Avviso ai litiganti

Per l’applicazione della disposizione antielusiva, non è necessario aggirare il divieto imposto da una norma imperativa. Basta molto meno
L’uso improprio di un legittimo strumento giuridico, che consente di eludere l’applicazione del regime fiscale proprio dell’operazione soggetta a imposta, non costituisce un comportamento fraudolento, ma fa scattare comunque la norma antielusiva diretta a impedire la sottrazione alla corretta tassazione di un determinato reddito. [...]
La violazione degli obblighi formali contabili e dichiarativi, pur non impedendo l’insorgenza del diritto al recupero dell’imposta, incide sul suo esercizio
Il meccanismo dell’inversione contabile comporta che il mancato rispetto degli adempimenti può provocare la decadenza dal diritto alla detrazione da parte del concessionario allorché, pur essendo a conoscenza della natura imponibile di una fornitura, ometta, per tardività o per negligenza, di richiedere la detrazione dell’Iva a monte entro il termine previsto dalla legge. [...]
Occorre dimostrare che il costo si riferisca ad attività da cui derivano ricavi che concorrono a formare il reddito di impresa e che non sia sproporzionato o estraneo
La produzione di documenti di spesa non prova di per sé il requisito della inerenza all’attività di impresa. Né è sufficiente che la spesa sia stata riconosciuta e contabilizzata, atteso che essa può essere inserita nella contabilità aziendale solo se esiste una documentazione di supporto, dalla quale possa ricavarsi oltre che l’importo la ragione della stessa e la sua coerenza economica, altrimenti risultando legittima la negazione della sua deducibilità. [...]
L’intensità dell’offesa deve essere valutata anche in rapporto alla condotta nella sua interezza, con riferimento all'ammontare totale non versato
immagine generica illustrativa
Quella specifica parte della dichiarazione che accoglie l’opzione assume il valore di atto negoziale e come tale, in caso di errore, non si può correggere
L’agente è reo poiché, al momento del suo subentro nella carica, aveva la consapevolezza della irrisolvibile mancanza di liquidità
La norma di riferimento, con l’elenco degli indici che possono dar luogo a imponibile, non esaurisce la casistica delle situazioni rivelatrici di capacità contributiva
Solo l’avviso di ricevimento è documento idoneo a dimostrare che la consegna è avvenuta, in una certa data, nelle mani di persona idonea
Il principio è applicabile ai controlli delle dichiarazioni tributarie a seguito di verifica dei dati indicati dal contribuente
Spetta all'interessato contrastarne l’efficacia dimostrando che le operazioni sono già incluse nel reddito soggetto a imposta o sono irrilevanti
Secondo il consolidato orientamento della suprema Corte sussiste una sostanziale unitarietà del criterio, in particolare riguardo agli aspetti strutturali
FiscoOggi è una pubblicazione dell'Agenzia delle Entrate - Ufficio Comunicazione
Testata registrata al Tribunale di Roma il 19.9.2001 con n. 405/2001
Direttore responsabile Claudio Borgnino