Avviso ai litiganti

E spetta al contribuente dimostrare il contrario, fornendo le prove dell’esistenza di situazioni straordinarie, oggettive e indipendenti dalla sua volontà
I parametri, previsti dall’articolo 30 della legge 724/1994, sono fondati sulla correlazione tra il valore di determinati beni patrimoniali e un livello minimo di ricavi e proventi, il cui mancato raggiungimento costituisce elemento sintomatico della natura non operativa della società. Spetta al contribuente spiegare – e provare – il perché del mancato raggiungimento della soglia di operatività. [...]
A rilevare, per l’applicazione di una corretta tassazione, sono l’intrinseca natura e gli effetti giuridici del negozio rispetto al titolo e alla forma apparente
L’amministrazione finanziaria può riqualificare come cessione di azienda la cessione totalitaria delle quote di una società, senza essere tenuta a provare l’intento elusivo delle parti, attesa l’identità della funzione economica dei due contratti, consistente nel trasferimento del potere di godimento e disposizione dell’azienda da un gruppo di soggetti a un altro gruppo o individuo. [...]
Corretto, da parte dall’ufficio, procedere con la rideterminazione della capacità contributiva se emergono elementi che fanno presumere un diverso imponibile
Legittimo l’accertamento sintetico e la relativa rettifica della dichiarazione del coltivatore diretto comprensiva solo dei redditi agrario e dominicale determinati in base agli estimi catastali del fondo da lui condotto. Al contribuente dimostrare che i proventi derivanti dalla sua attività giustificano il suo tenore di vita o che è in possesso di ulteriori redditi non imponibili o separatamente tassati. [...]
Non rileva il luogo del rinvenimento ma il fatto che si tratti di documentazione idonea a rappresentare l’attività e la situazione patrimoniale
Il criterio, posto a difesa della certezza del diritto, vale anche per le pronunce della Cge nel caso in cui siano maturati i termini di prescrizione o decadenza
Per contestare la veridicità dei redditi dichiarati sono sufficienti i movimenti finanziari sospetti emersi in verifica; al contribuente smentire l’ufficio
Per dedurre i costi come spese di pubblicità, bisogna dimostrare che ne possa derivare un concreto vantaggio per la società che li sostiene
Incaricare un professionista della trasmissione telematica non solleva dalla violazione di omessa dichiarazione nel caso in cui questa non pervenisse al Fisco
La trasmissione dei dati relativi alle operazioni agevolate non è una facoltà, ma un obbligo imprescindibile di chi vuole usufruire dello sconto fiscale
Purché giustificato da dati obiettivi rilevati dai documenti esaminati e da criteri di computo delle percentuali di ricarico logicamente condivisibili
Poche righe scritte dove capita possono provare che nonostante scritture e registri formalmente inattaccabili ci siano, in realtà, ulteriori ricavi occultati al Fisco
FiscoOggi è una pubblicazione dell'Agenzia delle Entrate - Ufficio Comunicazione
Testata registrata al Tribunale di Roma il 19.9.2001 con n. 405/2001
Direttore responsabile Claudio Borgnino