La Posta
Titolo di studio conseguito all’estero
I contributi pagati all’università pubblica per il riconoscimento della laurea conseguita all’estero possono essere considerati spese detraibili?
Vincenzo N.
I contributi pagati per il riconoscimento del titolo di studio conseguito all’estero non rientrano nel novero delle spese per frequenza di corsi di istruzione universitaria, per le quali il Tuir (articolo 15, comma 1, lettera e) riconosce il diritto alla detrazione d’imposta del 19% (circolare 39/E del 1° luglio 2010, paragrafo 2.1).
 

risponde
Gennaro Napolitano
 pubblicato Giovedì 29 Dicembre 2016

I quesiti più cliccati

Il limite di spesa previsto per la detrazione delle spese veterinarie è riferito a ogni animale posseduto o è un limite complessivo?
Per il 2018 qual è il limite di spesa per la detrazione delle spese per la frequenza della scuola materna?
Il condominio in cui vivo ha deciso di locare l’appartamento che fungeva da alloggio del custode. In questo caso, è possibile optare per la cedolare secca?
Io e mia figlia conviviamo nell’appartamento, di cui lei è proprietaria. Qualche mese fa abbiamo acquistato un box pertinenziale. La fattura è a suo nome, ma il bonifico è stato eseguito da me. Posso fruire della detrazione Irpef?
Il modello Rli per la registrazione di un contratto di locazione è stato scartato perché i dati catastali sono sbagliati. Dove posso verificare i dati esatti?
FiscoOggi è una pubblicazione dell'Agenzia delle Entrate - Ufficio Comunicazione
Testata registrata al Tribunale di Roma il 19.9.2001 con n. 405/2001
Direttore responsabile Claudio Borgnino