La Posta
Titolo di studio conseguito all’estero
I contributi pagati all’università pubblica per il riconoscimento della laurea conseguita all’estero possono essere considerati spese detraibili?
Vincenzo N.
I contributi pagati per il riconoscimento del titolo di studio conseguito all’estero non rientrano nel novero delle spese per frequenza di corsi di istruzione universitaria, per le quali il Tuir (articolo 15, comma 1, lettera e) riconosce il diritto alla detrazione d’imposta del 19% (circolare 39/E del 1° luglio 2010, paragrafo 2.1).
 

risponde
Gennaro Napolitano
 pubblicato Giovedì 29 Dicembre 2016

I quesiti più cliccati

Sono proprietaria di due case nello stesso comune; una è la mia abitazione principale, nell’altra abita mia zia (contratto di comodato). Ai fini Irpef come è tassata la seconda abitazione?
Presso quale ufficio deve essere registrato un contratto di locazione?
Su quali beni dei figli è escluso l’usufrutto legale dei genitori? E, in tal caso, chi deve presentare la dichiarazione dei redditi?
Mio padre è deceduto lo scorso mese di dicembre. Per la dichiarazione di successione è già possibile utilizzare il nuovo modello?
Tra un paio di mesi acquisterò un’abitazione da un’impresa costruttrice (stipula prevista a febbraio 2017). È detraibile l’Iva che ho già pagato in acconto nel 2016?
FiscoOggi è una pubblicazione dell'Agenzia delle Entrate - Ufficio Comunicazione
Testata registrata al Tribunale di Roma il 19.9.2001 con n. 405/2001
Direttore responsabile Claudio Borgnino