Normativa e prassi

L’Agenzia delle Entrate detta le istruzioni agli operatori finanziari per poter rimediare a errori minori o gravi non conformità rilevati e trasmessi dall’autorità fiscale degli Stati Uniti
Definiti le modalità e i termini per le correzioni da parte delle Rifi, ossia le istituzioni finanziarie italiane tenute a inviare i dati relativi ai contribuenti statunitensi, delle informazioni inesatte o incomplete. L’Agenzia ritorna sull’accordo Fatca con un provvedimento del 26 luglio 2016, dedicato a modifiche e integrazioni. [...]
L’avvicendamento tra i due Centri operativi è dovuto a una revisione dell’articolazione interna dell’Agenzia, con potenziamento del settore internazionale della Dc Accertamento
La gestione di tutte le attività riguardanti il “Mini one stop shop” passa dal Centro operativo di Venezia a quello di Pescara; l’attività di assistenza ai contribuenti continua a essere garantita dai Cam, mentre la competenza per eventuali controversie riguardanti gli atti emessi dal Cop è della Ctp di Pescara (provvedimento del 26 luglio). [...]
Il passaggio dalla delega ordinaria a quella riservata ai versamenti con elementi identificativi, chiesto dall'Istituto nazionale di previdenza sociale, scatterà dal prossimo 8 agosto
immagine di modello F24
a causale contributo "SAMM", istituita per il mancato versamento delle ritenute previdenziali e assistenziali operate dal datore di lavoro sulle retribuzioni dei dipendenti, deve essere ora utilizzata esclusivamente nel modello di pagamento F24 "Versamenti con elementi identificativi". Lo ha stabilito la risoluzione n. 62/2016. [...]
La previsione di esenzione disposta dal Dl 269/2003 è applicabile al complessivo rapporto di finanziamento, quindi anche all’erogazione delle somme da parte delle banche
Nel documento di prassi, i casi di esonero dalla prestazione di garanzia, anche se in presenza di avvisi di accertamento o di rettifica, qualora manchino situazioni di rischio
Dalle modalità di esercizio dell’opzione al calcolo del versamento annuo, anche nelle ipotesi di partecipazione al consolidato nazionale o di operazioni straordinarie
Pubblicato il codice tributo per l’utilizzo in compensazione, mediante delega di pagamento, dell’incentivo riconosciuto alle imprese del settore per la formazione professionale
Dopo la competenza sul controllo e recupero dei crediti Iva in compensazione, riconosciuta anche la possibilità di emettere gli atti di contestazione e di irrogazione delle sanzioni
cartina
Realizzato dall’Istat e dalle Entrate si basa sui dati delle mappe e degli indirizzari rilevati a livello comunale nel corso del 15° Censimento generale della popolazione e delle abitazioni
Il beneficio tributario non prevede “contrasti” con ulteriori trattamenti di vantaggio disciplinati da altre autorità, quindi, semmai, gli ostacoli arrivano da quest’ultime
Deve essere indicata, si legge nel documento di prassi che l’ha creata, nella sezione “Inps”, in corrispondenza, esclusivamente, della colonna “importi a debito versati”