La Posta
Sostituzione della caldaia e bonus mobili
La sostituzione della caldaia consente di beneficiare del bonus arredi?
Gioacchino N.
A favore dei contribuenti che fruiscono della detrazione per gli interventi di recupero del patrimonio edilizio (articolo 16-bis, Tuir), è riconosciuta una detrazione per le spese sostenute dal 6 giugno 2013 per l’acquisto di mobili e di grandi elettrodomestici di classe non inferiore alla A+, nonché A per i forni, finalizzati all’arredo dell’immobile oggetto di recupero (articolo 16, comma 2, Dl 63/2013). La detrazione è stata da ultimo prorogata al 31 dicembre 2017. Gli interventi di recupero del patrimonio edilizio, ammessi alla detrazione del 36% (attualmente 50%), costituiscono presupposto per l’accesso al “bonus mobili” qualora si configurino quanto meno come interventi di manutenzione straordinaria ove eseguiti su singole unità immobiliari abitative. Con riguardo agli interventi finalizzati al risparmio energetico (articolo 16-bis, comma 1, lettera h, Tuir), gli interventi che utilizzano fonti rinnovabili di energia sono riconducibili alla manutenzione straordinaria per espressa previsione normativa (cfr articolo 123, comma 1, Dpr 380/2001), mentre, negli altri casi, dovrà esserne valutata la riconducibilità alla manutenzione straordinaria, tendendo conto che gli interventi sugli impianti tecnologici diretti a sostituirne componenti essenziali con altri che consentono di ottenere risparmi energetici rispetto alla situazione preesistente, rispondono al criterio dell’innovazione e sono tendenzialmente riconducibili alla manutenzione straordinaria. Pertanto, la sostituzione della caldaia, in quanto intervento diretto a sostituire una componente essenziale dell’impianto di riscaldamento e come tale qualificabile intervento di “manutenzione straordinaria”, consente l’accesso al bonus mobili, in presenza di risparmi energetici conseguiti rispetto alla situazione preesistente. Non rileva a tal fine il fatto che tale intervento sia riconducibile anche nell’ambito della lettera h) del citato articolo 16-bis (circolare 3/E del 2 marzo 2016, paragrafo 1.5).

risponde
Gennaro Napolitano
 pubblicato Lunedì 15 Maggio 2017

I quesiti più cliccati

In che misura sono detraibili nella dichiarazione dei redditi le spese sostenute per una badante?
Le spese sostenute per sedute di osteopatia sono detraibili?
E' possibile usufruire del bonus mobili per l'acquisto del parquet?
Per il rinnovo della patente è necessario sostenere una visita medica che accerti il permanere delle condizioni di idoneità psicofisica. La spesa può essere detratta?
Sono iscritto al conservatorio. Anche quest’anno è possibile beneficiare del contributo per l’acquisto di uno strumento musicale?
FiscoOggi è una pubblicazione dell'Agenzia delle Entrate - Ufficio Comunicazione
Testata registrata al Tribunale di Roma il 19.9.2001 con n. 405/2001
Direttore responsabile Claudio Borgnino