La Posta
Spesometro e schede carburante
alt default
Devo inviare lo spesometro per l’anno di imposta 2012. Devono essere indicate anche le schede carburante?
Lucia Vivenzi
I contribuenti soggetti all’imposta sul valore aggiunto non sono soggetti all’obbligo di tenuta della scheda carburante nell’ipotesi in cui effettuino acquisti di carburante esclusivamente mediante carte elettroniche (articolo 7, comma 2, lettera p, del Dl 70/2011). In tale ipotesi, infatti, opera l’esonero dalla tenuta della scheda carburante previsto dall’articolo 1, comma 3-bis, del Dpr 444/1997. Ciò in quanto l’uso della carta di credito (o di debito o di una prepagata) consente comunque di conoscere gli acquisti di carburante effettuati attraverso la comunicazione cui sono tenuti gli operatori finanziari (come indicato dall’articolo 21, comma 1-ter, del Dl 78/2010). Negli altri casi, in cui permane la tenuta delle schede carburante, è invece necessario darne comunicazione attraverso il modello polivalente predisposto dall’Agenzia delle Entrate con il provvedimento del 2 agosto 2013, riportando i dati con le stesse modalità del documento riepilogativo.

risponde
Gianfranco Mingione
 pubblicato Lunedì 18 Novembre 2013

I quesiti più cliccati

Sono detraibili le spese per recupero edilizio che il contribuente sostiene mediante un finanziamento?
alt default
Per comprare la mia abitazione principale ho stipulato un mutuo, il cui importo è superiore al costo di acquisto. Come deve essere calcolata la detrazione per gli interessi passivi?
A quali condizioni è prevista l’applicazione dell’aliquota Iva agevolata per l’acquisto di sussidi tecnici e informatici da parte di persone con disabilità?
Per poter beneficiare della detrazione Irpef per gli interventi di recupero edilizio, in quali casi è necessario inviare la comunicazione all’Asl?
Qual è il codice tributo da utilizzare per il versamento della sanzione relativa all’imposta di bollo?
FiscoOggi è una pubblicazione dell'Agenzia delle Entrate - Ufficio Comunicazione
Testata registrata al Tribunale di Roma il 19.9.2001 con n. 405/2001
Direttore responsabile Claudio Borgnino