La Posta
Titolo di studio conseguito all’estero
I contributi pagati all’università pubblica per il riconoscimento della laurea conseguita all’estero possono essere considerati spese detraibili?
Vincenzo N.
I contributi pagati per il riconoscimento del titolo di studio conseguito all’estero non rientrano nel novero delle spese per frequenza di corsi di istruzione universitaria, per le quali il Tuir (articolo 15, comma 1, lettera e) riconosce il diritto alla detrazione d’imposta del 19% (circolare 39/E del 1° luglio 2010, paragrafo 2.1).
 

risponde
Gennaro Napolitano
 pubblicato Giovedì 29 Dicembre 2016

I quesiti più cliccati

Le somme corrisposte al coniuge separato a titolo di “contributo-casa” sono deducibili?
La regola della solidarietà nel pagamento dell’imposta di registro relativa a un contratto di locazione vale anche per gli agenti immobiliari?
Per la detrazione delle spese sostenute per sedute di psicoterapia, è necessaria la prescrizione medica?
Se la dichiarazione di successione non è stata presentata, qual è il termine entro cui l’Agenzia delle entrate deve notificare l’avviso di liquidazione dell’imposta?
Un decreto ingiuntivo emesso a favore di un fideiussore, che ha agito in via di regresso nei confronti del debitore principale, è soggetto all’imposta di registro in misura fissa o proporzionale?
FiscoOggi è una pubblicazione dell'Agenzia delle Entrate - Ufficio Comunicazione
Testata registrata al Tribunale di Roma il 19.9.2001 con n. 405/2001
Direttore responsabile Claudio Borgnino