta
Locazione a canone concordato
Esistono aliquote IMU agevolate per l'affitto di immobili a canone concordato? L'Imu assorbe anche l'imposta di registro e di bollo al momento della registrazione del contratto di locazione?
L. Brazzi
Per gli appartamenti locati a canone concordato si applica l’aliquota Imu ordinaria dello 0,76 per cento. Tuttavia, i Comuni, con deliberazione del Consiglio adottata ai sensi dell’articolo 52 del decreto legislativo n. 446/1997, possono modificare l’aliquota di base sino a 0,3 punti percentuali, in aumento oppure in diminuzione. Inoltre, gli stessi Comuni, nel caso di immobili locati, hanno la facoltà di ridurre l’aliquota di base fino allo 0,4 per cento.
Sui proventi dell’affitto è dovuta l’Irpef ordinaria con applicazione dell’aliquota marginale (dal 23% al 43%) o, per chi sceglie il regime della cedolare secca, l’imposta sostitutiva (con aliquota del 19%, in caso di canone concordato) che assorbe, oltre l’Irpef, le relative addizionali regionale e comunale, e le imposte di registro e di bollo ordinariamente dovute per la registrazione del contratto.

risponde
Antonina Giordano
 pubblicato Giovedì 12 Luglio 2012

I quesiti più cliccati

alt default
Inviato il modello 730, mi sono accorto di aver portato in detrazione maggior oneri, con conseguente credito superiore a quanto spettante. Posso presentare il 730 integrativo?
alt default
Percepisco una pensione d'invalidità dall’Inarcassa per una riduzione quasi totale della mia capacità lavorativa a seguito di un'ischemia celebrale. La devo dichiarare?
alt default
La sostituzione di infissi esterni con modifica di materiale o tipologia di infisso rientra in uno degli interventi di manutenzione straordinaria che consentono di usufruire del bonus mobili?
alt default
Sono residente in Italia, ricevo da una società inglese somme a titolo di distribuzione utili. In Inghilterra non effettuano alcuna trattenuta. Vanno tassate in Italia?
alt default
Mia cognata, disabile, ha necessità di installare un montascale nel condominio ove è proprietaria di un appartamento. Può usufruire di qualche agevolazione?