Giurisprudenza

servizio di accesso stradale
Protagonisti del contenzioso comunitario sono l’Autorità stradale nazionale dell’Irlanda e il Fisco nazionale sull’assoggettamento a imposta del servizio di accesso stradale a pedaggio
Un ente di diritto pubblico che esercita un'attività offrendo accesso a una strada dietro pagamento di un pedaggio non va considerato in concorrenza con privati che riscuotono pedaggi su altre strade sulla base di un contratto con l’ente di diritto pubblico interessato e l’attività non paga Iva in quanto non svolta in regime di concorrenza effettiva. [...]
Gli eurogiudici chiamati a pronunziarsi sulla conformità della normativa italiana che attribuisce incentivi alle sole imprese "energivore" che operano nel settore manifatturiero
luce e gas
Secondo la Corte rientrano nella nozione di "sgravi fiscali" gli incentivi riconosciuti, dal diritto nazionale, alle imprese a forte consumo di energia e non è contraria al diritto comunitario la normativa nazionale che preveda sgravi fiscali sul consumo di elettricità a favore delle imprese a forte consumo di energia unicamente nell’ambito del settore manifatturiero. [...]
La controversia, giunta a sentenza ieri, verte sull’interpretazione dell’articolo 311, paragrafo 1, punto 1, della direttiva 2006/112/CE in materia di imposta sul valore aggiunto
I pezzi usati provenienti da autoveicoli fuori uso acquisiti da un’impresa di riciclaggio di automobili presso un privato e destinati a essere venduti come pezzi di ricambio costituiscono dei “beni d’occasione” e le cessioni di tali pezzi effettuate da un soggetto passivo-rivenditore sono assoggettate all’applicazione del regime del margine. [...]
diritto d'autore
È la conclusione degli eurogiudici a margine della controversia che ha visto protagonisti la Società polacca di artisti e interpreti di opere musicali e il ministero delle Finanze
La differenza assume rilevanza ai fini delle imposte sul reddito. L’indennità corrisposta, infatti, a seconda della sua identificazione, può configurarsi o meno come tassabile
Nel processo tributario è ammessa la motivazione che rinvia, in toto, a un altro provvedimento giudiziario, ma le ragioni della decisione devono essere chiare, univoche ed esaustive
L’adesione alla procedura per il rientro dei capitali determina l’esclusione della punibilità dei reati tributari esclusivamente se si è provveduto a saldare l’imposta dovuta
Nuovamente evidenziata la rigidità del meccanismo di riscossione dell’imposta di registro. La Ctr, tuttavia, riconosce all’erario il diritto di avere vie agevoli per il recupero
masso su carreggiata
Il contribuente può beneficiare di sanzioni determinate ex lege in misura ridotta solo se ha pagato integralmente, nei termini previsti, la somma dovuta a titolo di imposta
casa in costruzione
L’operazione non è esente, ma deve essere assoggettata al tributo, con conseguente applicazione delle imposte ipotecaria e catastale in misura fissa e non proporzionale
immagine di scontrino alla lente d'ingrandimento
L'avviso di accertamento è legittimo anche se al contribuente non viene esibito il provvedimento che dà il via libera all'attività di controllo finanziario sui conti correnti
FiscoOggi è una pubblicazione dell'Agenzia delle Entrate - Ufficio Comunicazione
Testata registrata al Tribunale di Roma il 19.9.2001 con n. 405/2001
Direttore responsabile Claudio Borgnino