La Posta
Premi assicurazione vita e infortuni
Entro quale limite sono detraibili i premi versati per contratti di assicurazione sulla vita e contro gli infortuni stipulati o rinnovati entro il 31 dicembre 2000?
Carlo P.
La detrazione Irpef del 19% dei premi versati per i contratti di assicurazione sulla vita e contro gli infortuni, stipulati o rinnovati entro il 31 dicembre 2000, spetta a condizione che il contratto abbia una durata non inferiore a cinque anni e non consenta la concessione di prestiti nel periodo di durata minima (articolo 15, comma 1, lettera f, Tuir). Il beneficio compete anche se i premi sono stati pagati a compagnie assicurative estere. La detrazione è calcolata su un ammontare massimo del premio pari a 530 euro. Tale limite deve essere considerato complessivamente e, pertanto, anche in presenza di una pluralità di contratti, l’ammontare massimo di spesa detraibile non può superare 530 euro (circolare n. 7/E del 4 aprile 2017, pagina 142).

risponde
Gennaro Napolitano
 pubblicato Venerdì 20 Aprile 2018

I quesiti più cliccati

È possibile usufruire dei benefici prima casa in caso di acquisto di un’abitazione situata nello stesso comune in cui già possiedo la nuda proprietà di un’altra abitazione?
Un professionista può dedurre il 20% dell’Imu per un immobile adibito a uso promiscuo?
Per la detrazione Irpef relativa agli interessi passivi, il contratto di mutuo agrario può riguardare qualsiasi tipologia di terreno?
La detrazione delle spese per la frequenza degli asili nido è cumulabile con il bonus asili nido erogato dall’Insp?
Qual è l’effetto del mancato rispetto del termine per la costituzione in giudizio del ricorrente?
FiscoOggi è una pubblicazione dell'Agenzia delle Entrate - Ufficio Comunicazione
Testata registrata al Tribunale di Roma il 19.9.2001 con n. 405/2001
Direttore responsabile Claudio Borgnino