Avviso ai litiganti

La trasmissione dei dati relativi alle operazioni agevolate non è una facoltà, ma un obbligo imprescindibile di chi vuole usufruire dello sconto fiscale
Il contribuente ammesso a beneficiare dei contributi, concessi sotto forma di credito d'imposta, per l'effettuazione di investimenti nelle aree svantaggiate del Paese, decade da tale beneficio se omette di presentare la comunicazione con le informazioni sul contenuto e la natura dell'investimento effettuato (cosiddetto modello CVS), a prescindere dall’effettiva realizzazione dello stesso. [...]
Purché giustificato da dati obiettivi rilevati dai documenti esaminati e da criteri di computo delle percentuali di ricarico logicamente condivisibili
L’ufficio può procedere all'accertamento di tipo induttivo, attraverso una determinazione della percentuale di ricarico dei prezzi di vendita rispetto a quelli di acquisito, a determinate condizioni: questa deve fondarsi, anzitutto, su un campione di merci rappresentativo e adeguato per qualità e quantità rispetto al fatturato complessivo. [...]
Poche righe scritte dove capita possono provare che nonostante scritture e registri formalmente inattaccabili ci siano, in realtà, ulteriori ricavi occultati al Fisco
Una contabilità informale tenuta, ad esempio, su brogliacci, agende o matrici di assegni, costituisce, ai fini Iva, indizio grave, preciso e concordante dell’esistenza di imponibili non riportati nella contabilità ufficiale. Di conseguenza, in tal caso, l’Agenzia delle Entrate può procedere con l’accertamento induttivo anche in presenza di scritture ufficiali apparentemente regolari. [...]
Il plico giunto all’indirizzo del destinatario si ritiene consegnato a questi se l'operazione è avvenuta tramite spedizione postale direttamente dal Fisco
Rappresenta una sufficiente motivazione dell'atto riscossorio emanato: ribadito l'orientamento giurisprudenziale di legittimità
L’onere di provare l’inerenza incombe al contribuente, cui spetta pure provare la coerenza economica della somma, ove contestata dall’amministrazione
Deve riguardare non solo la disponibilità di ulteriori redditi, ma anche la loro entità e la durata del possesso
Il Fisco vi può far ricorso, sulla base dei dati e delle notizie comunque raccolti o venuti a sua conoscenza, in caso di accertamento d'ufficio
Le obbligazioni passano ai soci, che ne rispondono in relazione alla loro responsabilità limitata o illimitata “pendente societate”
Si tratta di una scelta riguardante l’organizzazione e la gestione interna delle risorse umane della struttura che l’Amministrazione finanziaria non deve spiegare
Il confronto è necessario quando è opportuno un chiarimento e non nell’ipotesi in cui la posizione fiscale è inequivocabile e il tributo è sicuramento dovuto
FiscoOggi è una pubblicazione dell'Agenzia delle Entrate - Ufficio Comunicazione
Testata registrata al Tribunale di Roma il 19.9.2001 con n. 405/2001
Direttore responsabile Claudio Borgnino