Normativa e prassi

Quella non proporzionale, finalizzata all’assegnazione agevolata di beni immobili ai soli soci che riceveranno partecipazioni nella società scissa, è priva di carattere abusivo
La scelta operata appare in linea con la ratio della disciplina dell’assegnazione agevolata dei beni ai soci diretta a offrire l’opportunità di estromettere dal regime d’impresa quegli immobili per i quali non si presentano condizioni di impiego mediamente profittevoli. Lo ha precisato l’Agenzia nella risoluzione 98/E pubblicata oggi. [...]
Secondo l’Agenzia delle Entrate, nella fattispecie non sussistono i presupposti per l’applicazione della disciplina dell’articolo 10-bis dello Statuto dei diritti del contribuente
Non è abusiva, ai fini delle imposte dirette, l’operazione di scissione parziale proporzionale funzionale alla cessione delle partecipazioni nella società scissa, rimasta titolare del solo ramo aziendale operativo, da parte dei soci anche persone fisiche. L’importante chiarimento è contenuto nella risoluzione 97/E pubblicata oggi. [...]
I contribuenti interessati devono presentare una specifica istanza, utilizzando l’apposito modello, che va trasmesso all’Agenzia delle Entrate esclusivamente in via telematica
Adottate le disposizioni attuative della definizione agevolata delle controversie tributarie in cui è parte l’Agenzia. Approvato il modello per la presentazione della domanda e definiti nel dettaglio modalità e termini di trasmissione e di versamento degli importi dovuti. Questo, in sintesi, quanto previsto dal provvedimento 21 luglio 2017. [...]
Dopo aver ribadito i requisiti previsti dal Tuir per la deducibilità dei costi, l’Agenzia delle Entrate mette in chiaro le modalità per la loro conservazione dematerializzata
Ampliata la dispensa dagli obblighi dichiarativi: chi aderisce al secondo atto della procedura di collaborazione volontaria è esonerato dagli adempimenti informativi su Ivie e Ivafe
Se hanno trasmetto le certificazioni uniche per i redditi di lavoro dipendente e autonomo e non hanno versato con F24 e F24EP, l’adempimento dichiarativo risulta completo
Prevista la defiscalizzazione degli utili reinvestiti nell’attività e l’esclusione dell’applicazione degli studi di settore, dei parametri e degli indici sintetici di affidabilità fiscale
Quelli già previsti per i cittadini dalla risoluzione 79/E dello scorso 30 giugno devono essere utilizzati anche dagli enti pubblici, che, però, versano mediante delega di pagamento F24EP
Le nuove norme prevedono l’introduzione di rigorosi obblighi di trasparenza e di informazione, a carico sia dei beneficiari del contributo sia delle amministrazioni erogatrici
Dopo le modifiche alla disciplina del tributo, l’amministrazione illustra le modalità di determinazione della base imponibile e di compilazione del modello di dichiarazione 2017
Il provvedimento interviene sul Dm del 27 giugno emanato a seguito delle novità normative della “manovrina”, apportando correzioni minime nella forma, ma di una certa rilevanza sostanziale
FiscoOggi è una pubblicazione dell'Agenzia delle Entrate - Ufficio Comunicazione
Testata registrata al Tribunale di Roma il 19.9.2001 con n. 405/2001
Direttore responsabile Claudio Borgnino