La Posta
Mutuo per costruzione abitazione principale
È possibile detrarre la quota di interessi passivi del coniuge a carico quando il mutuo è stato stipulato per la costruzione dell’abitazione principale?
Asia Priolino
È prevista una detrazione Irpef pari al 19% degli interessi passivi e relativi oneri accessori (nonché delle quote di rivalutazione dipendenti da clausole di indicizzazione), derivanti da mutui ipotecari contratti, a partire dal 1998, per la costruzione (e la ristrutturazione edilizia) dell’abitazione principale. La detrazione è calcolata su un importo massimo di 2.582,28 euro (articolo 15, comma 1-ter, Dpr 917/1986). Diversamente da quanto previsto per gli interessi relativi al mutuo stipulato per l’acquisto dell’abitazione principale, in caso di mutuo acceso per la costruzione, la quota di interessi del coniuge fiscalmente a carico non può essere portata in detrazione dall’altro coniuge (circolare n. 11/E del 21 maggio 2014, paragrafo 3.2).

risponde
Gennaro Napolitano
 pubblicato Lunedì 17 Luglio 2017

I quesiti più cliccati

A partire da quale anno le spese di formazione sostenute da un lavoratore autonomo sono integralmente deducibili?
Ho venduto, prima del decorso dei cinque anni dall’acquisto, l’appartamento comprato con i benefici prima casa. Posso evitare la decadenza costruendo, su un terreno di mia proprietà, un nuovo immobile da adibire ad abitazione principale?
Sono in pensione dallo scorso anno. La maggiorazione sociale che percepisco è tassabile?
Le somme corrisposte al coniuge separato a titolo di “contributo-casa” sono deducibili?
La regola della solidarietà nel pagamento dell’imposta di registro relativa a un contratto di locazione vale anche per gli agenti immobiliari?
FiscoOggi è una pubblicazione dell'Agenzia delle Entrate - Ufficio Comunicazione
Testata registrata al Tribunale di Roma il 19.9.2001 con n. 405/2001
Direttore responsabile Claudio Borgnino