La Posta
Tasso d’interesse legale
Qual è il tasso d’interesse legale applicabile al calcolo degli interessi moratori dovuti al Fisco?
P. Cretara
Dal 1° gennaio 2012 la misura del saggio di cui all’articolo 1284 del codice civile applicabile al calcolo degli interessi moratori sulle somme dovute ai creditori (fra i quali i crediti liquidi esigibili e gli interessi moratori dovuti al Fisco) è del 2,5%. Il nuovo tasso (il precedente era dell’1,5%) è stato fissato con decreto ministeriale del 12 dicembre 2011, in base al rendimento dei titoli di Stato (quello lordo annuo dei titoli di durata non superiore a 12 mesi) e all’andamento dell’inflazione.

risponde
Antonina Giordano
 pubblicato Martedì 13 Marzo 2012

I quesiti più cliccati

Ho presentato il modello 730/2016 dal quale è risultato un credito Irpef. Il datore di lavoro, per incapienza, non ha provveduto integralmente al rimborso. Come devo comportarmi?
Sono una professionista. Posso detrarre come costo d'esercizio i canoni versati per un’unità immobiliare di categoria A/2, il cui contratto di locazione è stato registrato con la cedolare secca?
Nel 2015 ho conseguito redditi assoggettati a cedolare secca per 7.500 euro e redditi da lavoro dipendente per 20.000 euro. Ho diritto al bonus Irpef di 80 euro mensili?
Sono previste agevolazioni fiscali per l'acquisto di strumenti informatici (nello specifico un computer) per mio figlio, affetto da disturbi specifici dell'apprendimento?
Io e mia moglie abbiamo i nostri due figli a carico, al 50% ciascuno. Per uno dei due, abbiamo sostenuto spese dentistiche di importo elevato; i documenti di spesa sono intestati al ragazzo. Potevo detrarre tutto io?
FiscoOggi è una pubblicazione dell'Agenzia delle Entrate - Ufficio Comunicazione
Testata registrata al Tribunale di Roma il 19.9.2001 con n. 405/2001
Direttore responsabile Claudio Borgnino